Home > Android > Instagram starebbe lavorando ad un programma di affiliazione

Instagram starebbe lavorando ad un programma di affiliazione

Instagram è un social network in continua evoluzione e gli ultimi aggiornamenti sono volti a migliorare tutto ciò che concerne le Storie, funzionalità che ormai ha già un paio di anni alle spalle. Nel corso delle settimane abbiamo dedicato ampio spazio alle novità di questo servizio in costante espansione grazie alle costanti novità che sono arrivate nel corso dei mesi.

Basti pensare all’introduzione dei filtri facciali a realtà aumentata, la possibilità di archiviare i propri post e le Storie basate su luoghi e hashtag ed anche le novità legate alla gestione dei commenti, oltre alla possibilità di inserire musica nelle Storie.Si è poi cominciato a dare molto spazio anche a Direct con la possibilità di fare videochiamate e  di aggiungere amici ad una video chat in Direct. Successivamente l’azienda ha iniziato a prendere provvedimenti contro l’aumento di spam, fake news e post offensivi che contraddistinguono sempre più i social network. 

Ultimamente però quest’app punta anche a contrastare l’ascesa di un pericoloso concorrente, l’ormai famosissimo TikTok. Per questo motivo dopo aver inizialmente introdotto tre nuovi effetti all’interno della funzione Boomerang: trattasi di SlowMo, “Echo” e “Duo” alla fine ha deciso di introdurre un nuovo strumento dedicato: trattasi di Instagram Reels, disponibile da alcuni giorni anche in Italia.

Oggi parliamo di nuovi strumenti che potrebbero arrivare a breve come un programma di affiliazione del quale ancora non sappiamo molto ma che consentirà agli influencer di monetizzare i propri contenuti sulla piattaforma.

Altre funzioni in arrivo potrebbero essere: 1) il controllo dei contenuti, che consentirà agli utenti di bloccare parole chiave specifiche nei messaggi diretti.; 2) una nuova opzione post edit che riguarda la luminosità delle foto che verrebbe modificata con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale. 

Ad oggi tutte e tre queste nuove opzioni sono state scovate da un developer italiano, ma potrebbero essere necessarie alcune settimane prima di avere informazioni più complete.

Via