Home > Android > Poco M4 presentato ufficialmente in India

Poco M4 presentato ufficialmente in India

Lo scorso anno a marzo POCO ha lanciato ufficialmente gli smartphone POCO F3 e POCO X3 Pro. Qualche giorno fa l’azienda cinese ha iniziato a rinnovare la line-up lanciando sul mercato POCO F4 GT. Oggi è il momento di uno smartphone di fascia più bassa ma potenzialmente anche più interessante per rapporto qualità/prezzo. Si tratta di Poco M4 5G, un dispositivo che al cambio dovrebbe costare meno di 200 dollari anche nella versione più costosa.

Ecco la scheda tecnica dello smartphone:

Specification POCO M4 5G
Dimensions and Weight
  • 164 x 76.1 x 8.9mm
  • 200g
Display
  • 6.58-inch LCD
  • FHD+ (2408 x 1080p)
  • 90Hz refresh rate
  • 240Hz touch sampling rate
SoC
  • MediaTek Dimensity 700
    • 2x ARM Cortex-A78 @ 2.05GHz
    • 6x ARM Cortex-A55 @ 2.0GHz
  • ARM Mali-G57 MC2 GPU
RAM and Storage
  • 4GB/6GB RAM
  • 128GB storage
Battery & Charging
  • 5,000 mAh battery
  • 18W fast charger (inside the box)
Rear Camera
  • Primary: 50MP f/1.8
  • Secondary: 2MP depth sensor
Front Camera
  • 8MP f/2.0
Ports
  • USB Type-C port
  • 3.5mm headphone jack
Connectivity
  • 5G NR
  • Bluetooth 5.1
  • Type-C port
  • WiFi 802.11.b/g/n/ac (2.4GHz + 5GHz)
Security Side-mounted fingerprint reader
Software
  • Android 12 with MIUI 13

Si tratta di un dispositivo molto equilibrato per la fascia di prezzo a cui viene proposto, che si affida al già ben rodato processore Mediatek Dimensity 700, il quale oltre a permettere prestazioni dignitose offre anche il pieno supporto alle reti 5G. A livello di connettività c’è tutto quello che serve, incluso il jack audio da 3,5 mm e anche il display è di buona qualità, perché l’azienda non ha scelto un OLED economico come fanno diversi produttori, ma un LCD Full HD+ con refresh rate a 90 Hz. L’azienda ovviamente doveva sacrificare qualcosa per mantenere il prezzo al di sotto dei 200 dollari e in questo caso si è puntato al comparto fotografico.

Ritorneremo sull’argomento non appena avremo i dati ufficiali relativi al mercato italiano.

Via