Home > Apple > YouTube introduce delle novità riguardanti gli Shorts

YouTube introduce delle novità riguardanti gli Shorts

Google è sempre al lavoro per portare novità sulle proprie applicazioni e nel corso dei mesi ha lavorato moltissimo su YouTube introducendo il supporto ad iPhone X, il supporto agli smartphone Android con display 18:9, testando nuove funzionalità di auto-play e organizzando meglio i contenuti pubblicitari, introducendo nuove opzioni per quanto riguarda la velocità di riproduzione dei video

Qualche mese fa sono iniziate le segnalazioni in rete in merito alla possibilità di eliminazione del tasto Dislike mentre qualche settimana fa l’azienda ha comunicato ufficialmente un cambiamento nella visualizzazione del numero degli iscritti di un canale e qualche mese fa abbiamo parlato di nuova funzionalità chiamata “Shorts” che permetterebbe di realizzare dei piccoli video per fare concorrenza a TikTok

YouTube Shorts ha fatto il suo debutto solo un anno e mezzo fa, ma i creatori che utilizzano la funzione in stile TikTok hanno già accumulato oltre cinque trilioni di visualizzazioni su più piattaforme, inclusi telefoni e laptop Android, grazie alla crescente mania per i video in formato breve.

Oggi torniamo proprio su questo argomento perché YouTube ha annunciato alcune novità riguardanti Shorts. Sulla base del feedback e della domanda degli utenti, il servizio sta iniziando l’implementazione graduale di una funzione che ti consente di utilizzare un segmento di 1-5 secondi da qualsiasi video o cortometraggio YouTube idoneo nella creazione di nuovi contenuti originali per i cortometraggi.

Come utilizzare la funzione: tocca “Crea” e seleziona “Taglia” dalle opzioni di remix. Da lì, potrai campionare un segmento del video da utilizzare nei tuoi contenuti. Puoi fare clic sul menu a 3 punti, selezionare “Taglia” e scegliere il segmento desiderato. Ogni volta che viene creato un cortometraggio dai contenuti del tuo canale, verrà ricondotto al tuo video originale con un collegamento nel lettore cortometraggi.

Se hai un dispositivo iOS, avrai accesso a questa funzione nelle prossime settimane (la novità su Android è in arrivo entro la fine dell’anno.

Via