Home > News > Panasonic ELUGA

Panasonic ELUGA

E' sottile, elegante, scattante e caratterizzato da materiali pregiati. Si chiama HTC One S ed ed è uno degli smartphone che segnano il nuovo corso del produttore asiatico oltre che il suo futuro. L'abbiamo testato a fondo e ora vi raccontiamo com'è andata

Video: 

 

Hardware - Sottile, leggero e potente
Basta prendere in mano l’HTC One S per comprendere che tra i suoi principali punti di forza vi sono gli aspetti legati al design, all’ergonomia ed alla nobiltà dei materiali utilizzati per la sua realizzazione. Piccolo, elegante e solido, dopo qualche giorno di utilizzo l’HTC One S ci ha abituati alla piacevole sensazione di avere tra le mani vetro e metallo. Solo pochi smartphone sono capaci di fare altrettanto.

Ma l’HTC One S ha tanti punti di forza anche sotto la scocca, a partire dal suo processore Qualcomm Snapdragon S4 dual core da 1,5GHz, sempre pronto ad eseguire ogni operazione richiesta senza incertezze. Probabilmente la migliore CPU dual core al momento disponibile sul mercato degli smartphone.

Anche il display Super AMOLED da 4,3 pollici dell’HTC One S ha da dire la sua: pur non vantando la tanto modaiola risoluzione HD (deve accontentarsi di un pannello qHD), è capace di restituire colori molto piacevoli, restando perfettamente utilizzabile anche sotto la luce diretta del sole. La sua tecnologia touchscreen, inoltre, ci ha piacevolmente sorpresi, rivelandosi una delle più precise, sensibili e reattive mai provate fino a questo momento. Un vero piacere da utilizzare.

Passando all’ergonomia, l’HTC One S presenta un design leggermente allungato, con un profilo estremamente sottile (7,8mm), caratteristiche che rendono il device molto piacevole da impugnare e utilizzare. Unica accortezza per quanto riguarda il modello grigio chiaro è quella di prestare attenzione alla cover posteriore in alluminio, leggermente scivolosa. Bastano pochi minuti per abituarsi e non sarà più un problema.

La batteria, infine. L’HTC One S può contare su una batteria da 1.650 mAh non removibile che, grazie anche al processore S4 ben ottimizzato per quanto riguarda i consumi ed al display che rinuncia all’esosa risoluzione HD, è capace di garantire un’autonomia discreta. Con le numerose variabili che gli odierni smartphone hanno (messaggistica, email, video, Internet, gaming, ecc.) è difficile azzardare previsioni ma ad ogni modo arrivare fino a sera con il terminale ancora acceso non dovrebbe essere un problema.

HTC One S - il display da 4,3 pollici e i tasti soft touch molto sensibili
HTC One S - sopra lo schermo presente anche un LED di stato
HTC One S
HTC One S - lateralmente trova posto l'ingresso MicroUSB
HTC One S - i tasti volume
HTC One S
HTC One S - la scocca posteriore è realizzata in alluminio
HTC One S
HTC One S - tranquillamente leggibile anche sotto la luce del sole

 

Software - Questione di Sense
HTC One S è uno dei terminali che hanno fatto esordire sul mercato la versione 4.0 dell’apprezzata interfaccia utente del produttore asiatico, la Sense. Un capolavoro per quanto riguarda la cura dei dettagli, le possibilità di personalizzazione e la fluidità.

Rispetto alle precedenti versioni, HTC ha deciso di snellire la Sense 4.0, non perdendo tuttavia quelle che sono le sue principali peculiarità, prime fra tutte l’opportunità offerta all’utente di sceglierne l’aspetto e la ricchezza di feature: in sostanza, all’accensione dello smartphone ci si trova di default tutto ciò che serve per un utilizzo a 360° del device ed anche di più. Dai widget ai social network, dagli strumenti di produttività all’intrattenimento multimediale.

Impressionante, a tal riguardo, la qualità garantita dal supporto alla tecnologia Beats Audio quando vengono sfruttati auricolari o, meglio ancora, cuffie per ascoltare canzoni attraverso il lettore multimediale integrato o utilizzare i vari programmi dedicati a canzoni, musica (Radio FM e TuneIn Radio) e video (HTC Watch, che permette di noleggiare o acquistare film o programmi).

Il connubio tra Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich e l’interfaccia Sense 4.0 si rivela vincente e capace di offrire un’esperienza a cui, una volta abituaticisi, è difficile rinunciare. Tutto scorre fluido, privo di impuntamenti o esitazioni, dall’apertura delle applicazioni alla navigazione all’interno dei menu, dallo scorrimento di elenchi molto lunghi (si pensi alla rubrica) alla visualizzazione di filmati.

Date le potenzialità hardware, l’HTC One S è un terminale che non pone limiti all’utente, confermandosi idoneo per ogni genere di utilizzo, inclusi quello lavorativo e quello ludico.

Un ultimo cenno lo vogliamo dedicare alla tastiera full QWERTY virtuale personalizzata dal produttore asiatico, che si è dimostrata molto precisa e reattiva ma, allo stesso tempo, un po’ confusionaria. Ci riferiamo, in particolare, alla doppie funzioni, che rendono a nostro avviso caotica la visualizzazione complessiva della tastiera. Interessante, invece, la scelta di introdurre i 4 tasti cursori per muoversi all’interno del testo anche se, ovviamente, lo spazio occupato dalla tastiera aumenta considerevolmente. La nostra soluzione è stata quella di installare una tastiera alternativa. Molto positivo, infine, il funzionamento di dettatura vocale del testo, sempre preciso e rapido.

L'homescreen dell'HTC One S
Uno dei tanti widget dell'interfaccia Sense
Col pinch-to-zoom si accede alle varie pagine dell'homescreen
La gestione del multitasking
L'inserimento di nuovi Widget
Il menu applicazioni
La schermata di sblocco offre l'accesso diretto alle principali applicazioni (personalizzabili dall'utente)
Tastiera QWERTY virtuale. In basso i quattro tasti freccia per muoversi all'interno del testo
Task Manager
Molto curata anche l'agenda
Curata graficamente e ricca di funzionalità l'applicazione Note
Android 4.0.3 e interfaccia Sense 4.0
Play Store
HTC Hub
TuneIn Radio
SoundHound
Le informazioni sulla batteria
Le informazioni sulla batteria

 

Connettività – Costantemente online
La connettività rappresenta un altro dei punti di forza dell’HTC One S, smartphone che offre all’utente tutte le principali opzioni per navigare su Internet, fruire dei servizi Web e condividere contenuti multimediali. HSPA, WiFi, USB, DLNA, supporto MHL: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per quanto riguarda il capitolo Internet, HTC ha scelto di personalizzare il browser di default introducendo alcune interessanti funzionalità, come Leggi o la possibilità di salvare una pagina per poi visualizzarla in un secondo momento. L’esperienza è decisamente positiva con il Flash Player disattivato mentre la musica cambia quando si decide di attivarlo: il browser, infatti, diventa laggoso e non all’altezza delle altre feature dello smartphone. Per maggiori informazioni sulla navigazione Web sull’HTC One S vi rimandiamo al nostro focus.

Passando al comparto prettamente telefonico, la ricezione del segnale è buona, oltre che veloce ed in chiamata l’HTC One S può contare su un audio forte e pulito (anche con l’altoparlante integrato) sebbene con la tendenza a riprodurre suoni un po’ metallici.

Niente di particolare da aggiungere per quanto riguarda la messaggistica, molto completa come da tradizione per gli smartphone Android.

Unico grande assente è il supporto MicroSD: l’utente deve accontentarsi dei circa 12GB integrati (di cui 10GB per i dati ed il restante spazio per le applicazioni). Per sopperire a tale limite, HTC offre gratuitamente per due anni anche 25GB di spazio su Dropbox.

Per quanto riguarda la navigazione satellitare ed i servizi di geolocalizzazione c’è poco da dire: l’HTC One S è capace di effettuare il fix a freddo in meno di 30 secondi, riuscendo a conservare il segnale dei satelliti durante il tragitto. Google Maps, Google Navigator, Locations e qualsiasi altro software aggiuntivo non potranno che avvantaggiarsene.

La gestione della connettività
La funzionalità Hotspot WiFi
Quando si collega l'HTC One S via USB è possibile decidere quali funzionalità attivare
L'HTC One S offre diverse soluzioni per quanto riguarda mappe e navigazione satellitare
Google Maps - il fix coi satelliti avviene rapidamente (meno di 30 secondi)
La Modalità Auto permette all'utente di avere una schermata con le principali funzionalità a portata di touch quando sta guidando

 

Fotocamera – Tutti fotografi con l’HTC One S
HTC ha prestato grande attenzione al comparto fotografico dell’One S, forte di un chip dedicato, ImageSense, di un sensore da 8 megapixel con apertura focale 2.0 e lunghezza focale 28mm e di una serie di soluzioni software sviluppate per rendere l’esperienza di utilizzo molto piacevole. Il risultato finale è decisamente convincente ed il balzo in avanti rispetto ai precedenti terminali è notevole.

Quattro, in particolare, i punti di forza del comparto fotografico dell’HTC One S: la velocità di messa a fuoco e scatto (inferiore al secondo), la possibilità di scattare foto in sequenza (e scegliere di conservarne anche solo alcune), la possibilità di scattare immagini mentre si registra un video ed un’interfaccia utente semplice, curata e ricca di opzioni per personalizzare gli scatti (inclusi una serie di effetti speciali e la funzionalità HDR). Unica pecca la tendenza a saturare un po’ troppo i colori di tanto in tanto.

Nel complesso i risultati sono molto interessanti, sia in condizioni ottimali di luce che di notte o in ambienti bui. La messa a fuoco quasi istantanea, inoltre, permette di scattare foto anche in movimento senza problemi di sorta. Una fotocamera che ci ha positivamente colpiti.

Anche per quanto riguarda il comparto video l’HTC One S si comporta decisamente bene, supportando la risoluzione Full HD, messa a fuoco continua, possibilità di zoomare anche durante la registrazione e audio in qualità stereo.

L'interfaccia della fotocamera
La galleria immagini
Foto all'aperto, con il sole alle spalle
Foto all'aperto, con il sole alle spalle
Foto con HDR
Foto scattata in movimento
Foto Macro con luce discreta
Foto Macro con luce discreta
Foto in interni
Foto in interni
Foto scattata all'imbrunire
Foto scattata all'imbrunire
Panorama
Panorama
Panorama
Panorama
Panorama
Effetti speciali - Scala di grigi
Effetti speciali - D'epoca
Effetti speciali - Vignetta
Effetti speciali - Mono
Video: 

 

Pro e Contro
L’HTC One S è uno smartphone che di certo non passa inosservato. Vuoi per i materiali pregiati con cui è stato realizzato, vuoi per l’interfaccia Sense, curata graficamente e ricca di funzionalità, vuoi per la sua fotocamera e gli altri aspetti multimediali.

Un terminale che giorno dopo giorno ci ha conquistati, grazie soprattutto ad un’esperienza di utilizzo piacevole, tale da non temere confronti con i vari top di gamma degli altri produttori. Hardware e software, Android 4.0.3 e Sense 4.0 si fondono in un device capace di lasciare il segno.

Difficile indicare quali sono gli aspetti che più ci hanno convinto, essendo l’HTC One S un device che nel complesso si fa amare e non pone all’utente particolari limiti.

Per quanto riguarda le note negative, invece, segnaliamo la mancanza di supporto MicroSD (per una parte di utenti i 10GB disponibili per archiviare foto, video e musica potrebbero rivelarsi insufficienti), l’impossibilità di rimuovere la batteria per sostituirla con un’altra in caso di necessità e le prestazioni del browser Web quando si sceglie di attivare il Flash Player.

In conclusione ci sentiamo di consigliare l’HTC One S a qualsiasi categoria di utenti, da chi chiede qualcosa in più alla fotocamera a chi ama sfruttare le potenzialità multimediali di uno smartphone, da chi pretende materiali pregiati a chi non vuole trascurare il design. In sostanza un valido compagno per le attività di tutti i giorni, incluse quelle lavorative.

 

Pregi

  • Qualità costruttiva e materiali
  • Fluidità del sistema
  • Sense 4.0
  • Fotocamera
  • Beats Audio
  • Velocità fix satelliti

 

Difetti

  • Assenza supporto MicroSD
  • Navigazione Web scattosa con Flash Player attivo
  • Batteria non removibile

 

Voto di AgeMobile: 8,5

  • Costruzione: 9,3
  • Display: 8,7
  • Prestazioni: 9,0 
  • Ergonomia: 8,8
  • Connettività: 8,0
  • Multimedia: 8,3
  • Fotocamera: 8,3
  • Autonomia: 8,0
Link a Scheda Tecnica: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Scheda Tecnica – Panasonic ELUGA
Smartphone
Android 2.3

Panasonic ELUGA
Sistema Operativo: 
  • Android 2.3.5 Gingerbread (previsto update ad Ice Cream Sandwich)
Processore: 
  • CPU TI OMAP dual core da 1GHz
Memoria: 
  • 1GB di RAM
  • 8GB di ROM
Display: 
  • Display con touchscreen capacitivo da 4,3"
  • Risoluzione qHD (450 x 960 pixel)
  • Supporto fino a 16 milioni di colori
  • Densità: 256 ppi
Connettività: 
  • HSDPA 14,4Mbps
  • HSUPA 5,76Mbps
  • HSPA+ 21.1 Mbps
  • WiFi 802.11 b/g/n
  • DLNA
  • Bluetooth 2.1
  • NFC
  • MicroUSB
  • Jack audio da 3,5mm
Fotocamera: 
  • Fotocamera da 8 megapixel con Autofocus
  • Stabilizzatore di immagine
GPS: 
  • Si, con A-GPS
Batteria: 
  • Batteria agli Ioni di Litio da 1.150 mAh
  • Autonomia in stand-by fino a 300 ore
  • Autonomia in conversazione fino a 240 minuti
Dimensioni e Peso: 
  • Dimensioni: 123 x 62 x 7,8 mm
  • Peso: 103 grammi
Altro: 
  • Certificazione IP57 (scocca resistente all'acqua)
  • MicroSIM
  • Tecnologia Eco Mode per il risparmio energetico
  • Sensore di prossimità
  • Sensore di luminosità
  • Accelerometro
  • Formati audio supportati: MP3, WAV, eAAC+, AC3
  • Formati video supportati: H.263, H.264, MPEG4
Video: 

Immagini: 
Panasonic ELUGA
Panasonic ELUGA
Sistema Operativo: 
Tipologia: 
Soggetto: 
Produttori: