Home > Android > Xiaomi Mi A2 esiste e sarà uno smartphone Android One

Xiaomi Mi A2 esiste e sarà uno smartphone Android One

Di solito quando viene presentato uno smartphone nel titolo dell’articolo genericamente troviamo le parole “annunciato ufficialmente” o “presentato ufficialmente”. Purtroppo in questo caso nessuna delle due soluzioni rende bene l’idea. Infatti, Xiaomi si è limitata a confermare su Twitter l’esistenza di Xiaomi Mi A2 e a confermare il fatto che si tratterà di uno smartphone Android One.

In pratica, la società non aggiunge nulla a quanto già preventivato. Indubbiamente si tratterà di un prodotto interessante perché comunque utilizzerà la base hardware di Xiaomi Mi 6X e quindi rispetto al MI A1 ci saranno novità importanti sia nel design che nella potenza a bordo. Dovremmo avere un display 5,99 pollici FullHD+ (2160 x 1080 pixel) in 18:9, un processore Qualcomm Snapdragon 660 e la doppia fotocamera.

Al momento però se volete uno smartphone Xiaomi con Android One dovrete puntare ancora su Xiaomi Mi A1, il quale continua ad essere un punto di riferimento nella fascia di prezzo tra i 150 e i 200 euro.

Ricordiamo le principali caratteristiche di Xiaomi MI A1:

  • Display da 5.5″ FullHD con vetro Gorilla Glass
  • SoC Qualcomm Snapdragon 625 con Adreno 506
  • 4GB di RAM + 64 GB di storage (espandibili con microSD)
  • Doppia fotocamera posteriore con 12 megapixel (tele da 50mm) + 12 megapixel (wide angle)
  • Fotocamera anteriore da 5 megapixel
  • Sensore di impronte e porta infrarossi
  • Audio: 10V smart Power Amplifer (amplificatore audio dedicato) e jack da 3,5 mm
  • Slot Hybrid Dual SIM (micro + nano/microSD)
  • Connettività: 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11 ac (2.4GHz / 5GHz), Bluetooth 4.2, GPS + GLONASS, USB Type-C
  • Batteria da 3.080 mAh
  • Sistema operativo Android 7.1.2 Nougat (aggiornato ad Android Oreo)
  • Dimensioni: 155,4 × 75,8 × 7,3 mm
  • Peso: 165 grammi 

Xiaomi Mi A1 è ufficialmente in vendita in Italia e potrete acquistarlo su Amazon a circa 200 euro. Per acquistare Xiaomi Mi A2, invece, potremmo dover aspettare ancora qualche mese.

Via