Home > Accessori > Samsung Proximity: la versione coreana di Apple iBeacon

Samsung Proximity: la versione coreana di Apple iBeacon

Samsung Proximity

La rivalità tra Apple e Samsung sta per entrare in un nuovo livello in questo fine 2014: il colosso sud-coreano oltre ad aver appena annunciato Samsung Flow, una copia di Apple Continuity (già disponibile da un paio di mesi su iOS 8 e OS X Yosemite), ha anche presentato Samsung Proximity: un servizio che funziona allo stesso modo di Apple iBeacon (servizio già disponibile dalla scorsa estate). 

Samsung Proximity è una piattaforma di marketing destinata al mercato mobile che collega i consumatori, in base al luogo che stanno visitando, a maggiori informazioni sui prodotti che stanno vedendo con i propri occhi in tempo reale: i commercianti potranno da oggi sfruttare questa piattaforma per invogliare i clienti a dare maggior attenzione ai prodotti al fine di aumentare le vendite.

Samsung Proximity: la versione coreana di Apple iBeacon

La tecnologia di base sul funzionamento è identica a quella già vista da mesi con Apple iBeacon: punti di accesso Bluetooth Low Energy situati all’interno di negozi (o qualunque altro luogo) che comunicano con gli smartphone degli utenti; ma il colosso sud-coreano sembrerebbe aver adottato un approccio leggermente differente per quanto riguarda il modo in cui le informazioni vengono consegnate

Samsung Proximity

Con iBeacon, i rivenditori o le aziende possono inviare informazioni sui loro prodotti (sempre tramite punti di accesso Bluetooth all’interno delle loro attività, e solo nel caso in cui l’utente si trovasse all’interno del negozio stesso) sottoforma di notifiche riguardanti le app iOS del determinato negozio; Samsung, invece, vorrebbe fornire tale servizio come integrazione diretta con Android, in modo tale che l’utente riceva notifiche anche nel caso in cui non avesse installata l’app del negozio che sta visitando. 

Samsung Proximity

Per capirci meglio, supponiamo che un utente iPhone si rechi in un negozio che ha adottato la tecnologia iBeacon: esso riceverà una notifica solo nel caso in cui nel proprio iPhone ci sia installata l’app del negozio che sta visitando; un requisito che non sarà necessario per gli utenti Samsung
Non sono state ancora annunciate date di lancio per questo nuovo servizio, ma Apple ha un vantaggio temporale notevole con il suo iBeacon, che è già attivo in USA in una vasta gamma di attività, tra cui negozi al dettaglio di Macy’s, American Eagle, Disney, The Bay, Lord & Taylor e Walmart, oltre che numerosi stadi, aeroporti, ristoranti e anche piccole imprese.

Via