Home > News > OnePlus: 4 aggiornamenti principali e 5 anni di patch di sicurezza per i suoi device

OnePlus: 4 aggiornamenti principali e 5 anni di patch di sicurezza per i suoi device

OnePlus è un’azienda in costante evoluzione e nel corso degli anni ha cambiato più volte la propria stretegia commerciale, passando dai flagship killer quali gli smartphone OnePlus 7 e 7 Pro. Poi sono arrivati sul mercato OnePlus 7T e 7T Pro e successivamente OnePlus 8 e 8 Pro. In quel periodo di tempo l’azienda cinese ha ufficializzato una nuova categoria di smartphone Oneplus economici, a partire da OnePlus Nord. Ma oggi parliamo di aggiornamenti.

In occasione di un evento tenutosi a Londra all’inizio di questa settimana, OnePlus ha confermato il suo impegno nel migliorare l’esperienza d’uso dei suoi utenti, prevedendo 4 generazioni di OxygenOS e 5 anni di patch di sicurezza sugli smartphone che verranno presentati a partire dal 2023. 

OxygenOS 13.1, il cui lancio globale è previsto per la prima metà del 2023, offrirà un’ampia gamma di miglioramenti all’esperienza dell’utente. Una delle principali aree di interesse sarà la sicurezza, grazie a una versione migliorata della funzione Private Safe di OnePlus introdotta in OxygenOS 13 e all’introduzione di nuove funzioni per la privacy. L’aggiornamento riguarderà anche il miglioramento della salute e del benessere digitale, che si riflette in una maggiore attenzione alle funzioni di accessibilità per gli utenti con disabilità.

Durante l’evento, il team di OxygenOS ha anche illustrato le ottimizzazioni e i miglioramenti introdotti in OxygenOS 13, pensati per offrire prestazioni sempre al top e la tipica esperienza fast & smooth di OnePlus. Questi includono:

 

  • AI System Booster, il quale consente di sospendere più applicazioni contemporaneamente, in modo da poter passare rapidamente da un’applicazione all’altra per un’esperienza più veloce, più fluida e senza interruzioni. Il sistema rende le prestazioni costanti anche in caso di sovraccarico di memoria e svolge il lavoro in pochi secondi. Il risultato è un aumento del 30% del tasso di fluidità, del 20% della velocità di installazione delle app e del 10% della velocità di avvio delle app rispetto alle versioni precedenti di OxygenOS.
  • Homeland Always on Display
  • Always on Display per Spotify
  • Il primo Spatial Audio sviluppato insieme a Google
  • Private Safe 2.0
  • Design Aquamorphic

Via – Press Release