Home > Recensioni > Recensione NGM WeMove Miracle | VitaDaSmartphone

Recensione NGM WeMove Miracle | VitaDaSmartphone

Amici di VitaDaSmartphone, grazie alla gentile concessione da parte dell’ufficio stampa NGM Italia, Abbiamo avuto la possibilità di recensire NGM WeMove Miracle, uno smartphone dual-SIM di fascia meda /medio-bassa con sistema operativo Android 4.0.4.

La confezione di questo smartphone è veramente grande e capiente. Al suo interno troviamo: il caricatore da muro con ingresso USB, il cavo dati USB/microUSB, cuffie in formato standard con jack da 3,5mm, la manualistica e 3 cover intercambiabili.

Il design di questo NGM WeMove Miracle è veramente affascinante, grazie alle sue forme arrotondate ed alla leggera bombatura posteriore. La costruzione, interamente in plastica, è molto compatta ed esenta scricchiolii generali. Inoltre, è possibile personalizzare lo smartphone secondo i nostri gusti! Questo Grazie alle tre cover che troviamo all’interno della confezione. Per quanto riguarda il posizionamento dei tasti hardware e delle porte per i diversi cavi, questi sono posizionati solo nella parte sinistra e nella parte superiore. In basso a sinistra troviamo la fessura per aprire la scocca posteriore, che protegge i due slot per la SIM (in formato normale), lo slot microSD e la batteria da 1600mAH. Le dimensioni generali sono 127×65.5×9.9, molto alto e spesso. Il peso è abbastanza contenuto: 140g.

NGM WeMove Miracle nasce come smartphone di fascia medio-bassa e pertanto ha delle caratteristiche hardware che potremmo considerare non all’ultimo grido. Il processore che fa muovere il tutto è un dual core da 1GHz accompagnato da 512Mb di Ram. La memoria interna è da 4Gb, ma dato che quella utilizzabile dall’utente è più o meno 1Gb, NGM ha deciso di mettere una microSD da 4Gb. La fotocamera posteriore da 5mpx è in grado di catturare delle foto con una discreta risoluzione e gira video a 720p, anch’essi con una risoluzione discreta. La fotocamera frontale è VGA.

La connettività non ha niente da far invidia agli altri smartphone. Troviamo il Wi-Fi, Bluetooth e cavo dati USB microUSB. Manca il chip NFC.

Il display è un’unità da 4″ (per l’esattezza 3.97″) IPS con risoluzione 480x800pixel. La risoluzione è un po’ bassa per gli standard di oggi, tutto sommato la resa dei colori è molto fedele e la luminosità è abbastanza elevata.

Lo smartphone nasce con Android 4.0.4 ICS, che viene personalizzato leggermente da NGM. Infatti, l’interfaccia è molto simile a quella stock di Android. La fluidità all’interno delle home è eccelsa e (quasi) esente da piccoli bug e/o lag. La navigazione web non è, invece, delle migliori. Dopo un  po’ che utilizziamo il browser, lo smartphone inizia a surriscaldarsi per poi chiudere automaticamente la navigazione, nel peggiore dei casi invece si riavvierà.

Grazie alla batteria da 1600mAh, lo smartphone ci consente un’ottima autonomia, portandoci anche alla giornata e mezza di utilizzo.

Non sarà sicuramente un top di gamma, non avrà delle caratteristiche all’ultimo grido, ma nel complesso è un buon dispositivo. Sicuramente il fatto che non riesce a riprodurre filmati alla risoluzione di 720p è una grande pecca. La fotocamera è un punto a sfavore di questo smartphone, idem per quanto riguarda l’audio, che è un po’ gracchiante.

Ecco la nostra recensione:

Ecco il video sample girato a 720p: