Home > Smartphone > Samsung prende di mira le dimensioni dello schermo del nuovo iPhone 6

Samsung prende di mira le dimensioni dello schermo del nuovo iPhone 6

Samsung

La battaglia tra Samsung ed iPhone non si combatte solo nei tribunali o nei negozi. Le due aziende si danno battaglia anche negli spot televisivi. A farne le spese questa volta è Apple ed il suo nuovo iPhone 6 che viene ridicolizzato da Samsung ancor prima della sua uscita, che avverrà in autunno.

Le due società sono da sempre in lotta per la supremazia del mercato mondiale degli smartphone, ma nessuna ha veramente vinto perché i gusti della gente continuano a premiare entrambe nelle vendite, facendo di loro le due aziende leader del settore della telefonia mobile. Ma questa volta Samsung gioca d’anticipo e crea uno spot che prende di mira le dimensioni del display del prossimo iPhone 6.

Il telefono di Apple uscirà in autunno e dai vari rumors apparsi in rete sappiamo che esso avrà un display ancora più grande dell’iPhone 5. Nello spot si vedono due amici intenti a chiacchierare sui loro diversi device ed il proprietario dell’iPhone dice che il prossimo device di Apple avrà uno schermo ancora più grande. Qui interviene il possessore del Galaxy S5 e dice al suo amico che lui uno schermo più grande già ce l’ha da parecchio tempo e di come sia sorpreso che Apple ancora non si sia adeguata alle dimensioni standard degli smartphone odierni.

Lo spot si intitola “Screen Envy” e ve lo alleghiamo qui in basso. Samsung ha pubblicato tale video per guadagnare ancora più consensi tra la folla di indecisi che ogni giorno perdono tempo per scegliere se comprare un device Samsung o Apple, ma ci sembra che l’azienda abbia pubblicato questo video anche per paura di venire surclassata da Apple quando uscirà il nuovo iPhone 6. Diciamo che ci sembra che Samsung abbia messo le mani avanti. Vi lasciamo allo spot e vi chiediamo cosa vi aspettate, in termini di dimensioni del display, dal prossimo iPhone 6 e se le attese maggiorazioni dello schermo vi indurranno a comprarne uno.