Home > News > Qualcomm: piattaforme SoC sempre più performanti in ambito multimediale grazie a IDT

Qualcomm: piattaforme SoC sempre più performanti in ambito multimediale grazie a IDT

Qualcomm mira a migliorare le perfomance grafiche dei suoi sistemi SoC grazie all'accordo con IDT (Integrate Device Technology) che fornirà al noto produttore di chipset per dispositivi mobili la tecnologia necessaria ad aumentare le prestazioni in riproduzione video.

qualcomm

L'accordo concluso tra Qualcomm e IDT riguarda sostanzialmente la possibilità di utilizzare le tecnologie Hollywood Quality Video (HQV) e Frame Rate Conversion (FRC) che migliorano la qualità di decodifica dei flussi video, integrando funzioni come il deinterlacciamento dei video in HD e l'applicazione di algoritmi di noise reduction.

Grazie al recente accordo, stando alle dichiarazioni del vicepresidente esecutivo dell'azienda, Steve Mollenkopf, Qualcomm occuperà una posizione di primo piano per quanto riguarda la qualità dei sistemi SoC impiegati in ambito multimediale.

Non si sa ancora a partire da quale linea di chipset le tecnologie acquisite da IDT veranno integrate nei chipset Snapdragon, ma è certo sempre più sia gli smartphone che i tablet assumeranno il ruolo di dispositivi adatti allo streaming video in alta definizione.

I termini economici dell'accordo non sono stati resi noti, ma Qualcomm ha già siglato gli accordi preliminari con IDT. Entro poche settimane l'operazione commerciale dovrebbe arrivare alla definitiva conclusione.

A chi volesse approfondire il funzionamento delle tecnologie sviluppate da IDT indichiamo il sito del produttore.

Fonte: Qualcomm via SlashGear

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Qualcomm mira a migliorare le perfomance grafiche dei suoi sistemi SoC grazie all’accordo con IDT (Integrate Device Technology) che fornirà al noto produttore di chipset per dispositivi mobili la tecnologia necessaria ad aumentare le prestazioni in riproduzione video.

qualcomm

L’accordo concluso tra Qualcomm e IDT riguarda sostanzialmente la possibilità di utilizzare le tecnologie Hollywood Quality Video (HQV) e Frame Rate Conversion (FRC) che migliorano la qualità di decodifica dei flussi video, integrando funzioni come il deinterlacciamento dei video in HD e l’applicazione di algoritmi di noise reduction.

Grazie al recente accordo, stando alle dichiarazioni del vicepresidente esecutivo dell’azienda, Steve Mollenkopf, Qualcomm occuperà una posizione di primo piano per quanto riguarda la qualità dei sistemi SoC impiegati in ambito multimediale.

Non si sa ancora a partire da quale linea di chipset le tecnologie acquisite da IDT veranno integrate nei chipset Snapdragon, ma è certo sempre più sia gli smartphone che i tablet assumeranno il ruolo di dispositivi adatti allo streaming video in alta definizione.

I termini economici dell’accordo non sono stati resi noti, ma Qualcomm ha già siglato gli accordi preliminari con IDT. Entro poche settimane l’operazione commerciale dovrebbe arrivare alla definitiva conclusione.

A chi volesse approfondire il funzionamento delle tecnologie sviluppate da IDT indichiamo il sito del produttore.

Fonte: Qualcomm via SlashGear

Sistema Operativo: 
Contenuto: