Home > Accessori > Samsung ed il brevetto del guanto intelligente

Samsung ed il brevetto del guanto intelligente

Samsung-files-patent-for-smart-glove

Con il mercato dei wearable in rapida espansione, i produttori cercano di sbizzarrirsi nel creare oggetti che, all’apparenza, non possono essere considerati delle basi per dei dispositivi intelligenti. L’ultimo esempio di questa situazione riguarda Samsung che, abbiamo scoperto, avere depositato due brevetti riguardanti dei guanti intelligenti. In realtà il brevetto è solo uno ma è stato depositato sia all’USPTO americano che all’agenzia brevetti della Corea del Sud.

Samsung-files-patent-for-smart-glove (1)

La cosa che ci sorprende di più però non è lo “smart glove” di Samsung in se ma le caratteristiche che dovrebbe avere. All’interno del brevetto vengono riportate alcune specifiche che, ad una prima occhiata, ci sembrano decisamente errate. Tuttavia, non si tratta per niente di un errore. Tali caratteristiche comprendono un display flessible da 3 pollici UHD Super Emo-LED, un sensore fotografico da 16 Mpixel e 4 GB di memoria RAM.

Samsung-files-patent-for-smart-glove (2)samsung

Ora, non sappiamo quale dovrebbe essere l’utilità di una tale risoluzione su una diagonale di appena 3 pollici però, come abbiamo detto prima, non si tratta di un errore. Oltre a queste caratteristiche, il guanto intelligente comprenderà anche tutta una serie di sensori utili a captare il movimento. Per questo motivo, all’interno del brevetto, questo guanto di Samsung viene descritto così: “finger motion recognition glove”.

VIA  FONTE