Home > News > Samsung dovrà pagare una multa da quasi 930 milioni ad Apple

Samsung dovrà pagare una multa da quasi 930 milioni ad Apple

Samsung

La guerra per i brevetti sembra essere giunta ad una conclusione. In queste ore è giunta una sentenza nell’infinito processo che vede coinvolte Samsung ed Apple per una questione riguardante alcuni brevetti legati a circa una trentina di modelli di smartphone coreani. Apple ha fatto causa perché ha riscontrato un uso illegittimo di alcuni suoi brevetti da parte di Samsung.

E dopo una lunga serie di processi, sentenze e ricorsi, Apple ha ottenuto dal giudice un risarcimento danni di quasi 930 milioni di dollari. Per la precisione parliamo di 929,8 milioni, cifra inferiore agli 1,05 miliardi chiesti da Apple, ma che restano comunque un esborso plurimilionario notevole. Considerando quanto richiesto da Apple, a Samsung le cose sono andate a finire “bene”. Si perché l‘azienda di Cupertino aveva intenzione di far rimuovere dal mercato tutti i 29 modelli implicati in questa storia.

Tra di essi ci sono anche il Galaxy S3 ed alcuni modelli ancor più recenti. Questo avrebbe comportato una perdita molto elevata nelle casse dell’azienda coreana, ma fortunatamente, il giudice Koh, divenuta ormai celebre, ha deciso di non eliminare dal mercato i modelli incriminati, pur avendo dato ragione ad Apple.

La vicenda potrebbe sembrare chiusa qui, invece tra le parti non si è raggiunto un accordo, così esse dovranno incontrarsi nuovamente in tribunale a fine mese e si parla già di un secondo processo all’orizzonte. La vicenda pare non sia conclusa qui. Il lunghissimo scontro in aula tra le due aziende leader del mondo della telefonia non è ancora destinato a concludersi.

Cosa comporta questo per noi utenti? In teoria nulla, perché di modelli sempre nuovi ne escono a bizzeffe ed ogni anno ognuno di essi ha caratteristiche e specifiche molto simili alla concorrenza. E’ andata male a Samsung che dovrà sborsare una cifra così elevata per risarcire Apple, ma il suo fatturato non è certo in negativo, quindi sarà come per noi pagare una multa per eccesso di velocità. Il problema vero è quanto ancora hanno intenzione di farsi la guerra queste due società? Solo le sentenze definitive potranno darci una certezza in merito e noi saremo sempre qui per raccontarvi i fatti.

[Via]