Home > Applicazioni > Recensione: HandyPaint 1.1

Recensione: HandyPaint 1.1

Altro: 

Scheda Tecnica - HP iPAQ 914
Smartphone - GPS
Windows Mobile 6.1 Professional

Categoria:

  • Smartphone - GPS

Sistema Operativo:

  • Windows Mobile 6.1 Professional

Funzionalità telefoniche:

  • GSM Quad-Band 850/900/1800/1900 MHz
  • GPRS/EDGE Classe 10
  • UMTS/HSDPA Tri-Band

Display e tastiera:

  • Schermo da 2,46" Transmissive TFT a 320x240 pixel a 65.536 colori
  • Tastiera QWERTY
  • Rotellina di scorrimento, 5 direzioni di navigazione

Processore e memoria:

  • Processore Marvell PXA270, 520 MHz
  • ROM 256 MB
  • RAM 128 MB
  • Espandibilità tramite microSd

Fotocamera integrata:

  • 3MPX, autofocus, zoom digitale 4x
  • Video a 176x144 pixel

GPS integrato:

  • AGPS

Connettività:

  • Bluetooth 2.0
  • Wi-Fi 802.11b/g + EDR (A2DP)
  • miniUSB 2.0

Funzioni aggiuntive:

  • HP VoiceReply
  • HP Photosmart Mobile
  • Voice Commander

Batteria:

  • Al Litio da 1840 mAh
  • Autonomia in conversazione fino a 4 ore
  • Autonomia in standby fino a 250 ore

Dimensioni e peso:

  • 64 x 113 x 16 mm
  • 146 grammi

Link:

Immagini:

Immagine 1Immagine 2

Sistema Operativo: 
Tipologia: 
Produttori: 

HandyPaintSe la vostra vena creativa è inarrestabile, HandyPaint è il programma che fa per voi: con questa piacevole applicazione, infatti, avrete schizzi e disegni sempre a portata di tasca.

 

Caratteristiche:

 

Utilizzo:

Di primissimo acchito, il programma ci lascia un poco interdetti, ma è questione di qualche attimo; comprendiamo infatti subito che la pagina iniziale contiene tutto il necessario per cominciare a sbizzarrirsi: 

HandyPaint
In alto, riconosciamo la barra degli strumenti, molto simile a quella del classico “Paint” per PC; in basso a sinistra, il riquadro di selezione del colore; infine, cliccando sulla freccina in basso al centro, si apre il menu di gestione delle immagini.

Una volta individuato il ruolo dei singoli elementi che compongono la schermata, il gioco è fatto: in pochi passi sarà possibile eseguire praticamente tutte le operazioni.
Osserviamo più nel dettaglio le singole parti, iniziando dal menu di gestione:

HandyPaintHandyPaint

HandyPaintHandyPaint
Il menu, ben evidente nel primo screenshot, consta di poche, chiare icone. Cliccando su New, è possibile aprire una nuova sessione di disegno; le opzioni sono molteplici: possiamo aprire un semplice foglio da disegno nuovo, definendone dimensioni e colore di sfondo (secondo screenshot, fila in alto), oppure modificare un’immagine già presente in memoria (primo screenshot, fila in basso), o ancora scattare un’immagine con la fotocamera e importarla “on the fly” (quest’ultima operazione richiede un po’ più di tempo, però).
I tasti Save e Save As, altrettanto intuitivamente, permettono di salvare il disegno in memoria: anche in questo caso, è possibile impostare la cartella di destinazione, il nome del file e il formato (.jpeg, .png, .bmp, come si evince dall’ultimo screenshot, sono alcune delle estensioni a disposizione).
Il programma permette inoltre di inviare le proprie creazioni via MMS, bluetooth o email (tasto Send) e dispone di una cartella predefinita (My Paint) in cui salvare le immagini per poi averle rapidamente a portata di mano.
L’ Help, ben curato e organizzato in sezioni, è pratico e chiaro; peccato sia solo in inglese.

 

Andiamo ora a vedere come si comporta il programma sul campo. Apriamo una nuova pagina bianca e cominciamo a disegnare:

HandyPaintHandyPaint
HandyPaintHandyPaint
Il programma offre diverse opzioni: possiamo scegliere lo spessore del tratto a penna, inserire forme geometriche (quadrati, ellissi, cerchi, ma anche figure più particolari quali rombi, triangoli, stelle e cuori..) piene o “solo contorno”, utilizzare il disegno a mano libera, riprodurre linee diritte o curve. È anche possibile inserire nell’immagine un riquadro di testo, colorato a piacere, ed utilizzare il tool di riempimento forme. Interessante la possibilità di “undo”/”redo” infiniti, lo zoom variabile (utilissimo per gestire i dettagli avendo sempre ben visibile, in basso a destra, che porzione dell’intera immagine è zoomata) e il tasto di “clear all”. Se le icone non sono sufficientemente auto-esplicative, tenendo premuto sull’icona stessa, ne comparirà una brave descrizione (in inglese).
Le difficoltà riscontrate sono state due: la prima è che la barra degli strumenti, pur essendo ridimensionabile e spostabile a piacere, era sempre un po’ d’intralcio; forse una barra a scomparsa sarebbe stata più pratica. In secondo luogo, ci è risultato praticamente impossibile disegnare con le dita: dotatevi di plettro o pennino, altrimenti l’impresa sarà ardua.

Nonostate ciò, nell’ultimo screenshot di questa serie è possibile vedere come una mano delicata e un po’ di pazienza possano dare dei risultati decisamente gradevoli.

Analoghi risultati, peraltro, si ottengono nell’editing di foto/immagini già acquisite; a questo proposito, aggiungiamo soltanto che l’applicazione permette di ritagliare anche porzioni più piccole dall’immagine di partenza (funzione di crop).

 

Conclusioni:

Il programma, senza avere la pretesa di diventare il novello PhotoShop per cellulare, si è rivelato interessante e divertente da utilizzare: è curato nei minimi dettagli, ricco di funzioni e utilizzabile con relativa facilità..tutte doti che lo rendono il compagno ideale per trascorrere qualche ora buca all’insegna della creatività.

 

Pregi:

  • Semplice e funzionale
  • Molte opzioni disponibili

Difetti:

  • Solo in lingua inglese
  • Di difficile utilizzo senza plettro/pennino

 

Voto di AgeMobile: 8

Link per il dowload: HandyPaint per Symbian S60 5th EditionHandyPaint for Pocket PC

Sistema Operativo: 
Contenuto: