Home > News > SmartWatch e iWatch: il futuro è in arrivo

SmartWatch e iWatch: il futuro è in arrivo

La notizia sta già facendo il giro del mondo: a breve potremo emulare le gesta di James Bond, dotandoci di strumenti incredibili come i Google Glasses, gli SmartWatch e gli iWatch

Magari non saremo atletici o affascinanti come lo 007 più famoso del mondo, né riusciremo a sgominare orde di cattivi praticamente da soli, ma almeno potremo provare l’ebbrezza di indossare occhiali e orologi che, oltre a farci vedere (meglio) e a mostrarci l’ora, sapranno fare un’infinità di altre cose.
Detto dei Google Glasses (occhiali che sfruttano la realtà aumentata, connettendosi a Internet), la sfida tra Google e Apple sarà sugli ‘orologi intelligenti’: SmartWatch e iWatch saranno infatti due facce della medesima (ma contrapposta) medaglia. Difficile dire quale dei due prodotti arriverà per primo sul mercato: le due aziende stanno facendo a gara, perché naturalmente il primo che arriva avrà un vantaggio competitivo sul mercato.
Bocche abbastanza cucite anche sulle specifiche dei due dispositivi, anche se recentemente il New York Times è entrato in possesso di alcuni dettagli sull’iWatch: il gioiellino di Apple sarà realizzato in fibra di vetro, sarà dotato di tecnologia bluetooth per connettersi agli altri dispositivi della casa madre (iPod, iPhone e iPad) e avrà un display di 2 pollici. Previsto anche un accelerometro e un giroscopio, in modo che l’orologio sappia adattarsi e calibrarsi a seconda dei movimenti del braccio dell’utente.
Per quanto possano essere intriganti, tuttavia, non bisogna pensare che gli iWatch e gli SmartWatch andranno a sostituire gli altri dispositivi mobile: semmai ne saranno un’integrazione. Impossibile, infatti, gestire le applicazioni su strumenti che, gioco-forza, avranno uno schermo troppo piccolo per poter ospitare le specifiche grafiche delle cosiddette app. Molte delle quali non sono altro che giochi, del tutto simili a quelli da anni disponibili su console e computer.
Tra le app più scaricate ci sono quelle dedicate ai giochi da casinò, con il Texas Hold’em in testa. Grazie allo staff di Italia Poker, oggi vi presentiamo due tra le migliori app in questo senso: World Series of Poker e Insta Poker. La prima, come da titolo, è l’app ufficiale dei campionati mondiali di poker, le World Series appunto. Sviluppata da EA (Electronic Arts”, questa applicazione è un must per chi è appassionato di Texas Hold’em, perché oltre al gioco offre notizie e collegamenti ufficiali con i siti delle WSOP.
Per quanto riguarda Insta Poker, invece, parliamo di un’app rivolta principalmente ai giocatori meno esperti, anche se pure i più navigati potrebbero trovarla utile per rinfrescare alcuni concetti strategici. D’altra parte, con due coach come Antonio ‘The Magician’ Esfandiari e Huck Seed (tra i migliori giocatori di poker al mondo), vale sicuramente la pena di dargli un’occhiata.