Home > News > WhatsApp, dopo l’acquisizione di Facebook è esodo di massa

WhatsApp, dopo l’acquisizione di Facebook è esodo di massa

Giust’appunto qualche giorno fa vi annunciavamo l’acquisizione di WhatsApp da parte del colosso di Facebook. Un acquisto avvenuto nella serata (italiana) del 19 febbraio scorso, che non si può di certo dire abbia fatto mancare il vespaio di polemiche e di considerazioni varie che come da tradizione è solito levarsi in questi casi.

Ma gli utenti di WhatsApp che ne pensano di questa acquisizione? Saranno davvero contenti di diventare, anche in quell’occasione, dei meri numeri sotto il diretto controllo di Mark Zuckerberg? A quanto pare no: nelle ore successive alla notizia dell’acquisizione, infatti, 500.000 iscritti hanno abbandonato la nota piattaforma di messaggistica per approdare a Telegram, client alternativo a WhatsApp.

facebook-whatsapp

Recandoci su Play Store, ed in particolar modo sulla pagina ufficiale dell’applicazione, abbiamo  modo di scoprire come il boom di iscrizioni a Telegram sia difatti frutto di un esodo di massa. Resta solo da capire cosa non sia andato giù a questi utenti della trattativa Facebook-WhatsApp, e di conseguenza quali siano state le motivazioni all’origine dell’abbandono.

Certo è che, d’ora in poi, la compagine di WhatsApp si presenterà tutta in salita: il numero dei disertori continuerà forse a lievitare?

  • Pippo

    Che articolo del cavolo, quanto vi pagano quelli di telegram?

  • Paolo

    certo 500’000 che migrano su un bacino di oltre 250 milioni è proprio una migrazione di massa! ma che dite?

  • andrea fava

    ci siete riusciti! con una notizia ridicola come questa avete guadagnato migliaia di click !!!!! adesso vediamo cosa riuscite ad inventare da qui in poi. siete patetici