Home > News > Sony starebbe pensando a nuovi top gamma con chassis completamente in metallo

Sony starebbe pensando a nuovi top gamma con chassis completamente in metallo

logo sony

Negli ultimi anni Sony si è confermata tra i principali produttori di smartphone, con device che hanno tra i propri punti di forza la qualità costruttiva, l’integrazione con i servizi proprietari della casa giapponese e la cura per le applicazioni multimediali.

Nuovi rumors affermano che i prossimi top di gamma Sony saranno realizzati con un chassis composto completamente da una lega metallica. Gli ultimi smartphone prodotti da Sony, appartenenti alla serie Z, sono contraddistinti da inserti metallici, che fungono da rivestimento ad un chassis di elementi plastici prodotti da Catcher Technology.

Già dal prossimo anno avremo la possibilità di vedere i nuovi dispositivi Sony Xperia, con scocca unibody in alluminio (o altre leghe, come quella in magnesio).
Rumors sembrano confermare una accordo tra Sony e Foxconn Technology, uno dei principali fornitori di Apple, ma che ha collaborato già con Sony per la produzione di PlayStation 2, PlayStation 3, Playstation 4, PlayStation Vita e Televisori LCD Sony Bravia.

Non ci resta che aspettare il 2015 per la conferma di queste voci, magari su un ipotetico Xperia Z4.

Nel frattempo Chul Bae Lee, a capo del settore design di LG Mobile, durante un’intervista col blog russo HiTech@Mail, ha criticato l’esasperato ricorso al metallo nella realizzazione di chassis per smartphone.  A suo avviso, l’utilizzo di tale materiale non conferisce vantaggi concreti in fatto di vendite:

Se il metallo è un materiale così prezioso e nobile, come mai HTC non è ai primi posti?

Inoltre crea problemi alla ricezione del segnale, come succede ai device Apple:

Non usiamo il metallo perchè questo va a peggiorare la ricezione del telefono. Prendete ad esempio l’iPhone. La scocca è metallica ma come ricezione del segnale non è sicuramente un prodotto eccellente.

Una cosa è certa: fare previsioni è molto difficile, specialmente se riguardano il futuro di LG.

Via, Via