Home > News > Telecom Italia accorda il supporto alle SIM dotate di chip NFC

Telecom Italia accorda il supporto alle SIM dotate di chip NFC

Telecom Italia figura nel gruppo dei 45 operatori telefonici che, a livello mondiale, si sono impegnati nel supportare le nuove SIM con chip NFC integrato, aderendo al nuovo standard fissato dalla GSM Association.

sim

La diffusione della tecnologia NFC nei prossimi anni prenderà sempre più piede. Già nel corso del 2011 abbiamo assistito alla commercializzazione di diversi smartphone che integrano il chip che consente lo scambio di dati a corto raggio e che può essere impiegato in svariati scenari di utilizzo: dalle forme di pagamento elettronico ad altre ancora più "originali".

Sino ad ora la soluzione proposta dai produttori di dispositivi mobili ha previsto l'integrazione del chip NFC all'interno dell'hardware dello smartphone. Tale soluzione non sembra però essere l'unica. In futuro il chip NFC potrebbe essere integrato direttamente nella scheda SIM, svincolandosi dall'hardware del device.

E' la GMS Association ad aver fissato le linee guida del nuovo standard che sembra aver suscitato l'interesse di 45 importanti operatori telefonici a livello mondiale tra i quali figura anche Telecom Italia. Oltre al nostro carrier nazionale, ad aver aderito al progetto finalizzato alla diffusione delle SIM dotate di chip NFC, figurano dei "colossi" come China Mobile, China Unicom e Isis, la joint venture tra AT&T, Verizon e T-Mobile, nata per incentivare la diffusione di forme di pagamento elettronico.

Fonte: GSM Association via Engadget

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Operatori: 

Telecom Italia figura nel gruppo dei 45 operatori telefonici che, a livello mondiale, si sono impegnati nel supportare le nuove SIM con chip NFC integrato, aderendo al nuovo standard fissato dalla GSM Association.

sim

La diffusione della tecnologia NFC nei prossimi anni prenderà sempre più piede. Già nel corso del 2011 abbiamo assistito alla commercializzazione di diversi smartphone che integrano il chip che consente lo scambio di dati a corto raggio e che può essere impiegato in svariati scenari di utilizzo: dalle forme di pagamento elettronico ad altre ancora più "originali".

Sino ad ora la soluzione proposta dai produttori di dispositivi mobili ha previsto l'integrazione del chip NFC all'interno dell'hardware dello smartphone. Tale soluzione non sembra però essere l'unica. In futuro il chip NFC potrebbe essere integrato direttamente nella scheda SIM, svincolandosi dall'hardware del device.

E' la GMS Association ad aver fissato le linee guida del nuovo standard che sembra aver suscitato l'interesse di 45 importanti operatori telefonici a livello mondiale tra i quali figura anche Telecom Italia. Oltre al nostro carrier nazionale, ad aver aderito al progetto finalizzato alla diffusione delle SIM dotate di chip NFC, figurano dei "colossi" come China Mobile, China Unicom e Isis, la joint venture tra AT&T, Verizon e T-Mobile, nata per incentivare la diffusione di forme di pagamento elettronico.

Fonte: GSM Association via Engadget

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Operatori: