Home > Android > Samsung Galaxy S8 e Note 8: niente Project Treble con l’aggiornamento a Oreo

Samsung Galaxy S8 e Note 8: niente Project Treble con l’aggiornamento a Oreo

Google sta cercando di fare tutto il possibile per rendere quanto più semplice può il rilascio, da parte dei vari produttori che utilizzano il sistema operativo, di aggiornamenti software e quindi limitare la frammentazione Android. In tal senso, il Project Treble rappresenta la miglior arma di Google. Purtroppo sembra che il Samsung Galaxy S8 e il Galaxy Note 8 non lo supporteranno.

Attraverso un’app chiamata Termux e sviluppata appositamente per verificare la presenza o meno del Project Treble, eseguita su entrambi gli smartphone con installate le rispettive beta di Android 8.0 Oreo, è stato possibile verificare la mancanza. Infatti, essa non ha restituito un valore “vero”.

Ciò ci suggerisce due possibili scenari:

  • Samsung ha deciso di tenere il Project Treble nascosto fino a quando la versione stabile di Oreo non verrà rilasciata per i due smartphone
  • Il Samsung Galaxy S8 e il Note 8 non sono mai stati concepiti per avere il loro nucleo Android diviso dalla sovrapposizione della ROM di Samsung.

Come funziona il Project Treble

Per chi non lo sapesse, il Project Treble consiste nella separazione in compartimenti ben definiti delle varie parti che compongono il firmware per uno smartphone: i driver, il sistema operativo (AOSP) e la ROM personalizzata dai produttori. Ciò significa che il fornitore del SoC si occupa dei driver, Google si occupa di Android e i produttori devono solo aggiornare la loro ROM.

Fra l’altro, nonostante il Project Treble deve essere obbligatoriamente supportato dagli smartphone che equipaggiano sin dalla fabbrica il sistema operativo Android 8.0 Oreo o successivo, è ritenuto un requisiti facoltativo per gli smartphone che vengono aggiornati mentre sono in vendita.

Fra gli altri smartphone che non lo supporteranno troviamo i due top gamma OnePlus 5 e OnePlus 5T.

VIA  FONTE