Home > Smartphone > Sony: brevetto per un ebook flessibile

Sony: brevetto per un ebook flessibile

L'HP TouchPad ha da poche ore fatto il suo esordio ufficiale nel mercato statunitense. Le prime recensioni del tablet dotato del sistema operativo WebOS non sono molto positive, ma Jon Rubinstein, attuale vicepresidente senior per Palm di HP, ha subito rassicurato il suo staff con una email che traccia parallelismi tra Mac OS x e WebOS.

hp touchpad

I principali difetti evidenziati da chi ha avuto modo di testare personalmente l'HP TouchPad sono principalmente legate proprio al software. WebOS è apparso poco reattivo e caratterizzato da poche applicazioni disponbili. Le critiche come mette in evidenza Rubinstein sono per certi versi molto simili a quelle che erano state mosse a Mac OS X  in occasione del suo esordio sul mercato. Rubinstein all'epoca era parte attiva del processo di sviluppo degl iMac e si può indubbiamente riconoscere che è consapevole delle problematiche legate al lancio di una nuova piattaforma. Oggi Mac OS  è una realta consolidata e per certi aspetti unica ed allo stesso modo WebOS potrebbe diventare un sistema operativo parimenti solido.

Il messaggio di Rubinstein in ogni caso è chiaro: "non si tratta di uno sprint, ma di una maratona". Lo sviluppo di WebOS proseguirà ad un ritmo costante,  e migliorerà nel corso dei mesi grazie al supporto di HP.  A tal proposito la casa statunitense ha già fatto sapere che rilascerà entro poche settimane un aggiornamento OTA che correggerà alcune debolezze del sistema opertivo dell'HP TouchPad.

Ricordiamo che nei progetti di HP figura anche l'espansione del numero di dispositivi dotati di WebOS che non si limiteranno agli smartphone e ai tablet, ma potrebbero ricomprendere anche i netbook e i sistemi desktop. Le prospettive di sviluppo rella piattaforma sono quindi incoraggianti.

Fonte: Pre Central

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Come visto anche MWC 2013 di Barcellona il futuro sarà quello di avere, prima o poi, display flessibili. Non è la prima volta che si parla di questo argomento. Da un punto di vista commerciale siamo ancora a zero, ma dal punto di vista di test e brevetti, invece vi è un notevole sviluppo. Già Samsung sta effettuando test ma non si tratta dell’unica azienda ad essere in movimento. Infatti anche Sony sta elaborando un possibile ebook con schermo flessibile.

 

Infatti sembra che questo dispositivo avrà gli angoli in grado di piegarsi, mimando proprio il movimento di quando si gira una pagina. Inoltre l’immagine mostra anche una variazione sul concetto swipe. Non dovremo più scorrere il dito sullo schermo per visualizzare un elenco lungo, ma basterà tirare in su o in giù la pagina in modo tale che questa scorra.

 

Questo vorrà dire che ci dovranno essere degli accorgimenti particolari per quanto riguarda la struttura dell’ebook. Questo non potrà avere uno spessore uniforme, ma dovrà adattarsi alle possibilità di piegature offerte. In particolare la parte centrale dell’ebook  di Sony dovrà essere più rigido, mentre le estremità più morbide. Non è da escludere inoltre  che il dispositivo potrà avere la possibilità di chiudersi a libro, tanto per rimanere coerenti con il tema.

 

Sony però non si sta solo concentrando sugli ebook ma anche per quanto riguarda gli smartphone e tablet, e non sono da escludere oggetti come tastiere ed orologi. Le applicazioni e funzioni dovranno essere molteplici anche se ovviamente per ora stiamo parlando di schizzi e brevetti.

 

Speriamo un giorno di poterli avere sotto mano.