Home > Accessori > Smartwatch Microsoft trapelato in un brevetto

Smartwatch Microsoft trapelato in un brevetto

smartwatch_microsoft_home_insert

Il mercato dei dispositivi indossabili è sempre più in diffusione e nell’attesa del tanto chiacchierato iWatch, pare che anche l’azienda di Redmond sia intenzionata a lanciare uno smartwatch Microsoft il quale, in particolare, tra le tante avrà tre funzioni: running, heart e fire.

Lo smartwatch Microsoft in questione ha fatto la sua comparsa presso l’USPTO (acronimo di United States Patent and Trademark Office), ossia l’ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti d’America e, sebbene mancano ancora diversi dettagli, sembrerebbe essere un wearable device incentrato sul calcolo delle calorie consumate e della frequenza cardiaca, ma non solo.

smartwatch_microsoft_home_insert

Smartwatch Microsoft: principali funzioni e caratteristiche

Come abbiamo già detto gli aspetti che controllerà lo smartwatch Microsoft riguardano principalmente tre differenti funzioni:

  1. Running, che ci permetterà di gestire un ciclo di allenamento tramite il GPS integrato.
  2. Heart, che ci consentirà di visualizzare la frequenza cardiaca.
  3. Fire, che sarà dedicata al calcolo del dispendio calorico.

Lo smartwatch Microsoft sarebbe composto di una scocca principale agganciabile ad un cinturino elastico che ci permetterebbe di indossarlo al polso, ma la novità apportata da questo dispositivo sarebbe quella di poter essere inserito in una dock dedicata.

La presenza di una dock come accessorio degli orologi intelligenti non è certamente così diffusa e quella prevista per lo smartwatch Microsoft sarebbe dotata di un meccanismo di aggancio magnetico il quale, una volta collegato l’accessorio, ci consentirebbe di effettuare la sincronizzazione dei dati tra il dispositivo e altre periferiche esterne.

Tra le altre feature dello smartwatch Microsoft, sempre stando a quanto appreso dalle immagini del brevetto, che possiamo vedere qui di seguito, potremmo trovare la possibilità di ascoltare brani musicali, gestire notifiche e funzioni di messaggistica.

La domanda del brevetto riguardante lo smartwatch Microsoft sarebbe stata depositata dall’azienda di Redmond alla fine del 2012, mentre l’USPTO ha reso pubblica la documentazione relativa solo durante gli ultimi giorni e, a tal proposito, è giusto ricordarvi che tutto questo non si significa necessariamente che ben presto vedremo il lancio di un orologio intelligente da parte del colosso statunitense.

Via