Home > News > Con il reCAPTCHA V2 non dovremo più cliccare sul checkbox

Con il reCAPTCHA V2 non dovremo più cliccare sul checkbox

La maggior parte dei servizi in cui decidiamo di creare un’account, oltre ai nostri dati ed alla creazione di una password, prevede l’utilizzo di un sistema CAPTCHA al fin di determinare se siamo effettivamente delle persone oppure se siamo dei computer. Questo sistema inizialmente prevedeva la digitazione di caratteri mostrate in un’immagine. Successivamente, fu introdotto il reCAPTCHA, con il quale basta solo mettere la spunta ad un checkbox. Una versione ancora migliorata, chiamata reCAPTCHA V2, non prevede nessun intervento da parte nostra. 

L’analisi di diversi fattori farà determinare al reCAPTCHA V2 se siamo umani o macchine

Sviluppato per la maggior parte da Google, il sistema reCAPTCHA V2 sfrutta una rete complessa di algoritmi in grado di analizzare diversi aspetti della nostra interazione con la schermata di login. Ad esempio, il movimento del mouse e l’indirizzo IP saranno i principali fattori che faranno determinare al sistema se siamo delle persone o dei computer. In caso di dubbi, vi viene riproposta un’immagine dalla quale prelevare delle scritte.

reCAPTCHA è un servizio gratuito che protegge il vostro sito web da spam e abusi. reCAPTCHA utilizza un avanzato motore di analisi dei rischi e di adattamento CAPTCHA per mantenere il software automatizzato. Lo fa, lasciando piena libertà agli utenti.

Esso utilizza tecniche di analisi del rischio avanzate, considerando tutto il coinvolgimento dell’utente con il CAPTCHA, e valuta una vasta gamma di parametri che distinguono gli esseri umani dai bot

Si tratta di sistema di sicurezza ampiamente diffuso nel mondo del web che migliora dal punto di vista dell’immediatezza per gli utenti finali senza però intaccare quella che è la ricerca di distinzione fra esseri umani e macchine.

VIA  FONTE