Home > Applicazioni > Twitter non considera più le menzioni nel conteggio dei 140 caratteri

Twitter non considera più le menzioni nel conteggio dei 140 caratteri

I responsabili di Twitter hanno annunciato nelle scorse ore un nuovo aggiornamento alla loro politica sul conteggio dei famigerati 140 caratteri che hanno reso il social network tanto famoso nel mondo. A partire da oggi, tutte le menzioni contenute nelle risposte ai tweet non verranno conteggiati.

In particolare, questa nuova politica significa che:

  • Chi risponde apparirà sopra il testo del tweet piuttosto che al suo interno, in modo da avere più caratteri da utilizzare nelle conversazioni.
  • È possibile toccare su “Rispondi a…” per vedere e controllare chi fa parte della vostra conversazione facilmente.
  • Durante la lettura di una conversazione, vi si può vedere ciò che si dice, piuttosto che vedere un sacco di @nomi utente all’inizio di ogni Tweet.

Twitter semplifica la visualizzazione delle conversazioni

Come ci fa notare la stessa Twitter:

Ora è più facile seguire una conversazione, in modo da poter concentrarsi maggiormente sul suo senso. Inoltre, con tutti i 140 caratteri per le vostre risposte, si ha più spazio per partecipare alle conversazioni di gruppo.

I classici tweet rimangono fuori da questa nuova politica

Purtroppo il non conteggio delle @menzioni non si applica ai tweet normali che siamo soliti pubblicare quotidianamente. Tuttavia, dal momento che questa novità è stata dettata dai numerosi feedback forniti dagli utenti, non escludiamo che in futuro possa essere estesa anche alla composizione dei tweet normali.

Chiaramente questo aggiornamento sulle conversazioni è disponibile sia sulle app per Android ed iOS e sia sulla versione desktop. Purtroppo non abbiamo informazioni circa il funzionamento sulle app di terze parti.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che Twitter per iOS permette di liberare spazio e pulire la cache.

FONTE