Home > Applicazioni > WhatsApp baserà sui QRCode il suo sistema di crittografia “end-to-end”

WhatsApp baserà sui QRCode il suo sistema di crittografia “end-to-end”

WhatsApp

Circa un paio di mesi fa gli sviluppatori di WhatsApp rilasciarono un aggiornamento per tutte le versioni della loro app atto ad integrare il nuovo sistema di crittografia “end-to-end”. In questo modo, si ha la sicurezza che nessuno possa spiare i nostri messaggi così come quelli che gli altri utenti ci inviano.

Di recente abbiamo scoperto che il prossimo step di WhatsApp è quello di elevare ancora di più la sicurezza dei nostri messaggi sfruttando la tecnologia dei QRCode. Insieme infatti all’azienda Open Whisper System, gli sviluppatori di WhatsApp introdurranno in futuro un sistema che permetterà all’utente, mediante la scansione di un codice QR di verificare se un messaggio possa essere considerato attendibile e quindi provvisto di crittografia “end to end”.

Purtroppo non sappiamo ancora quando effettivamente questo nuovo sistema verrà introdotto ma crediamo che ciò possa avvenire molto presto, visto che nel codice della versione 2.12.396 sono state trovate alcune stringhe di testo che ne accennano l’esistenza ed alcune icone, come ad esempio una chiave oppure un punto esclamativo che molto probabilmente hanno a che fare con questo nuovo sistema di crittografia.

Prima di lasciarvi però, vi vogliamo ricordare che in passato bastava un messaggio con un numero molto elevato di emoji per far crashare l’intera app (WhatsApp vulnerabile agli attacchi via… emoji).

VIA