Home > News > Nexus S: disponibile l’aggiornamento ad Android 4.1.1 Jelly Bean

Nexus S: disponibile l’aggiornamento ad Android 4.1.1 Jelly Bean

Android 4.1.1 Jelly Bean ha iniziato a fare la propria apparizione sui primi Nexus S. Google ha mantenuto la promessa

Nexus S

Così come anticipato ieri, Samsung e Google hanno dato il via al rilascio dell'aggiornamento ufficiale ad Android 4.1.1 Jelly Bean per il Nexus S.

La build porta il codice JRO03E ed è disponibile solo per alcune delle diverse varianti del Nexus S commercializzate a livello globale.

L'aggiornamento, pesante circa 114MB, può essere scaricato sia via OTA (direttamente dallo smartphone) che dai server di Google, in modo da flasharlo manualmente (operazione consigliata solo agli utenti più esperti).

Stando ai commenti apparsi in rete, la notifica della disponibilità dell'update è iniziata a comparire anche sui modelli italiani. Ai possessori del Nexus S, pertanto, non resta che pazientare ancora un po'.

E così uno smartphone con due anni di vita sulle spalle può contare sull'ultima versione di Android nel giro di sole tre settimane dal suo rilascio. Che serva da insegnamento ai vari produttori.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Android 4.1.1 Jelly Bean ha iniziato a fare la propria apparizione sui primi Nexus S. Google ha mantenuto la promessa

Nexus S

Così come anticipato ieri, Samsung e Google hanno dato il via al rilascio dell'aggiornamento ufficiale ad Android 4.1.1 Jelly Bean per il Nexus S.

La build porta il codice JRO03E ed è disponibile solo per alcune delle diverse varianti del Nexus S commercializzate a livello globale.

L'aggiornamento, pesante circa 114MB, può essere scaricato sia via OTA (direttamente dallo smartphone) che dai server di Google, in modo da flasharlo manualmente (operazione consigliata solo agli utenti più esperti).

Stando ai commenti apparsi in rete, la notifica della disponibilità dell'update è iniziata a comparire anche sui modelli italiani. Ai possessori del Nexus S, pertanto, non resta che pazientare ancora un po'.

E così uno smartphone con due anni di vita sulle spalle può contare sull'ultima versione di Android nel giro di sole tre settimane dal suo rilascio. Che serva da insegnamento ai vari produttori.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: