Home > Accessori > Smartwatch: quale scegliere?

Smartwatch: quale scegliere?

I Samsung Galaxy S e Galaxy S II continuano a raggiungere nuovi traguardi per quanto riguarda le vendite. Due smartphone che di andare in pensione non ne vogliono proprio sapere

Samsung Galaxy S II

Arriva da Samsung la conferma del raggiungimento di un altro grande traguardo per due dei suoi smartphone più amati e venduti di sempre, il Galaxy S e il Galaxy S II.

Stando, infatti, a quanto reso noto dal produttore coreano, le vendite cumulative di questi due terminali hanno superato quota 50 milioni di unità. Sin dal lancio del Samsung Galaxy S (nel giugno 2010), lo smartphone ha totalizzato oltre 24 milioni di unità vendute. Ancora meglio è stato fatto dal suo successore, che in soli 13 mesi ha raggiunto i 28 milioni di modelli venduti.

Ed un altro successo per il produttore coreano arriva dal Samsung GALAXY Note, che in circa sette mesi è riuscito a raggiungere i 7 milioni di unità vendute. Non male per un dispositivo lanciato sul mercato quasi come una sorta di esperimento.

I dati diffusi da Samsung confermano ancora una volta, qualora ce ne fosse stato bisogno, che chi ambisce al ruolo di leader del mercato Android se la deve vedere con il colosso coreano. Un'impresa che, allo stato attuale, non sembra alla portata di nessuno dei produttori che operano sul mercato degli smartphone.

Fonte: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Smartwatch

In un periodo in cui le diagonali  degli schermi degli smartphone si allungano sempre di più fino a raggiungere dimensioni considerevoli e sopratutto in un momento in cui le notifiche aumentano di giorno in giorno in maniera esponenziale , per molti di noi non sempre è possibile estrarre dalla propria tasca il nostro smartphone,  allora è qui che entrano in gioco gli smartwatch.Questi sono dei dispositivi che appunto vi permettono di ricevere le varie notifiche del vostro smartphone, tra cui sms, email,  notifiche dai social, ma anche molto altro dato che sono dei prodotti che stanno subendo una evoluzione precocissima. Vi proponiamo oggi una visita ad ampio spettro nel mondo di questi “wearable gadgets” che sembrano ormai essere la vera moda del momento.

liveview - Copia smartwatch-main-image-620x440 - Copia

Liveview                             Smartwatch

La prima comparsa di questo tipo di prodotto fu nel 2011 quando Sony annunciò l’entrata in commercio del liveview antenato di tutti i più moderni smartwatch :un piccolo schermo oled il cui touch screen era attivo solo ai lati. Ma scarsa luminosità ,durata della batteria irrisoria e sopratutto continue disconnessioni dallo smartphone  facevano davvero imprecare i  proprietari di questo prodotto sicuramente da dimenticare, ma che apriva la strada a quello che si è trasformato in un fenomeno di massa. L’anno successivo Sony ci riprova con il primo della serie “smartwatch”, sicuramente molto più maturo come prodotto e migliorato sotto molti punti di vista,  manteneva però ancora alcuni fra i difetti peggiori del suo predecessore fra cui le disconnessioni e lo schermo poco visibile sotto il sole. Arriviamo infine al 2013 che è stato l’anno che ha consacrato definitivamente il boom degli orologi smart,  infatti non solo da Sony  sono arrivati altri prodotti, ma anche da Samsung e da tanti altri produttori meno blasonati compresi progetti addirittura sovvenzionati da kickstarter.

Dopo questi brevi “cenni storici” quello che invece vi vogliamo proporre è  una piccola guida che vi consentirà di scegliere quale smartwatch possa fare al caso vostro, valutando per ognuno pro e contro in modo che possiate decidere quale prodotto  sia quello adatto a voi.

Smartwatch: le nostre proposte

Pebble

pebble-watchLa nostra prima proposta è il famoso progetto Pebble pensato da un’azienda americana con sede in California, nata grazie al contributo di ben 85 mila sostenitori sulla piattaforma  Kickstarter.

PRO: L’orologio è forse, fra quelli che vi  proponiamo, quello che offre il miglior compromesso relativamente a quelle che sono le caratteristiche che un prodotto del genere dovrebbe avere. Innanzitutto la compatibilità  sia con Android che con Ios lo rende  praticamente universale,  è inoltre fornito di Bluetooth 4.0 low energy che permette di far durare la batteria fino all’impressionate periodo di circa una settimana. E’ dotato di un display e-paper da 144×168 pixel (1,26 pollici) leggibile praticamente sotto ogni condizione ambientale,se questo non dovesse bastare Pebble è anche resistente all’acqua.

Contro: E’ sicuramente difficile trovare dei  difetti a questo prodotto ma  possiamo tranquillamente dire che l’aspetto non è dei più “fashion”, inoltre non è dotato di touchscreen  e lo schermo è solo in bianco e nero.  Infine i materiali sia della cassa che del cinturino sono un pò cheap e poco adatti magari ad un business man.

Pebble è disponibile in 5 differenti colori: orange, cherry red, jet black, arctic white e grey al prezzo di circa 150$ dal sito ufficiale del prodotto GetPebble.com. Oppure se vi interessa acquistare direttamente dall’Italia potete rivolgervi ad Amazon:

Samsung Galaxy Gear

urlContinuiamo con Samsung Galaxy Gear, prodotto dalla cosa coreana che spesso e volentieri segue la scia degli altri produttori inserendo questo device nel suo listino.

PRO: Sicuramente il Gear è il più completo sia a livello di funzioni che di hardware, infatti è dotato di  un display SuperAMOLED da 1,63 pollici con una risoluzione di 320×320 pixel, oltre che di connettività Bluetooth 4.0 Low Energy. Ma le vere “chicche” sono la presenza di una fotocamera da 1,9 Mpx con sensore BSI ed autofocus integrata nel cinturino e, come se non bastasse, viene data anche la possibilità di rispondere alle telefonate tramite il vivavoce sempre incorporato al cinturino. Per non parlare dei materiali davvero buoni, ottimo infatti il metallo usato per la costruzione della cassa.

CONTRO: Ovviamente tutte le funzioni e la qualità di cui abbiamo parlato si pagano,  infatti il prezzo di Galaxy Gear è molto alto e si attesta sui 249€ di listino. Se questo non bastasse il gear è compatibile solo con i top di gamma Samsung,  quindi niente altri prodotti Android e men che meno Ios. Risulta abbastanza scomoda anche la gabbietta che serve per ricaricarlo.

Le colorazioni sono davvero tante basta dare uno sguardo alla gallery sotto. Per chi fosse interessato potrete comprare

Sony SmartWatch 2

smartwatch-2-sw2-black-620x420-4-db90a2f68908c91942e78a40a989b34cSony continua la sua progenie con il secondo genito della serie Smartwatch notevolmente migliorato rispetto al suo predecessore e con un design decisamente più elegante.

PRO: Questo prodotto si pone un po’ a metà strada fra quelli che sono i due prodotti presentati sopra. Infatti incarna bel design materiali curati ed una buona autonomia. Dotato di tecnologia NFC e Bluetooth 3.0 monta uno schermo LCD da 1.6 pollici a colori e touch screen. Se questo  non fosse sufficiente Sony SmartWatch 2 offre inoltre la certificazione IP57 che gli permette di essere resistente all’acqua e alla polvere. Infine è anche dotato di una comoda porta micro-usb per la ricarica.

CONTRO: Fra le note negative  abbiamo la presenza del Bluetooth 3.0 che non ottimizza i consumi. Troviamo inoltre la presenza dei tre tasti a schermo un pò forzata e superflua, nonché un pò scarna l’interfaccia sviluppata da Sony.

Vi rimandiamo alla nostra recensione per ulteriori dettagli. Per poterlo avere vi basterà rivolgervi al seguente link:sony smartwatch 2 a Euro 149.00 su Amazon.it

G-Shock X6900B

GB-X6900BG-Shock è un brand molto conosciuto nell’ambito degli orologi sportivi. Casio ha deciso di lanciarsi nel mondo dei dispositivi “smart” con una variante bluetooth dei suoi dispositivi.

PRO: Il display di questo casio è un classico da orologio sportivo con retroilluminazione LED, attivabile dal tasto presente frontalmente. La leggibilità è perfetta in ogni condizione. Viene data la possibilità di essere configurato da un app Android e con la funzione di notifica. Le notifiche che possiamo ricevere, riguardano il calendario, gli SMS, Facebook, Twitter, le email. Fine della funzioni “smart”. Questo  prodotto è comunque interessante proprio per tutti quelli che preferiscono indossare un orologio classico con delle funzionalità smart, anche se limitate, al posto di sembrare lo “007 di turno”.

CONTRO: Purtroppo la compatibilità ad oggi è abbastanza ristretta e le notifiche sono ridotte all’ osso nei loro contenuti. Anche la connessione non si rivela stabile infatti spesso è capitato di riscontrare delle disconnessioni.

G-Shock X6900B è reperibile al momento a 199€

I’m Watch

i_m-watch-the-first-real-smartwatch-in-the-world-YouTubeE’ uno SmartWatch prodotto in Italia  e già solo per questo ne vale la pena parlarne. Se poi ci aggiungiamo che è anche un prodotto davvero curato e particolare il gioco è fatto.

PRO: E’ il più completo a livello di compatibilità,  il device si connette infatti  ad Android 4.0+, iOS 4.0+Blackberry 10+ (senza la visualizzazione SMS)  è inoltre dotato del sistema operativo i’m Droid 2 avente un’ottima interfaccia grafica, smart tethering, shake to hang up (per rifiutare una chiamata basterà scuotere il polso), proximity alert e sleep mode. Il display è un LCD TFT da 1,54 pollici. Esteticamente lo SmartWatch è bello e realizzato con materiali di buona qualità.

CONTRO: Il prezzo è sicuramente il più alto di tutti dato che varia dai 299 euro agli 899 in base ai materiali scelti per cinturino e cassa. L’autonomia in standby senza connessione Bluetooth è di 48 ore mentre con connessione Bluetooth attiva è di sole 24 ore.

Il prodotto made in Italy è acquistabile

Exetech XS-3

19910_1Ultimo ma non ultimo crediamo sia degno di nota anche un’altro progetto tutto italiano:  parliamo di Exetech XS-3 che nonostante non sia famoso come tutti gli altri prodotti che abbiamo menzionato vanta un progetto solido e concreto.

PRO: Questo smartwatch sicuramente fa categoria a parte infatti la sua più grande peculiarità è quella di essere un prodotto autonomo dato che è provvisto di modulo 3g!  Quindi dispone di una propria connettività che ci consente sia di telefonare che di mandare sms oltre che navigare in internet. Oltre a questo dispone di un display da 1,54 pollici con risoluzione di 240 x 240 pixel una CPU MediaTek dual core da 1 GHz , fotocamera da 2MP,GPS e giroscopio.

CONTRO: Il prezzo di 349 € è sicuramente proibitivo anche se potrebbe essere giustificato dalla presenza di un modulo telefonico. Inoltre le dimensioni sembrano un po’ troppo generose parliamo infatti di Alt. 6,46x Larg. 4,40 x Spess. 1,76 centimetri, in particolare lo spessore sembra essere un po’ eccessivo.

Exetech XS-3 è già disponibile all’acquisto. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale e ad un breve video dimostrativo.