Home > Android > OnePlus 6 e 6T ricevono la OxygenOS Open Beta 5 basata su Android 10

OnePlus 6 e 6T ricevono la OxygenOS Open Beta 5 basata su Android 10

OnePlus 6T

OnePlus è una delle aziende che rilascia più aggiornamenti in assoluto. Negli scorsi giorni, infatti, abbiamo visto come gli ultimi 4 smartphone dell’azienda abbiano ricevuto le nuove versioni Open Beta, ma soprattutto sono tutti aggiornati ad Android 9.0 Pie. In realtà OnePlus 6 e 6T avrebbero già ricevuto l’aggiornamento ad Android 10 ma ci sono stati dei problemi con la prima build che aveva costretto l’azienda a bloccare il roll out globale. Nel frattempo comunque procede il rilascio di nuove versioni Open Beta. In queste ore, infatti, è stata rilasciata  OxygenOS Open Beta 5 (ovviamente basata su Android 10).

Ecco il changelog:

  • System
    • Fixed and removed white bar below the keyboard
    • Fixed the issue with app crashes during installing and updating
    • Improved system stability and fixed general bugs
    • Updated Android security patch to 2020.02
  • Phone
    • Optimized the one-handed mode experience in the Phone app
    • Fixed the issue with the duplication of contacts
  • Zen Mode V1.5.0
    • Improved OnePlus Account login for synchronization of badges and user’s data

Dal changelog abbiamo rimosso tutte le voci riservate solo al mercato indiano, ma a livello globale ci sono comunque dei bugfix e delle ottimizzazioni importanti che riguardano la stabilità del sistema e l’app Telefono. Inoltre vengono implementate le patch di sicurezza di febbraio 2020.

Nel forum ufficiale troverete tutte le istruzioni in merito a come installare la Oxygen OS Open Beta sul vostro smartphone.

Sicuramente è apprezzabile lo sforzo fatto da OnePlus per supportare adeguatamente due smartphone che pur non essendo “vecchi” hanno ormai già diversi eredi: qualche mese fa sono stati presentati gli smartphone OnePlus 7 e 7 Pro. I due smartphone sono abbastanza diversi tra di loro ma fin da subito è stato il modello Pro a catturare la maggiore attenzione visto il numero elevato di preordini. Tra i punti di forza di questi due smartphone c’è anche l’attenzione agli aggiornamenti dato che OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro sono stati tra i primi a ricevere l’aggiornamento ufficiale ad Android 10.

Però si sa: OnePlus aggiorna la sua line-up ogni 6 mesi circa per cui oltre ai modelli 7 e 7 Pro, e così qualche settimana fa sono arrivati sul mercato ufficialmente anche i nuovi OnePlus 7T e 7T Pro. Tuttavia, i modelli 6 e 6T si trovano ancora su Amazon e anche durante lo scorso Black Friday non sono mancate offerte su questi due smartphone. Fate però molta attenzione perché salvo eventuali promozioni la differenza di prezzo tra i modelli più vecchi e gli ultimi è di poche decine di euro. 

Via