Home > News > Per Google il Pixel 3 scatta foto migliori di iPhone Xs

Per Google il Pixel 3 scatta foto migliori di iPhone Xs

Google Pixel 3

Durante l’annuncio del Google Pixel 3 e del Pixel 3 XL di ieri, nel momento in cui si è parlato delle qualità fotografiche degli smartphone è stato fatto un paragone molto forte con iPhone Xs mostrando due immagini scattate nello stesso momento e che potete vedere qui in basso.

Come potete vedere, l’immagine scattata con iPhone Xs ha una qualità decisamente inferiore mentre quella scattata con Google Pixel 3 ha dei colori molto vivaci nonostante ci si trovava in una situazione di illuminazione scarsa.

Al di là del fatto che Pixel 3 abbia un sistema fotografico migliore o meno, non siamo certi che iPhone Xs abbia una qualità così bassa.

Google ha presentato Pixel 3 e 3 XL come “la migliore fotocamera del mondo” che sia “in anticipo rispetto alla scena“. I due telefoni dispongono di una fotocamera posteriore simile da 12 MP, supportata dal chipset di elaborazione personalizzato Pixel Visual Core. Non abbiamo ancora la possibilità di provare a fondo questa nuova fotocamera, ma Google ne è sicuramente orgogliosa. 

Fra le principali funzioni fotografiche del Google Pixel 3 e del modello XL troviamo:

  • Fotografate i sorrisi, non gli occhi chiusi: la funzionalità che chiamiamo Scatto migliore utilizza l’Intelligenza Artificiale per immortalare la foto perfetta in ogni occasione. Quando fate una foto in movimento, questa funzionalità scatta foto alternative in HDR+, per poi suggerire la migliore, anche se non era esattamente quella dell’istante in cui avete premuto il pulsante, in cui tutti sorridevano e guardavano l’obiettivo. Scatto migliore, infatti, cerca automaticamente la migliore dandoti la possibilità di salvarla.
  • Niente luce? Nessun problema: Pixel 3 vi permette di scattare foto dall’aspetto naturale anche in ambienti bui e senza flash. La modalità Foto notturna, presto in arrivo su Pixel 3, permette di scattare foto luminose, dettagliate e colorate anche intorno a un falò in spiaggia o di scattarvi un selfie di notte all’uscita da un locale.

VIA  FONTE