Home > News > Sunle S400: il clone del Samsung Galaxy S IV

Sunle S400: il clone del Samsung Galaxy S IV

Asus è ancora al lavoro per migliorare le performance dell'EEE Pad Trasformer, uno dei più "originali" tablet Android Honeycomb 3.1 in circolazione grazie alla dock comprensiva di tastiera QWERTY. L'arrivo di Android 3.2 e un miglioramento della gestione della batteria sono stati annunci da poco dalla casa taiwanese.

asus eee pad transformer

Il primo obiettivo di Asus è quello di correggere la non corretta gestione dell'alimentazione della dock station che, ricordiamo, integra una batteria supplementare che estende l'autonomia sino a 16 ore. La casa taiwanese ha rassicurato l'utenza sull'imminente rilascio di un aggiornamento firmware che correggerà il problema dalle pagine di Facebook.

Ancor più consistente l'annuncio relativo all'arrivo di Android 3.2 che sarebbe già in fase di test e prossimo al rilascio. L'Asus EEE Pad Transformer sarebbe il secondo tablet a ricevere la più recente release del sistema operativo, seguendo la strada del Motorola Xoom.

asus eee pad transformer

Non resta che attendere l'arrivo di Android 3.2 che, benchè sia una release principalmente finalizzata a risolvere i problemi di compatibilità tra i tablet con schermi di piccole dimensioni e Honeycomb, introduce anche altri migliormamenti frubili da tutti i tablet Android.

Fonte: Asus (Qui e Qui) via Engadget e Android Commnunity

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Il mercato cinese è da un periodo che ormai si sta anche specializzando nella clonazione degli smartphone top di gamma, a prezzi decisamente ridotti. È il caso dell’atteso Samsung Galaxy s IV. Il dispositivo si chiama Sunle S400 ed è stato riprodotto in modo simile nel design del device coreano.

Il dispositivo possiede caratteristiche tecniche interessanti, prendendo in considerazione il prezzo con cui verrà immesso nel mercato:

  • Sistema operativo: Android 4.1.2 Jelly Bean
  • Display da 5 pollici, IPS con risoluzione HD (1280×720)
  • Processore: MTK6589 quad-core da 1.2 GHz
  • RAM: 1 GB
  • Memoria interna da 8 GB espandibile tramite Micro SD
  • Batteria da 2100 mAh
  • Fotocamera posteriore da 8 megapixel con flash led mentre quella anteriore da 3 mpxl

 

Saranno presenti inoltre: accelerometro, sensore di luminosità e prossimità.

La casa cinese inoltre da molta importanza alla confezione. Infatti oltre allo smartphone troveremo una seconda batteria, una pellicola protettiva per display, auricolari audio, cavo dati USB-microUSB e il carica batteria.

Il prezzo di vendita, il 5 aprile, sarà di circa 173 euro (13399 Yuan). Ovviamente il dispositivo non è completamente uguale all’originale ma ha un prezzo decisamente più basso, soprattutto per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo.