Home > Apple > Il Face ID sarà protagonista su tutti gli iPhone del 2018?

Il Face ID sarà protagonista su tutti gli iPhone del 2018?

La rimozione del Touch ID sul nuovo iPhone X, sostituito con il Face ID, rappresenta un cambiamento epocale non solo per Apple ma per l’intera industria degli smartphone. Il sensore di impronte è considerato attualmente il miglior sistema biometrico nel rapporto sicurezza/costo/comodità d’uso, tanto da venir utilizzato anche su smartphone di fascia bassa.

La decisione di Apple potrebbe aprire un nuovo ciclo in cui il Touch ID verrà rimosso in favore del Face ID anche su tutta la lineup di iPhone del 2018. Ricordiamo che stando ai dati di Apple, il Touch ID ha un margine di errore di 1 su 50.000 mentre il Face ID ha un margine di errore di 1 su 1 milione.

Ad avanzare l’ipotesi della rimozione del Touch ID in favore del Face ID da tutti i nuovi iPhone è l’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo, ritenuto uno dei migliori esperti inerenti Apple:

Riteniamo che questo cambiamento permetterà a tutti i nuovi modelli di avere un vantaggio competitivo grazie alla differenziazione, sia per quanto riguarda un’esperienza utente a schermo intero che per quanto riguarda applicazioni sviluppate ad-hoc per la TrueDepth Camera.

Insomma, dalle parole dell’analista apprendiamo che anche il design a tutto schermo introdotto con iPhone X sarà una cosa condivisa fra tutti i nuovi iPhone.

La concorrenza Android è ancora lontana 

Tornando al discorso Face ID e vantaggio concorrenziale sugli altri produttori, l’analista pensa che sul fronte Android si raggiungerà un livello di precisione simile al Face ID di Apple nel riconoscimento facciale in 3D solo intorno alla seconda metà del 2018 o all’inizio del 2019.

Ricordiamo che la TrueDepth Camera dovrebbe essere una componente chiave anche dei nuovi iPad Pro.

VIA