Home > Smartphone > Samsung Galaxy S4: come funzionano i nuovi pannelli PHOLED ?

Samsung Galaxy S4: come funzionano i nuovi pannelli PHOLED ?

Recenti indiscrezioni fanno riferimento alla possibilità che RIM rilasci un major update del sistema operativo QNX che equipaggia il BlackBerry Playbook, piuttosto che singoli e parziali aggiornamenti della piattaforma.

blackberry playbook

L'esordio del tablet PlayBook di RIM, avvenuto la primavera scorsa, è stato molto prometttente e il dispositivo è stato accolto positivamente dagli addetti ai lavori che non hanno mancato di sottolineare la reattività della piattaforma QNX e le buone prestazioni complessive. Sin da subito, tuttavia, è apparso necessario colmare alcune lacune del tablet a partire dall'assenza delle tradizionali applicazioni dedicate alla produttività personale (client mail, agenda, etc.). Per ovviare nell'immediato a tale carenza, RIM ha previsto il ricorso a BlackBerry Bridge, un collegamento wireless tra il tablet ed uno smartphone BlackBerry che rende possibile l'utilizzo della maggior parte delle applicazioni mancanti.

In questi mesi, tuttavia, gli acquirenti sono rimasti in attesa di ricevere gli aggiornamenti necessari ad integrare in maniera nativa tali applicazioni e le nuove funzionalità il cui arrivo era atteso per l''estate (prima tra tutte la possibilità di utilizzare le applicazioni Android). Dopo il rilascio di diversi aggiornamenti software minori a breve distanza dalla data della commercializzazione, sembra che il ritmo sia calato ed attualmente la situazione della piattaforma è piuttosto statica.

La situazione di quiete, tuttavia, potrebbe precedere a quello che diverse fonti considerano un vero e proprio majore update della piattaforma che con la versione 2.0 dell'OS potrebbe cambiare sotto diversi punti di vista. Oltre all'attesa integrazione del client di posta nativo e delle altre applicazioni di produttività personale, infatti, sembra che anche l'interfaccia utente potrebbe cambiare, assumendo, per certi versi, un aspetto più simile a quello di iOS che al tradizionale sistema operativo di RIM. Più in particolare la barra scorrevole collocata nella parte bassa dello schermo e l'organizzazione della home ricalcherebbe a grandi linee quella dell'iPad con le icone distribuite nella schermata principale e la possibilità di creare cartelle per organizzare le applicazioni.

Queste ed ulteriori novità della piattaforma QNX potrebbero essere presentate in occasione della BlackBerry DevConf che si terrà a San Franciso dal 18 al 20 ottobre. Le informazioni appena riportate, al momento devono essere considerate semplici indiscrezioni e dovranno essere confermate in via ufficiale nelle prossime settimane.

Fonte: CrackBerry

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Domani il nuovo gioiello di casa Samsung verrà svelato al mondo, e stando a oggi grazie alle info rivelate conosciamo già tutti la componentistica interna del nuovo terminale, oggi parliamo del nuovo display 

Dopo aver abbandonato i Super AMOLED  Samsung si butta su una tecnologia nuova creata in collaborazione con  Universal Display. In realtà si tratta di un evoluzione dei pannelli precedenti una sorta di AMOLED 2.

Come molti sanno , la particolarità degli AMOLED consiste nello spegnere i pixel in caso di immagini nere e di disattivarsi quando non servono, questo porta ad avere dei neri molto fedeli e colori molto accesi, anche fin troppo.

Ma vediamo cosa sono i PHOLED

Il PHOLED è un OLED fosforescente che ha un’efficienza fino a 4 volte maggiore di un tradizionale OLED fluorescente.Gli OLED sono pezzi monolitici, dispositivi allo stato solido formati da una serie di pellicole organiche rivestite da due minuscole pellicole di elettrodi. Quando la carica è applicata ad un OLED le cariche sono iniettate dagli elettrodi nella pellicola organica. QWuindi, sotto l’influenza del campo elettrico, questi migrano attraverso il device fino a ricombinarsi in Excitoni. Questi stati si rilassano ad un livello di energia inferiore dando luce o calore. Con i tipici pannelli fluorescenti solo il 25% diventa luce mentre il resto si disperde in calore.

Il PHOLED è invece trattato con materiali fosforescenti studiati dall’università a Princeton e della California del sud e scoperti a fine anni 90 Questi permettono di avere fino al 100% di energia trasformata in luce e non calore. Questo li rende quindi fino a quattro volte più efficienti degli OLED.

PHOLED_Data_Chart-2012

E i consumi?

La tecnologia UniversalPHOLED si sono dimostrati adatti sia per i dispositivi mobile che per i grandi televisori Per dimostrarlo è stato testato il consumo di una matrice OLED ( AMOLED ), di un AMLCD ed infine su un display PHOLED tutti di 4 pollici e operanti a 300cd/m2. Il risparmio energetico è stato significante.

Voi siete ansiosi di scoprire in nuovo Samsung Galaxy S4 ?

VIA Techzilla