Home > Android > Nokia Normandy: caratteristiche e strana presenza su uno store

Nokia Normandy: caratteristiche e strana presenza su uno store

Arriva anche in Italia il Samsung GALAXY S III mini, il nuovo smartphone Android con il quale il produttore coreano mira a dettare legge tra i dispositivi di fascia media

Samsung GALAXY S III mini

Così come previsto la scorsa settimana, è arrivato per il Samsung GALAXY S III mini il momento di fare il proprio esordio nel Vecchio Continente.

Sono diversi, infatti, i paesi europei nei quali il nuovo terminale del produttore coreano è già disponibile, Italia inclusa, come confermato dal team di Expansys con un messaggio sul proprio canale ufficiale su Twitter.

Dotato di un display Super AMOLED da 4 pollici con risoluzione WVGA, il Samsung GALAXY S III mini è animato da un processore dual core da 1GHz e può contare su 1GB di RAM, una fotocamera da 5 megapixel, 8GB/16GB di memoria integrata e supporto MicroSD.

Per quanto riguarda l'aspetto software, il Samsung GALAXY S III mini può vantare il connubio tra Android 4.1.1 Jelly Bean e l'interfaccia TouchWiz, incluse diverse delle funzionalità che abbiamo già potuto apprezzare sul GALAXY S III.

A questo punto spetta agli utenti decidere se farlo divenire un altro best seller.

Scheda Tecnica: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Nokia NormandyNokia Normandy, ovvero il primo telefono Android di Nokia, sta facendo parlare molto di se negli ultimi tempi, ma vediamo le nuove informazioni in circolazione.

Un telefono dalle caratteristiche molto basse, che non dovrebbe portare molto scalpore, ma il fatto che sia Nokia a distribuirlo da molta importanza all’evento. Nokia Normandy infatti porta con se una distribuzione di Android, sicuramente con personalizzazioni Nokia, si parla di un display da 4 pollici con risoluzione di 854 x 480 pixel, 512mb di RAM e un processore Snapdragon 200 ad 1Ghz.

La memoria interna sarà di 4Gb espandibile fino a 32GB e avrà una fotocamera da 5Mpx. Certo, ci si aspettava qualcosa di più dalla cara Nokia, infatti non vediamo cosa possa guadagnare con questa strana versione, ma è un passo in avanti che potrebbe portare l’affidabilità dei materiali Nokia, le fotocamere e il design, ad avere cuore Android, consideriamolo un esperimento.

La notizia più importante è che, dopo 6 mesi di attesa, oggi è comparso in uno store asiatico, in versione dual-sim, forse un ripiego a Windows Phone per i terminali di fascia bassa, si era parlato infatti precedentemente di un nome Asha. Piccoli passi in avanti quindi, le conferme si fanno sempre più realistiche e probabili, forse un po in ritardo sulla tabella di marcia, ma come dice il proverbio “meglio tardi che mai“, vedremo solo nei prossimi mesi cosa cambierà con questo terminale.

Via