Home > Guide > Samsung Galaxy S4: come flashare una recovery modificata

Samsung Galaxy S4: come flashare una recovery modificata

Samsung continua a rilasciare aggiornamenti per il GALAXY S III. Frenate l'entusiasmo: non è ancora arrivato il momento di Jelly Bean

Samsung GALAXY S III

In attesa del rilascio dell'update ufficiale ad Android 4.1.1 Jelly Bean per il Samsung GALAXY S III (previsto per fine mese in concomitanza con l'IFA 2012 di Berlino), i modelli commercializzati in Italia hanno cominciato a ricevere un nuovo aggiornamento.

Si tratta del firmware versione XXBLH1, basato su Android 4.0.4 Ice Cream Sandwich e dedicato ai Samsung GALAXY S III no brand. Tra le novità riscontrate dai primi utenti che lo hanno provato vengono segnalate una maggiore reattività e la risoluzione di alcuni dei bug presenti nella precedente relase.

L'update può essere scaricato ed installato sia via OTA (direttamente dallo smartphone) che via PC (utilizzando il software Kies).

Se aggiornate il vostro Samsung GALAXY S III fateci sapere con un commento quali novità e miglioramenti riscontrate.

Scheda Tecnica: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

gs4_recovery

Dopo la nostra guida al root, torniamo a parlare di modding sul Samsung Galaxy S4: in questa guida, vi spiegheremo come flashare una recovery modificata.

VitaDaSmartphone non si assume la responsabilità di danni al proprio dispositivo derivanti da questa guida.
Tenere inoltre presente che l’ installazione di una recovery modificata invalida permanentemente la garanzia del dispositivo.

La recovery modificata è un componente essenziale per chi vuole effettuare il flashing di ROM e di kernels, nonchè di modifiche generalmente distribuite negli archivi .zip flashabili.

Abbiamo bisogno di:

  • Cavo dati;
  • Package della recovery modificata che si desidera installare;
  • Driver ADB Samsung (non necessari se abbiamo installato il software Kies);
  • Odin.

Come recovery modificata per il nostro Samsung Galaxy S4, noi di VitaDaSmartphone abbiamo adottato la PhilZ, ma se ne possono flashare altre come la famosa CWM (ClockWorkMod) e la TWRP (Team-Win Recovery Project), a patto di trovarle in formato .tar.md5 o .tar (quindi flashabili da Odin). Ci sentiamo comunque di consigliarvi la PhilZ, visto che è una recovery modificata a base CWM, che mantiene la struttura di base di questa ma al contempo aggiunge funzioni utili come le softkeys per navigare comodamente nell’ interfaccia.

La variante di Samsung Galaxy S4 con la quale abbiamo testato la guida è la GT-I9505 (per accertarsi di avere tale variante, controllate il codice modello in Impostazioni->Informazioni sul telefono).

Scarichiamo il materiale necessario e, nel caso che Kies non sia già installato nel sistema, installiamo i driver ADB tramite l’ installer e riavviamo il computer.

Quindi scompattiamo e poniamo nella posizione che più ci aggrada i file della recovery e di Odin, ad esempio sul desktop.

Dovremmo avere a portata di mano i file nella seguente immagine:

galaxy_s4_recovery

Poniamo ora in download mode il Samsung Galaxy S4: spegniamolo, e quindi riaccendiamolo tenendo premuti i tasti Power, Home e Volume +. Dovrebbe apparire tale schermata:

galaxy_s4_download_1

 Confermiamo quindi la nostra scelta premendo il tasto Volume +. Il telefono dovrà presentarsi così:

galaxy_s4_download_2

Colleghiamo il Samsung Galaxy S4 al PC ed avviamo Odin, eseguendolo come amministratore: per far ciò, facciamo click col tasto destro del mouse sull’ eseguibile di Odin, e scegliamo l’ opzione “Esegui come amministratore“.

galaxy_s4_odin

Una volta che Windows riconoscerà il nostro Samsung Galaxy S4 in modalità Download, nella finestra di log posta in basso a sinistra nella finestra del programma, apparirà la dicitura “Added!”. Accertiamoci del fatto che le diciture “Auto Reboot” ed “F. Reset Time” siano spuntate.

odin

Facciamo click su “PDA” nella sezione “Files [Download]“, e selezioniamo il package della recovery che intendiamo flashare.

galaxy_s4_recovery_1

Clicchiamo quindi su “Start“, ed attendiamo la fine del flash. Se tutto va a buon fine,  Odin mostrerà la dicitura “Pass!“, quindi “Reset!“, ed il telefono si riavvierà.

Cose da non fare in questo passo:

  • Spegnere il computer;
  • Scollegare il telefono;
  • Usare porte USB e/o cavi dati che non consentano un collegamento stabile.

galaxy_s4_recovery_2

Potete ora scollegare il telefono dal computer. Per testare il tutto, spegniamo e riaccendiamo il telefono con la combinazione di tasti Home, Power e Volume +.

galaxy_s4_recovery_philz

Siete ora pronti per flashare sul vostro Samsung Galaxy S4 ROM, kernels ed altre modifiche distribuite negli .zip flashabili!

  • Francesco Di Grazia

    ho seguito la guida , ripetuta piu volte ma al riavvio la recovery è sempre quella originale

    • Michele Damiani

      è strano. controllato se i messaggi nella casella di log di odin corrispondono a quelli presenti negli screen dell’ articolo?

      • Francesco Di Grazia

        Chiedo venia, come un rincitrullito provavo a flashare la recovery sena aver prima flashato il cf root xD Scusa ancora

        • Tiziano

          scusa non capisco, cosa intendi? io anche ho provato mille volte ma mi esce sempre la schermata originale. Che devo fare?

  • Matteo Bellini

    Non parte! Ovvero vado per entrare in recovery e mi si riavvia…