Home > Android > Xiaomi Mi 9: avviati i test in Cina per la MIUI 10 basata su Android Q

Xiaomi Mi 9: avviati i test in Cina per la MIUI 10 basata su Android Q

Xiaomi Mi 9 è una delle novità presentate al MWC 2019. Lo smartphone in questione è già disponibile da qualche mese su Amazon e le tante recensioni positive pubblicate su questo e-commerce sono un chiaro segnale di come la scelta della società di realizzare uno smartphone di fascia medio-alta (e quindi con qualche rinuncia) ma con alcune specifiche da top di gamma assoluto sia stata vincente.

L’azienda comunque si dimostra attenta anche lato software e ha deciso di avviare i test per la MIUI 10 basata su Android Q (quindi non ha nulla a che fare con Android Q Developer Preview, comunque disponibile per questo smartphone). I test partiranno dalla Cina, quindi non c’è molto da fare per gli utenti italiani, almeno per il momento. 

Ricordiamo la scheda tecnica completa di Xiaomi Mi 9:

  • Display AMOLED da 6,39” FHD+, rapporto schermo-scocca del 90,7%, 103.8% NTSC color gamut, Corning Gorilla Glass 6, 600 nits, Reading Mode 2.0, Sunlight Mode 2.0
  • Processore Qualcomm Snapdragon 855 (il primo della sua categoria)
  • GPU Adreno 640
  • 6 GB/8GB di RAM LPDDR4x + 128GB di memoria interna UFS 2.1 (ci sarà anche una versione con 12GB RAM e 256GB storage, ossia la Transparent Edition. 
  • Connettività 4G VoLTE, WiFi dual band, Bluetooth 5.0, USB Type-C, dual GPS e c’è anche l’NFC
  • Tripla camera posteriore: sensore principale da 48 MP +12 MP zoom 2x +16MP ultra-wide. 
  • Camera frontale da 20MP Dimensione pixel 0.9μm, apertura f / 2.0
  • Batteria da 3300mAh con ricarica rapida (wireless)
  • Dimensioni: 157.5 x 74.67 x 7.61mm
  • Peso: 173 grammi
  • Sistema operativo Android 9.0 Pie con personalizzazione proprietaria MIUI 10 

Xiaomi Mi 9 è già disponibile in Italia nella versione base 6/64 GB su Amazon ad un prezzo di 449 euro.

Via