Home > News > RBC: 14 milioni di iPhone entro il 2008

RBC: 14 milioni di iPhone entro il 2008

Dopo un incontro avvenuto con Apple a seguito di un evento, secondo Mike Abramsky, analista di RBC, Apple potrebbe facilmente superare il suo obiettivo di vendita per il 2008 di 10 milioni di unità, soprattutto grazie al prossimo arrivo della versione 3G dell'iPhone.

A seguito dei dettagli discussi nella manifestazione, Abramsky dice di avere maggiore convinzione sui piani di Apple e anticipa che Cupertino ha una base di vendita di 14 milioni di iPhone per il 2008, superando le stime ufficiali di 10 milioni di unità.

La revisione arriva grazie ad una ritrovata convinzione che Apple potrebbe modificare la sua strategia di vendita già esistente, per favorire sia gli operatori telefonici sia gli utenti: la società potrebbe ridurre i vincoli di esclusività ad un solo carrier, se non del tutto eliminarli.

Tale iniziativa potrebbe dare all'iPhone uno slancio nelle vendite che potrebbe arrivare fino al 50 o al 100 percento. Estendere l'assistenza anche ai device sbloccati venduti negli Apple Store potrebbe portare a raddoppiare o triplicare le vendite internazionali, aggiunge l'analista.

Inoltre l'arrivo della versione 3G, con l'aggiunta delle videochiamate e del GPS di cui si vocifera, potrebbe migliorare le vendite in alcuni mercati.

La relazione si conclude poi osservando che qualsiasi fattore di crescita di Apple, non è suscettibile ad alcuna ostacolazione da parte dei monopoli esistenti.

Fonte: AppleInsider.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Dopo un incontro avvenuto con Apple a seguito di un evento, secondo Mike Abramsky, analista di RBC, Apple potrebbe facilmente superare il suo obiettivo di vendita per il 2008 di 10 milioni di unità, soprattutto grazie al prossimo arrivo della versione 3G dell’iPhone.

A seguito dei dettagli discussi nella manifestazione, Abramsky dice di avere maggiore convinzione sui piani di Apple e anticipa che Cupertino ha una base di vendita di 14 milioni di iPhone per il 2008, superando le stime ufficiali di 10 milioni di unità.

La revisione arriva grazie ad una ritrovata convinzione che Apple potrebbe modificare la sua strategia di vendita già esistente, per favorire sia gli operatori telefonici sia gli utenti: la società potrebbe ridurre i vincoli di esclusività ad un solo carrier, se non del tutto eliminarli.

Tale iniziativa potrebbe dare all’iPhone uno slancio nelle vendite che potrebbe arrivare fino al 50 o al 100 percento. Estendere l’assistenza anche ai device sbloccati venduti negli Apple Store potrebbe portare a raddoppiare o triplicare le vendite internazionali, aggiunge l’analista.

Inoltre l’arrivo della versione 3G, con l’aggiunta delle videochiamate e del GPS di cui si vocifera, potrebbe migliorare le vendite in alcuni mercati.

La relazione si conclude poi osservando che qualsiasi fattore di crescita di Apple, non è suscettibile ad alcuna ostacolazione da parte dei monopoli esistenti.

Fonte: AppleInsider.

Sistema Operativo: 
Contenuto: