Home > News > RIM rinnova l’accordo di licenza dei brevetti Nokia

RIM rinnova l’accordo di licenza dei brevetti Nokia

Nokia ha annunciato che "Research In Motion (RIM) ha rinnovato l'accordo pluriennale di licenza per l’utilizzo a livello mondiale di brevetti degli standard necessari per le tecnologie GSM, WCDMA e CDMA2000 Nokia".

"L’accordo prevede un pagamento iniziale oltre a royalties periodiche da corrispondersi a Nokia".

“Il rinnovo dell’accordo è una dimostrazione del successo della strategia out-licensing su cui si sta sempre più focalizzando la nostra azienda” ha affermato Ilkka Rahnasto, Vice President, Intellectual Property Rights, Nokia, “e conferma, da una parte, il ruolo di primo piano ricoperto da Nokia nello sviluppo delle principali tecnologie, e dall’altra, il valore dei brevetti in quanto asset aziendali".

Nokia, leader nell’innovazione wireless e nello sviluppo di tecnologie GSM e WCDMA, vanta un portfolio di diritti IPR, tra i più ampi e importanti nel settore wireless, e, dai primi anni ’90 a oggi ha investito circa 35 miliardi di euro in ricerca e sviluppo. Il portfolio brevetti Nokia include circa 300 brevetti GSM, 370 WCDMA e 170 CDMA2000, dichiarati famiglie di brevetti essenziali.

Nokia è leader mondiale nella mobilità, e guida la trasformazione e la crescita dei settori convergenti di internet e delle comunicazioni. Nokia offre un’ampia gamma di device mobili con servizi e software che permettono alle persone di provare l’esperienza in mobilità della musica, della navigazione, del video e della televisione, dell’immagine, del gioco e del lavoro, e di molto altro.  Lo sviluppo e la crescita dell’offerta di servizi Internet consumer, così come delle soluzioni e dei software per l’impresa, rappresentano un’area chiave. Inoltre, Nokia offre infrastrutture, soluzioni e servizi per le reti di comunicazione attraverso Nokia Siemens Networks".

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Nokia ha annunciato che “Research In Motion (RIM) ha rinnovato l’accordo pluriennale di licenza per l’utilizzo a livello mondiale di brevetti degli standard necessari per le tecnologie GSM, WCDMA e CDMA2000 Nokia”.

“L’accordo prevede un pagamento iniziale oltre a royalties periodiche da corrispondersi a Nokia”.

“Il rinnovo dell’accordo è una dimostrazione del successo della strategia out-licensing su cui si sta sempre più focalizzando la nostra azienda” ha affermato Ilkka Rahnasto, Vice President, Intellectual Property Rights, Nokia, “e conferma, da una parte, il ruolo di primo piano ricoperto da Nokia nello sviluppo delle principali tecnologie, e dall’altra, il valore dei brevetti in quanto asset aziendali”.

Nokia, leader nell’innovazione wireless e nello sviluppo di tecnologie GSM e WCDMA, vanta un portfolio di diritti IPR, tra i più ampi e importanti nel settore wireless, e, dai primi anni ’90 a oggi ha investito circa 35 miliardi di euro in ricerca e sviluppo. Il portfolio brevetti Nokia include circa 300 brevetti GSM, 370 WCDMA e 170 CDMA2000, dichiarati famiglie di brevetti essenziali.

Nokia è leader mondiale nella mobilità, e guida la trasformazione e la crescita dei settori convergenti di internet e delle comunicazioni. Nokia offre un’ampia gamma di device mobili con servizi e software che permettono alle persone di provare l’esperienza in mobilità della musica, della navigazione, del video e della televisione, dell’immagine, del gioco e del lavoro, e di molto altro.  Lo sviluppo e la crescita dell’offerta di servizi Internet consumer, così come delle soluzioni e dei software per l’impresa, rappresentano un’area chiave. Inoltre, Nokia offre infrastrutture, soluzioni e servizi per le reti di comunicazione attraverso Nokia Siemens Networks”.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

  • matrix866

    Se migliorasse la propria fama sui social network e quindi con gli utenti arrabbiati per mancati aggiornamenti probabilmente i suoi ottimi dispositivi godrebbero di una visibilità molto maggiore.

    Ci sono vagonate di cinesi arrabbiati perché motorola ha lasciato ad Android 2.1 l’XT720! Manco un aggiornamento alla versione 2.2 o correzione dei bug che affliggono il telefono.

    Speriamo che Motorola prenda presto la strada intrapresa da SonyEricsson.