Home > Smartphone > Svelato il motivo dei 4 megapixel nel comparto fotografico dell’ HTC ONE

Svelato il motivo dei 4 megapixel nel comparto fotografico dell’ HTC ONE

Così come anticipato la scorsa settimana, Sony Ericsson ha sfruttato l'E3 di Los Angeles per annunciare ufficialmente più di 20 nuovi giochi, dei quali 10 esclusivi, ottimizzati per il Sony Ericsson Xperia PLAY.

Sony Ericsson Xperia PLAY

Milano , 7 giugno 2011 – Sony Ericsson annuncia più di 20 nuovi giochi, di cui 10 esclusivi, ottimizzati per Xperia™ PLAY. I nuovi giochi, molti dei quali presentati in occasione della più importante fiera mondiale dedicata ai videogame, E3 a Los Angeles, dal 7 al 9 giugno, si vanno ad aggiungere agli oltre 60 titoli già disponibili su Xperia™ PLAY.

I nuovi giochi costituiscono un’offerta davvero attraente per rispondere alle esigenze di tutti gli utenti  e per soddisfare le diverse occasioni d’uso: dai giochi popolari, a quelli innovativi, ai giochi di ruolo multiplayer, ai nuovi contenuti con una grafica ricca e coinvolgente.

Minecraft™ è tra i titoli annunciati oggi, il tanto atteso gioco dello sviluppatore indie svedese Mojang, che sta avendo un successo fenomenale. Minecraft™ è uno dei giochi che ha conosciuto la crescita più rapida nella storia, con oltre otto milioni di utenti registrati ad oggi e più di 50,000 nuovi giocatori ogni giorno. 

“Con la disponibilità di Xperia™ PLAY su Verizon Wireless negli Stati Uniti, il portfolio dei grandi giochi continua a crescere ed è una soddisfazione poter annunciare 20 nuovi titoli ottimizzati per Xperia™ PLAY,” ha commentato Steve Walker, Head of Marketing di Sony Ericsson. “Lavorando su un sistema aperto come Android, diamo agli sviluppatori e agli editori una splendida occasione per offrire i loro giochi migliori ad un nuovo pubblico e regalare agli utenti di Xperia™ PLAY una fantastica user experience. Continuiamo a seguire questa direzione.”

Oltre ai nuovi titoli presentati oggi, Sony Ericsson annuncia che saranno presto disponibili per Xperia™ PLAY alcuni giochi della classica PlayStation 1 di Sony Computer Entertainment.

I dettagli saranno rivelati a breve.    

Il supporto di Sony Ericsson al mondo di Android, comprende inoltre alcune partnership con player chiave del settore, tra cui Unity e Havok, con cui l’azienda sta lavorando per creare un ecosistema in continua crescita. Sony Ericsson presenterà inoltre un programma per sostenere gli sviluppatori e per trovarne di nuovi denominato “Stand out from the crowd”. Il programma consentirà agli sviluppatori di entrare a far parte della storia di Xperia™ PLAY e di dare ai loro giochi il profilo di cui necessitano.

Sony Ericsson sarà presente alla fiera E3, a Los Angeles, dal 7 al 9 giugno, presso lo stand 713, per mostrare molti dei nuovi giochi e dare la possibilità di toccare con mano Xperia™ PLAY.

Nuovi Giochi Android Esclusivi su Xperia™ PLAY:

  • Minecraft™ by Mojang
  • Battlefield Bad Company 2 by Electronic Arts
  • Tom Clancy’s Rainbow 6 Shadow Vanguard by Gameloft
  • Desert Winds by Southend Interactive
  • Ruined by Bigpoint
  • Icebreaker™ by NaturalMotion
  • Sleepy Jack by SilverTree Media
  • Cracking Sands by Polarbit
  • Armageddon Squadron 2 by Polarbit
  • An unnamed fighting game from Khaeon Gamestudio

Nuovi Giochi presto disponibili su Xperia™ PLAY:

  • Pocket Legends by Spacetime Studios
  • Star Legends: The Black Star Chronicles by Spacetime Studios
  • Eternal Legacy by Gameloft
  • Guns ’n’Glory 2 by HandyGames
  • Dungeon Hunter 2 by Gameloft
  • Pocket RPG by Crescent Moon Games
  • D.A.R.K. developed by Gamelab 
  • Samurai II: Vengeance by MADFINGER Games  
  • Vendetta Online by Guild Software
  • Order & Chaos - Gameloft
  • Happy Vikings by Handy Games
  • A Ball Game by Trendy Entertainment
  • Lumines by Connect2Media

I nuovi giochi annunciati oggi saranno disponibili nei prossimi mesi. Maggiori dettagli riguardanti i tempi e l'esclusività saranno annunciati durante la settimana della fiera E3 e poco prima del lancio.

Per maggiori informazioni visitare Sony Ericsson Product Blog: http://blogs.sonyericsson.com/products

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Molta attenzione è stata rivolta alla fotocamera dell’ HTC One. 

Nonostante i risultati  molto buoni emersi dai test effettuati con l’obiettivo fotografico dell htc, molti ancora sono dubbiosi sull’effettivo buon risultato che si potrebbe ottenere scattando una foto o girando un video con il nuovo terminale della casa taiwanese, dato che questo possiede un sensore da 4 megapixel. Infatti per la maggior parte dell’ utenza, il numero dei megapixel è sicuramente importante e preponderante per la scelta di uno smartphone.  Ci sarebbe però una ragione dietro questa scelta. Symon Whitehorn, ex-Kodak ed ora ad HTC con il compito di occuparsi della divisione imaging della società, spiega il motivo di una tale decisione. Tocca vari temi importanti emersi in queste settimane, dallo scattare foto in condizione di scarsa luminosità a Zoe, e da tutto il suo discorso quello che ci ha colpito è il fatto che la casa taiwanese sia stata interessata con questa soluzione a raggiungere un compromesso, un equilibrio, che potesse  in questo modo soddisfare in ogni ambito  l’utente.

“Si tratta davvero di trovare un equilibrio. Siamo arrivati al punto di dover determinare quanti megapixel avremmo potuto mettere in un sensore di quelle dimensioni che potesse rispondere e fare una differenza significativa in quanto a prestazioni in condizioni di bassa luminosità. […] Nel 90 percento dei casi, quattro megapixel sono più che sufficienti. Questo ci dà anche una dimensione dei file super-gestibile, che ci permette di fare un sacco di cose carine con Zoe. Non potremmo fare l’encoding dual-path che facciamo ora, la registrazione di video e foto allo stesso tempo, con una dimensione dei file molto grande. Se fosse stato un sensore da 14 megapixel, si finirebbe con l’intasare l’intero sistema.”

Dunque il principale motivo di inserire un sensore da 4 megapixel sarebbe proprio Zoe. Quest’ultimo è una scelta software cardine dell’offerta del One. Permette per esempio di creare un video di introduzione ad una galleria di foto e di condivedere il tutto molto velocemente dovunque si voglia, cosa che sarebbe molto difficile da realizzare se il sensore fotografico fosse molto più grande, con il rischio appunto di appesantire il sistema stesso.

“Evolveremo molto l’intera esperienza con Zoe e Highlight Video per darvi più controllo. Non dovrete mai rinunciare a quell’esperienza automatica, super elegante, da “abbiamo-già-fatto-il-video-al-volo-per-te”, ma abbiamo intenzione di raffinare gli strumenti di editing e rendere l’intera cosa ancora più elegante di quanto non sia ora.”

Una strada diversa quindi percorsa da HTC rispetto ad altre marche di smartphone, una strada che  mira a raggiungere la qualità e l’esperienza piuttosto che la quantità.

Proprio per queste ragioni  si pensa che l’aggiornamento che dovrebbe portare la Sense 5 sui terminali del 2012 (Htc One X, X+ e One S) difficilmente presenterà Zoe, dato che implementano una fotocamera da 8 megapixel, che creerebbe file troppo grandi da gestire e da elaborare da questo innovativo software.