Home > News > Vodafone Smart Tutor: l’applicazione per smartphone Android che tutela i minori

Vodafone Smart Tutor: l’applicazione per smartphone Android che tutela i minori

Vodafone Italia lancia una nuona applicazione in collaborazione con la Polizia di Stato: si tratta di Smart Tutor, programma per dispositivi Android studiato per assicurare un utilizzo sicuro del telefono da parte dei minori.

Smart Tutor

Milano, 19 dicembre 2011 – Vodafone Italia, in partnership con la Polizia di Stato, lancia Vodafone Smart Tutor, la nuova applicazione per smartphone ideata per un uso sicuro del telefono da parte dei minori.

Con Smart Tutor sarà possibile impostare sullo smartphone del minore una serie di impostazioni che ne renderanno più sicuro e consapevole l’utilizzo.

Smart Tutor permette di scegliere i numeri fidati con cui i minori possono entrare in contatto, di bloccare i contatti indesiderati, di selezionare insieme ai propri figli le applicazioni più adatte a loro, ed evitare che i minori abbiano distrazioni nei momenti meno opportuni, come ad esempio nelle ore scolastiche grazie alla possibilità di limitare la funzioni ad una determinata fascia oraria.

Con il crescente tasso di penetrazione degli smartphone soprattutto sulle fasce più giovani, i genitori e più in generale le famiglie cercano sempre di più strumenti adeguati per la protezione dei propri bambini.

L’uso del cellulare nella fascia 11-17 anni e’ passato dal 55,6% nel 2000 al 92,7% nel 2011, e nello stesso arco di tempo e’ diminuita dal 20,3% al 3,9% la percentuale di minori che usa il cellulare solo per telefonare, quindi il telefono si e’ trasformato nel tempo in un vero e proprio strumento multimediale (Dati Istat novembre 2011).

Vodafone Italia ha deciso di contribuire attivamente a colmare la distanza fra i bambini con un alto livello di alfabetizzazione nelle nuove tecnologie e genitori o familiari che si muovono con meno disinvoltura con i nuovi media, con una serie di iniziative rivolte ad entrambi gli estremi del divario generazionale.

Ad aprile e’ stato lanciato il progetto InFamiglia (infamiglia.vodafone.it), il portale web che, attraverso servizi e contenuti di informazione, intrattenimento e confronto, aiuta genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile.

Ad inizio dicembre Vodafone ha siglato, insieme ad altre 27 aziende leader nel settore delle telecomunicazioni, un protocollo di intesa per la tutela dei minori in rete, impegnandosi ad offrire strumenti più chiari e coerenti per sfruttare nel modo migliore l’universo online. Il documento e’ una concreta risposta alle richieste del Commissario europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes, per rafforzare gli interventi per la sicurezza dei giovani europei in rete, fra le priorità della Digital Agenda.

“Con una diffusione così massiva delle nuove tecnologie a banda larga mobile, ci sentiamo in dovere come azienda di telecomunicazioni, di contribuire a rendere più sicuro e responsabile l’utilizzo del cellulare e di internet in mobilità per i minori.” – commenta Maria Cristina Ferradini, Head of Sustainability & Foundation di Vodafone Italia – “Con Smart Tutor i genitori avranno a disposizione uno strumento adatto a guidare i propri figli in un percorso educativo verso tematiche importanti come la privacy, la condivisione dei contenuti in rete e le molestie telefoniche”.

L’applicazione e’ scaricabile gratuitamente dal portale InFamiglia e dall’Android Market.

Per maggiori informazioni su Smart Tutor o sulle attivita’ di Vodafone Italia per colmare il digital divide culturale e’ possibile visitare il sito infamiglia.vodafone.it.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Operatori: 

Vodafone Italia lancia una nuona applicazione in collaborazione con la Polizia di Stato: si tratta di Smart Tutor, programma per dispositivi Android studiato per assicurare un utilizzo sicuro del telefono da parte dei minori.

Smart Tutor

Milano, 19 dicembre 2011 – Vodafone Italia, in partnership con la Polizia di Stato, lancia Vodafone Smart Tutor, la nuova applicazione per smartphone ideata per un uso sicuro del telefono da parte dei minori.

Con Smart Tutor sarà possibile impostare sullo smartphone del minore una serie di impostazioni che ne renderanno più sicuro e consapevole l’utilizzo.

Smart Tutor permette di scegliere i numeri fidati con cui i minori possono entrare in contatto, di bloccare i contatti indesiderati, di selezionare insieme ai propri figli le applicazioni più adatte a loro, ed evitare che i minori abbiano distrazioni nei momenti meno opportuni, come ad esempio nelle ore scolastiche grazie alla possibilità di limitare la funzioni ad una determinata fascia oraria.

Con il crescente tasso di penetrazione degli smartphone soprattutto sulle fasce più giovani, i genitori e più in generale le famiglie cercano sempre di più strumenti adeguati per la protezione dei propri bambini.

L’uso del cellulare nella fascia 11-17 anni e’ passato dal 55,6% nel 2000 al 92,7% nel 2011, e nello stesso arco di tempo e’ diminuita dal 20,3% al 3,9% la percentuale di minori che usa il cellulare solo per telefonare, quindi il telefono si e’ trasformato nel tempo in un vero e proprio strumento multimediale (Dati Istat novembre 2011).

Vodafone Italia ha deciso di contribuire attivamente a colmare la distanza fra i bambini con un alto livello di alfabetizzazione nelle nuove tecnologie e genitori o familiari che si muovono con meno disinvoltura con i nuovi media, con una serie di iniziative rivolte ad entrambi gli estremi del divario generazionale.

Ad aprile e’ stato lanciato il progetto InFamiglia (infamiglia.vodafone.it), il portale web che, attraverso servizi e contenuti di informazione, intrattenimento e confronto, aiuta genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile.

Ad inizio dicembre Vodafone ha siglato, insieme ad altre 27 aziende leader nel settore delle telecomunicazioni, un protocollo di intesa per la tutela dei minori in rete, impegnandosi ad offrire strumenti più chiari e coerenti per sfruttare nel modo migliore l’universo online. Il documento e’ una concreta risposta alle richieste del Commissario europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes, per rafforzare gli interventi per la sicurezza dei giovani europei in rete, fra le priorità della Digital Agenda.

“Con una diffusione così massiva delle nuove tecnologie a banda larga mobile, ci sentiamo in dovere come azienda di telecomunicazioni, di contribuire a rendere più sicuro e responsabile l’utilizzo del cellulare e di internet in mobilità per i minori.” – commenta Maria Cristina Ferradini, Head of Sustainability & Foundation di Vodafone Italia – “Con Smart Tutor i genitori avranno a disposizione uno strumento adatto a guidare i propri figli in un percorso educativo verso tematiche importanti come la privacy, la condivisione dei contenuti in rete e le molestie telefoniche”.

L’applicazione e’ scaricabile gratuitamente dal portale InFamiglia e dall’Android Market.

Per maggiori informazioni su Smart Tutor o sulle attivita’ di Vodafone Italia per colmare il digital divide culturale e’ possibile visitare il sito infamiglia.vodafone.it.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Operatori: