Home > News > Qualcomm S4 MSM8625 ed MSM8255: i dual-core raggiungono il vasto pubblico

Qualcomm S4 MSM8625 ed MSM8255: i dual-core raggiungono il vasto pubblico

Qualcomm ha da poco annunciato due nuovi chipset della serie S4, che avranno il compito di rendere disponibili piattaforma hardware dual-core anche nella fascia media del mercato.

qualcomm snapdragon

Le due nuove piattaforme SoC di Qualcomm, i chip MSM8625 ed MSM8255, sono caratterizzate entrambe per la presenza di un processore dual-core e dell'acceleratore grafico Adreno 203. Tali specifiche non appiaono certo "rivoluzionarie", ma grazie ai due nuovi processori anche gli smartphone di fascia medio-bassa potranno utilizzare una piattaforma bi-processore.

Per la "rivoluzione" che renderà i processori dual-core non più solo una prerogativa degli smartphone più potenti e costosi, bisognerà attendere il 2012. Entro la prima metà, infatti, i nuovi chip verranno resi disponibili ai produttori che dovranno poi procedere all'integrazione nei loro terminali.

Per accelerare il processo di introduzione dei nuovi chipset, Qualcomm li ha resi compatibili con la linea S1 sia a livello hardware, sia dal punto di vista del software. In linea teorica, quindi, senza alterare eccessivamente il design dei sistemi SoC precedenti, i produttori potrebbero realizzare le nuove piattaforme semplicemente sostituendo i precedenti chip con i nuovi e più performanti S4.

Fonte: Qualcomm via The Verge

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 

Qualcomm ha da poco annunciato due nuovi chipset della serie S4, che avranno il compito di rendere disponibili piattaforma hardware dual-core anche nella fascia media del mercato.

qualcomm snapdragon

Le due nuove piattaforme SoC di Qualcomm, i chip MSM8625 ed MSM8255, sono caratterizzate entrambe per la presenza di un processore dual-core e dell'acceleratore grafico Adreno 203. Tali specifiche non appiaono certo "rivoluzionarie", ma grazie ai due nuovi processori anche gli smartphone di fascia medio-bassa potranno utilizzare una piattaforma bi-processore.

Per la "rivoluzione" che renderà i processori dual-core non più solo una prerogativa degli smartphone più potenti e costosi, bisognerà attendere il 2012. Entro la prima metà, infatti, i nuovi chip verranno resi disponibili ai produttori che dovranno poi procedere all'integrazione nei loro terminali.

Per accelerare il processo di introduzione dei nuovi chipset, Qualcomm li ha resi compatibili con la linea S1 sia a livello hardware, sia dal punto di vista del software. In linea teorica, quindi, senza alterare eccessivamente il design dei sistemi SoC precedenti, i produttori potrebbero realizzare le nuove piattaforme semplicemente sostituendo i precedenti chip con i nuovi e più performanti S4.

Fonte: Qualcomm via The Verge

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: