Home > Recensioni > Recensione: Palm Treo 750v

Recensione: Palm Treo 750v

Altro: 
Motorola MPX220

Smartphone

Windows Mobile 2003 SE


Categoria:
  • Smartphone
Sistema Operativo:
  • Windows Mobile 2003 Second Edition
Funzionalità telefoniche:
  • Quad band GSM: 850/900/1800/1900MHz
  • GPRS classe 10
Display e tastiera:
  • Esterno 98x64 pixels da 4096 colori STN (Super Twisted Nematic)
  • Interno 176x220 a 65.000 colori, 2"
  • Tastierino numerico
Processore e memoria:
  • RMv4 Texas Instruments OMAP 1611 204 MHz
  • ROM 64 MB (25,30 MB disponibili per l'utente)
  • SDRAM 32 MB
  • Espandibile tamite miniSD
Fotocamera integrata:
  • 1,23 MPX con zoom digitale 3x
  • Video in risoluzione 176x144 pixels (qcif)
Connettività:
  • USB 1.1
  • Connettore bus CE (proprietario)
  • Bluetooth
  • Infrarossi (non SIR)
Funzioni aggiuntive:
  • Suonerie polifoniche a 40 toni
  • Jack stereo da 2,5 mm
Batteria:
  • Ricaricabile agli ioni di litio da 1000 mAh
  • Autonomia in stanby 260 ore
  • Autonomia in conversazione 440 minuti
Dimensioni e peso:
  • 48 x 100 x 24.3
  • 110 grammi
  • 92 cc
Link:

Sistema Operativo: 
Tipologia: 
Produttori: 
Finalmente l’attesa è terminata. Erede del Treo 650 (il terminale più venduto al mondo della sua categoria), si affaccia sul mercato italiano il nuovo Treo 750v, il primo smartphone Palm di terza generazione a sbarcare in Europa.



Distribuito da Vodafone in esclusiva assoluta per i primi tre mesi, il Treo 750v rappresenta, per molti motivi, un punto di svolta epocale. È infatti il primo terminale commercializzato da Palm al di fuori degli Stati Uniti, a dotarsi del sistema operativo Windows Mobile e della connettività UMTS.

La confezione è piccola e riporta, in primo piano, l’immagine del nuovo terminale. Ci accorgiamo che qualcosa è cambiato solo girandola, quando, sul retro, notiamo le schermate del nuovo OS che equipaggia il dispositivo.

scatola_1scatola_2
La confezione del nuovo Treo 750v. Da notare il retro della scatola con gli screenshot del nuovo OS Windows Mobile.

La dotazione, oltre al terminale, è composta da un caricabatteria di rete dotato di prese multistandard, il cavo di sincronizzazione USB (con attacco proprietario), la batteria (da 1200 mAh), le cuffiette stereo.

Concludono la dotazione un bel manuale di istruzioni e il CD che contiene la presentazione del telefono in formato elettronico, il software di sincronizzazione (ActiveSync) e il programma Outlook 2002.

Per finire una gradita sorpresa: nel package dei manuali è inserito uno Screen Protector universale da applicare allo schermo del Treo 750v.

scatola_3
La dotazione di serie del Palm Treo 750v
Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Caratteristiche:

Sistema Operativo:

  • Windows Mobile 5.2

Funzionalità telefoniche:

  • Radio GSM/GPRS/EDGE/UMTS
  • Bande GSM: 850/900/1800/1900
  • Bande UMTS: 850/1900/2100

Display e tastiera:

  • TFT a colori con risoluzione 240×240 pixel (oltre 65.000 colori)
  • Tastiera QWERTY completa
  • Tastiera numerica integrata

Processore e Memoria:

  • Processore Samsung a 300 MHz
  • 128 MB di memoria flash non volatile, di cui 60 MB disponibili per l’utente
  • Slot miniSD per espansioni di memoria

Fotocamera integrata:

  • 1,3 megapixel con zoom digitale 2x
  • Supporto per acquisizioni video

Connettività:

  • Infrarossi
  • Bluetooth 1.2 con supporto per cuffie stereo

Funzioni aggiuntive:

  • Vivavoce personale
  • Compatibilità TTY/TDD (supporto speciale per persone affette da sordità o difficoltà di comunicazione)
  • Conversazione a 6 conferenze

Batteria:

  • Rimovibile agli ioni di litio da 1200 mAh
  • Autonomia conversazione: fino a 4,5 ore sulle reti GSM/2,5 ore sulle reti UMTS
  • Autonomia standby: 10 giorni

Dimensioni e peso:

  • 111 mm x 58 mm x 22 mm
  • 154 grammi

Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Design:

La prima cosa che colpisce è la qualità costruttiva e l’assemblaggio dei suoi componenti.

Il terminale in mano risulta leggero, ma allo stesso tempo lascia trasparire robustezza. La plastica usata, di colore blu scuro, è al tocco "morbida", non scivolosa, e garantisce una presa sicura.

Rispetto al Treo 650, è migliorato sia in dimensioni (grazie agli angoli smussati e alla scomparsa dell’antenna), che in peso (merito sopratutto della batteria più piccola da 1200 mAh rispetto a quella da 1900 mAh del predecessore).

Sul frontale trovano posto lo schermo TFT da 240×240 pixel, i softkey, i tasti di gestione delle chiamate, un joypad direzionale a 5 funzioni e i tasti tipici legati all’uso di Windows Mobile.
È presente anche un led di stato, a dire il vero poco utilizzato, in quanto lampeggia esclusivamente quando manca il campo oppure a batteria quasi scarica.

treo_1treo_2
Il Palm Treo 750v e un primo piano del logo Vodafone, che ha in esclusiva il terminale per i primi 3 mesi della distribuzione.

Poco più sotto è posizionata l’inconfondibile tastiera, di tipo QWERTY, che caratterizza da sempre gli smartphone della linea Treo, contribuendo in maniera inequivocabile al loro successo.
Tutti i tasti sono retroilluminati da una luce bianca, che ne rende agevole la digitazione anche di notte.

treo_3treo_6
Particolari del joypad centrale a 5 vie e della tastiera QWERTY.

Estremamente semplice l’utilizzo del terminale con una mano sola. Tutte le funzioni risultano a portata di pollice.

Sul lato destro trovano posto i tasti di regolazione del volume e un tasto programmabile a seconda delle esigenze dell’utente.

lato_sxlato_dx
Il Treo 750v visto di profilo. La linea filante lo rende comodo anche da portare in tasca.

Sul lato sinistro sono posizionati la porta a infrarossi e, nascosti da uno sportellino in plastica, lo slot di espansione per schede miniSD (inedite per la serie Treo) e il tasto di reset.

slot_1slot_2
L’alloggiamento delle schede miniSD ospita anche il tasto di reset.

Sul retro, per due terzi occupato dal coperchio del vano batteria, trovano posto l’obbiettivo della fotocamera da 1.3 megapixel, uno specchio per gli autoscatti e l’altoparlante.

treo_5treo_4
Particolari della fotocamera e dell’alloggiamento del pennino.

Sempre sul retro, ma spostato in alto a sinistra, è visibile l’alloggiamento dello stilo.

Il vano batteria è ben disegnato e permette una rimozione del coperchio sempre agevole. Inserite la batteria e la SIM nei loro alloggiamenti risulta così molto facile.

vano batteriabatteria
Il vano sul retro con la SIM inserita e un particolare della batteria in dotazione.

In testa al dispositivo, è presente l’interruttore per disabilitare completamente i suoni, veloce da selezionare e utilissimo in molte occasioni.

lato_uplato_down
Primi piani del selettore per attivare/disattivare i suoni e delle prese sul fondo.

Sul fondo, in sequenza, sono dislocati il microfono, il multiconnettore Palm e la presa per le cuffie.

treo_partconfronto
Il Palm Treo 750v con il suo elegante pennino e a confronto con il Nokia E61.

Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Accendiamolo:

Inserite SIM e batteria, e caricata quest’ultima, siamo pronti a testare sul campo il nuovo Treo 750v.
Farà piacere sapere che il telefono, sebbene marchiato Vodafone, è "sbloccato", utilizzabile cioè anche con SIM di altri operatori.

dim_1

Fa un certo effetto veder partire Windows Mobile su un dispositivo Palm.

Rispetto ad altri terminali, equipaggiati con lo stesso OS, il Treo risulta molto veloce sia nell’aprire i programmi (anche i più pesanti), che nel passare da una applicazione ad un’altra. Immediata, inoltre, la risposta alla pressione dei tasti.

Il merito delle ottime prestazioni va sicuramente diviso tra la nuova versione del sistema operativo (la 5.2) e l’ottima componentistica del terminale, che conta il veloce processore Samsung a 300 MHz, 128MB di Flash ROM (di cui 60 disponibili per l’utente) e 64MB di RAM.

Il display è quadrato e presenta una risoluzione di 240×240 pixel.
La qualità è elevata, è molto luminoso e risulta visibile anche in esterni, alla luce diretta del sole.
È stato comunque fatto un passo indietro rispetto alla risoluzione degli schermi Palm OS di 320×320 pixel, che si farà sicuramente sentire nella navigazione in Internet e nella gestione di testi o fogli elettronici.

La tastiera è una delle migliori sin qui provate, con tasti della giusta dimensione e perfettamente distanziati. Quasi ogni pulsante ha impresso un secondo carattere, selezionabile tramite l’apposito tasto funzione. Le lettere accentate sono digitabili grazie alla pressione del tasto Alt, immediatamente prima di selezionare il carattere corrispondente.
Infine è possibile assegnare ai tasti il richiamo di un contatto specifico, in modo da velocizzare l’inoltro delle chiamate.

Utilizzato come telefono, il Treo 750v si comporta decisamente bene. Accedere a funzioni quotidiane come elenco dei contatti, delle chiamate ricevute e alla messaggistica è semplice e immediato.
Utilizzando il collegamento UMTS, è possibile scaricare la posta elettronica e navigare in Internet con estrema velocità.

L’audio, sia in ricezione che in trasmissione, risulta sempre chiaro e privo di rumori di fondo. Anche in ambienti particolarmente rumorosi, riusciremo a non perdere nessuna parola della conversazione.
Elevata anche la qualità del vivavoce, che presenta qualche distorsione solo ai massimi livelli di volume.
Apprezzabile la possibilità di veicolare l’audio stereo su delle cuffie bluetooth abilitate.

Il terminale incorpora una fotocamera digitale da 1,3 megapixel, la cui qualità è allineata alla media di quelle montate sugli altri terminali della stessa fascia di mercato.

Foto 1Foto 2

Buona la resa in presenza di luce diurna, appena accettabile la qualità degli scatti con scarsa luce.
Mancano sia la funzione macro, che l’autofocus.

Buona la durata della batteria che raggiunge, con uso intenso e connessione bluetooth attiva, il traguardo dei due giorni (tenendo conto che il terminale di notte non viene spento completamente ma solo disattivato nel suo modulo telefonico).

Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Software a corredo:

Chi è abituato a Windows Mobile non troverà sorprese. Tutto il software base a corredo dell’OS di casa Microsoft è installato e correttamente funzionante.

Agenda, suite Office (Word Mobile, Excel Mobile, PowerPoint Mobile) il visualizzatore di PDF Pixel Viewer e Windows Media Player (che si occupa anche della gestione della fotocamera) sono tutti al loro posto e pronti all’uso.

Programmi 1Programmi 2
Due schermate della sezione Programmi.
Nota: alcune applicazioni sono state installate durante la prova.

Tra le impostazioni segnaliamo tre icone particolari:

  • la prima gestisce il blocco dei tasti del terminale (bloccabili automaticmente anche dopo un tempo predefinito)
  • la seconda serve a comandare il kit vivavoce per auto
  • la terza dedicata alle impostazioni di un eventuale GPS collegato al terminale (porte COM da utilizzare ecc…).
Impostazioni 1Impostazioni 2
Le schermate dedicate ai settaggi del dispositivo.
Gestione wireless
E quella espressamente dedicata alla gestione delle connessioni wireless.

Il browser installato è il classico Internet Explorer:

Sito AgeMobile 1Sito AgeMobile 2

Internet Explorer visualizza dignitosamente le pagine web nonostante il display non proprio generoso
Sito Repubblica

È presente anche una utile guida introduttiva che illustra, tramite schermate animate, tutte le principali funzioni del dispositivo.

guidaguida 2
Guida 3Guida 4
Guida 5
Alcune schermate della guida introduttiva.

Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Funzioni particolari:

Per aumentare l’usabilità del sistema, i tecnici Palm hanno apportato alcune migliorie al software base del sistema operativo.
Scopriamo insieme quali.

moduloradio

Personalizzazioni della schermata Oggi:

Palm ha lavorato sodo per semplificare operazioni quotidiane quali la ricerca e la gestione dei contatti, oppure la ricerca in Internet di un determinato argomento.

Il risultato sono alcuni plugin della schermata Oggi molto discreti ma altrettanto funzionali:

Oggi 1Oggi 2
Grazie alla piccola finestrella in alto, è possibile digitare direttamente nella schermata Oggi il nominativo da contattare.

today4browser
Effettuare ricerche in Internet non sarà più un problema. Direttamente dalla videata oggi infatti è possibile avviare una ricerca con Google.
today3today2
Ecco il menù legato al tasto verde delle chiamate, e quello legato al softkey di destra.

Infine un altro accorgimento che da l’idea del lavoro svolto dai tecnici Palm:

today6

All’interno di un contatto è possibile:
– Assegnare un tasto, sul tastierino alfanumerico, per la chiamata rapida (Selez. rapida testo).
– Far comparire l’immagine del contatto sulla schermata Oggi, permettendo la chiamata veloce con un semplice tap (Selez. rapida imm.).
In entrambi i casi, la pressione prolungata attiverà l’invio di un SMS.

Chat via SMS

Gli SMS scambiati con un unico contatto vengono raccolti in forma di chat (stile Messenger per intenderci), riportando anche le emoticon e con la possibilità di inviare suoni, foto e filmati (via MMS) sempre mantenendo lo stile di instant messaging.

smschat1smschat2
chatsms3
La funzione di Chat via SMS del Treo 750v che include anche messaggi standard già pronti.

Introduzione e caratteristiche 1 2 Design
Accendiamolo 3 4 Software a corredo
Funzioni particolari 5 6 Punti da migliorare e Conclusioni

Punti da migliorare:

  • Abbiamo notato qualche problema in occasione dei passaggi dalla rete GSM alla rete UMTS e viceversa. Il terminale impiega alcuni secondi per effettuare il cambio, facendo cadere le telefonate in corso e lasciandoci temporaneamente privi di copertura.
    Per ovviare a tale inconveniente, siamo stati costretti a forzare il telefono a mantenersi su rete GSM, abilitando l’UMTS solo in occasione di trasferimento dati.
  • La fotocamera, da 1,3 megapixel, manca di funzioni macro e di autofocus. La tecnologia moderna, probabilmente, avrebbe permesso di installarne una migliore. A parziale discolpa va detto che molti smartphone della stessa fascia di mercato montano ottiche simili.
  • La mancanza del Wi-Fi, su un terminale di ultima generazione, si sente parecchio. Palm ha recentemente dichiarato di non averlo incluso per privilegiare la durata della batteria. Siamo dell’idea che più di un professionista, prima o poi, ne sentirà la mancanza.

Scheda Riassuntiva:

Punti a favore

  • Assemblaggio perfetto e buoni i materiali usati per la costruzione
  • Processore Samsung molto performante
  • Si usa perfettamente con una sola mano
  • Ottima qualità dell’audio in ascolto
  • Utili e gradite le personalizzazioni software realizzate da Palm

Punti a sfavore

  • Passaggio da GSM a UMTS e viceversa non proprio impeccabile
  • Risoluzione dello schermo
  • Fotocamera senza le funzioni autofocus e macro
  • Manca il Wi-Fi

Conclusioni:

Il Treo 750v mette insieme il meglio di due aziende leader nel settore.
Da una parte Microsoft con il suo Windows Mobile 5, dall’altra Palm con la sua esperienza pluriennale nel campo dei dispositivi mobili.
Ne nasce un prodotto unico, dotato di caratteristiche ineguagliate dalla concorrenza, il primo smartphone Windows Mobile realmente utilizzabile con una mano sola, capace di fondere la praticità di un telefono cellulare con la potenza di un computer palmare.

Nota: Ringraziamo Windows Mobile Point per aver procurato il terminale in prova.

Sistema Operativo: 
Contenuto: