Home > News > WhatsApp: un record con oltre 500 milioni di utenti attivi

WhatsApp: un record con oltre 500 milioni di utenti attivi

whatsapp_insert_home

WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea multi piattaforma lanciata nel 2009, raggiunge un traguardo storico con oltre 500 milioni di utenti attivi, continuando, quindi, a dominare il mercato, nonostante siano arrivati nuovi concorrenti, sopratutto dalla Cina e dal Giappone.

Vi ricordiamo che l’azienda realizzatrice di WhatsApp, guidata dal CEO e co-fondatore Jan Koum, è stata recentemente acquisita da Facebook per 19 miliardi di dollari, ma continuerà ad essere indipendente da quest’ultima.

whatsapp_insert_home

L’accordo tra le due aziende dovrebbe concludersi entro il secondo trimestre del 2014, dopo il via libera da parte delle autorità antitrust dei vari paesi e, a fine febbraio, il famoso Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, aveva dichiarato che l’obiettivo per WhatsApp è quello di raggiungere 1 miliardo di utenti e i 500 milioni di iscritti, oggi, rappresentano quindi, il 50% del traguardo finale.

WhatsApp: numeri da record grazie anche ad adulti e anziani

A riguardo di questi numeri WhatsApp ci tiene sottolineare che si tratta di utenti attivi e, infatti, ogni giorno vengono inviati e ricevuti oltre 60 miliardi di messaggi, 700 milioni di foto e 100 milioni di video.

Il CEO Jan Koum, inoltre, ha tenuto ad evidenziare che WhatsApp non è un’applicazione diffusa solo tra l’utenza più giovane, ma anche tra gli adulti e gli anziani che non hanno mai usato un computer o Internet.

Infatti, molti zii, nonni o parenti in genere, entrano in un negozio e comprano uno smartphone appositamente per poter usufruire di WhatsApp, in modo da poter chattare con i propri nipoti o figli che magari non vivono lontano.

Tutto questo è appunto reso possibile dalla semplicità con cui si effettua la configurazione di WhatsApp, in quanto non servono nomi utente e password, ma solo il numero di telefono e, oltre a questo, l’applicazione offre la funzionalità che permette di ingrandire la dimensione del testo per una maggiore leggibilità, il tutto a favore di un’utenza più adulta coi suoi normali problemi dovuti all’età.

Via