Home > News > Motorola DROID RAZR MAXX

Motorola DROID RAZR MAXX

lg optimus 3dLG da una scossa al mercato dei dispositivi mobili introducendo l'LG Optimus 3D, il primo smartphone dotato di schermo 3D glasses-free, basato sulla piattaforma dual-core OMAP 4430 di Texas Instruments.

La diffusione dei dispositivi 3D sta prendendo sempre più piede anche nel mercato italiano. Oltre all'hardware in grado di visualizzare e registrare i contenuti in 3D (TV, console da gioco, fotocamere, etc) cresce il materiale in 3D reperibile nel web, basti pensare al canale in 3D di YouTube che diventa ogni giorno più ricco di contenuti.

In tale scenario deve collocarsi l'LG Optimus 3D, smartphone  frutto di una scelta coraggiosa da parte di LG che ha deciso di anticipare la concorrenza arrivando per prima sul mercato con uno smartphone in grado di visualizzare giochi, immagini e video in 3D e di registrare foto e filmati in 3D tramite la fotocamera stereoscopica. La risposta dei competitor non ha tardato ad arrivare, basti pensare all'HTC EVO 3D, ma ad LG spetta il primato di aver dato il via ad una nuova tipologia di dispositivi mobili che nei prossimi anni si potrebbe rafforzare ulteriormente.

L'hardware di cui è dotato l'LG Optimus 3D, che si colloca al vertice del catalogo del produttore coreano, reso necessario per gestire agevolmente i contenuti in 3D, lo rende al tempo stesso uno smartphone molto performante e quindi in grado di soddisfare anche chi al 3D è interessato in maniera marginale. La piattaforma dual-core TI OMAP 4430 con CPU da 1GHz, infatti, è tra le più prestanti piattaforme dual-core del mercato e fa sfoggio di un'inedita (in ambito smartphone) configurazione definita da LG "tri-dual": doppio processore, doppia memoria, doppio canale che unisce  i due core ai banchi di memoria.

La nostra recensione si basa su un modello regolarmente in commercio dotato del firmware V10d.

 

Immagini:

lg optimus 3dlg optimus 3d
L'LG Optimus 3D colpisce immediatamente per le dimensioni "importanti" e per un design molto pulito e funzionale. Nella parte alta troviamo il sensore di luminosità e la fotocamera anteriore per le videochiamate che ha una risoluzione da 2MP

lg optimus 3dlg optimus 3d
Nella parte inferiore del frontale troviamo i consueti tasti capacitivi degli smartphone Android. La parte bassa del frontale, caratterizzata da un piccolo inserto in plastica di color argento, richiama l'analogo elemento presente nella parte superiore ed il tutto contribuisce a rendere perfettamente simmetrico il frontale dell'LG Optimus 3D rendendo, tra l'altro, l'impugnatura particolarmente comoda in modalità landscape.

LG anche nel caso dell'LG Optimus 3D si rivela particolarmente generosa nei confronti dell'acquirente e, oltre al consueto set di accessori che comprende gli auricolari, il cavo dati, l'alimentatore e la manualistica, fornisce un cavo HDMI per sfruttare sin da subito l'uscita video dello smartphone.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Lungo il bordo destro si trovano il bilanciere del volume e il tasto dedicato al 3D. Lungo quello sinistro, protetti da uno sportellino, il connettore HDMI e quello micro USB.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Nella parte superiore del dispositivo è collocato il connettore da 3.5mm per le cuffie e il tasto di sblocco/accensione dello smartphone. Nella parte inferiore troviamo il piccolo forellino del microfono.

lg optimus 3dlg optimus 3d
La parte posteriore è caratterizzata dall'ampio inserto cromato che ingloba la doppia fotocamera stereoscopica da 5MP dotata di autofocus e flash a LED

lg optimus 3dlg optimus 3d
La cover posteriore deve essere rimossa per poter accedere al vano batteria. Facciamo sin da ora menzione dall'altoparlante esterno collocato nella parte bassa della scocca che ha esibito prestazioni superiori alla media

 

Scheda Tecnica 

Potete visionare la scheda tecnica del LG Optimus 3D a questo link.

 

Utilizzo:

Costruzione

L'LG Optimus 3D utilizza materiali non propriamente "nobili" come l'alluminio, ma ricorre a plastiche che sono in ogni caso di ottima qualità. Se dal punto di vista del design lo smartphone potrebbe essere considerato non fortemente caratterizzato, se si eccettua l'inconfondibile  cover posteriore come l'inserto cromato che racchiude la fotocamera stereoscopica, altrettanto non si può dire per quanto riguarda la qualità dell'assemblaggio ed il senso di robustezza. Tali aspetti soddisferanno anche gli utenti più esigenti dal momento che LG sembra aver progettato e realizzato al meglio la scocca dell'LG Optimus 3D.

Durante il periodo di test abbiamo constatato che il già ottimo livello qualitativo dell'assemblaggio dell'LG Optimus Dual è stato ulteriormente migliorato. L'aggancio della cover posteriore, pur ampia, è apparso molto solido ed affidabile. Nessuno scricchiolio è emerso nel nostro periodo di test ed anche i particolari "secondari" come i vari pulsanti fisici sono apparsi realizzati con la giusta cura.

lg optimus 3d
L'LG Optimus 3D trasmette un senso di solidità da vero top di gamma non appena lo si inizia a maneggiare.

Alcune inevitabili note un po' meno positive l'LG Optimus 3D le deve inevitabilmente ricevere quando si passa ad esaminare l'ergonomia. Le dimensioni dell'LG Optimus 3D, infatti, penalizzeranno gli utenti dalle mani più minute, come il pubblico femminile, rendendo difficoltoso l'utilizzo del terminale con una sola mano. Al tempo stesso è da riconoscere che la finitura gommata della parte posteriore risulta oltre che pratica, ovvero resistente a micrograffi, anche utile per migliorare il "grip". Ultimo accenno non del tutto positivo lo si deve fare per quanto riguarda il peso. I 168 grammi dell'LG Optimus 3D, infatti, rappresentano un valore superiore alla media e, pur non rendendo eccessivamente scomodo il trasporto, incidono negativamente sul quadro complessivo dell'ergonomia. Sottolineiamo che le dimensioni e il peso superiore alla media rappresentano il prezzo da pagare per utilizzare uno schermo 3D glasses-free che appare più complesso da realizzare rispetto ad un tradizionale display LCD.

 

Display

Veniamo al piatto forte dell'LG Optimus 3D, ovvero il display LCD da 4.3" che integra la tecnologia parallax-barrier per riprodurre le immagini, i video e i giochi in tre dimensioni. Iniziamo subito col dire che lo schermo mantiene quello che promette: con il materiale adatto si potrà apprezzare l'effetto 3D in maniera molto godibile. Ci sono però alcune sottolineature da fare: il terminale richiede un certo periodo di "training" per poter essere apprezzato al meglio. L'effetto 3D infatti è percepibile solo se si osserva lo schermo dal corretto angolo di visione (molto ristretto). Per trovare il "tuning" adatto consigliamo di ruotare lentamente il terminale in orizzontale, fino a sovrapporre i due bordi delle immagini (al contrario lo spostamento in verticale è ininfluente).

L'altro aspetto da tener presente è che la risoluzione da 800x480 pixel della modalità 2D deve per forza di cose essere ridotta per simulare l'effetto 3D. La tecnologia parallax barrier infatti indirizza metà pixel dello schermo a ciascun occhio. Di fatto avremo un display da 4.3" con risoluzione da 400x480 pixel in modalità 3D. L'effetto 3D ovviamente cattura l'attenzione dello spettatore ed attenua gli effetti della bassa risoluzione. Attualmente tali specifiche rappresentano il meglio che si possa ottenere, perchè l'eventuale maggiore risoluzione in 3D è al di là  di quella che gli attuali processori possono gestire.

Valutata la prestazione in 3D dello schermo, che ribadiamo è di ottimo livello, passiamo a considerare le qualità dello schermo in 2D. I colori appaiono molto naturali, un po' meno accesi di quelli del display dell'LG Optimus Dual, ma complessivamente corretti (soprattutto nei toni bianchi che appaiono piuttosto neutri). Il livello di contrasto è buono e la luminosità massima adeguata  per non compromettere la leggibilità in esterna.

lg optimus 3d
Nessun problema di leggibilità in esterna per il display dell'LG Optimus 3D

L'interfaccia tattile capacitiva non ha dimostrato particolari debolezze e nei nostri test ha riconosciuto correttamente sino a 10 tocchi in contemporanea. La risposta del touch è sempre pronta anche grazie alle qualità dell'hardware che l'assecondano.

 

Reattività

La potenza richiesta per gestire la complessa rete di dati necessari per la visualizzazione dei contenuti in 3D risulta utile anche durante lo svolgimento di attività più "ordinarie". L'LG Optimus 3D ricorre alla piattaforma dual-core OMAP 4430 di Texas Instruments che è articolata nella doppia CPU da 1 GHZ che si somma alla memoria RAM da 512 MB e alla GPU PowerVR 540. Il quantitativo di RAM che a prima vista può apparire inferiore alla media degli smartphone dual-core non deve impensierire eccessivamente l'utente dato che OMAP 4430 utilizza un doppio canale  e due banchi di memoria separati che determinano un indubbio beneficio sulle prestazioni complessive.

Il risultato finale dell'hardware utilizzato tratteggia il profilo di un terminale decisamente reattivo: i menu scorrono rapidamente, le applicazioni vengono avviate in pochi istanti e le prestazioni, anche con le applicazioni più impegnative come i giochi, sono sempre di alto livello. L'unica piccola pecca è rappresentata dall'interfaccia utente personalizzata da LG che non è fluida in ogni circostanza come le altre sezioni del sistema operativo. Si tratta in ogni caso di un aspetto che è facilmente risolvibile ricorrendo ad un launcher alternativo o, si spera, attendendo i prossimi aggiornamenti firmware che potranno migliorare ulteriormente le prestazioni.

Prima di passare all'analisi dei benchmark sottolineiamo che il sistema operativo utilizzato è Android 2.2 e che ulteriori margini di miglioramento sotto l'aspetto delle prestazioni potrebbero essere conseguiti con l'upgrade ad Android 2.3 Gingerebread.

I risultati dei benchmark sono di ottimo livello e collocano l'LG Optimus 3D a ridosso dell'attuale campione della categoria, ovvero il Samsung Galaxy S II. Dobbiamo registrare alcune incompatibilità con i benchmark che usiamo di solito legate evidentemente ad un supporto della piattaforma TI OMAP 4430 non del tutto ottimale (ad esempio, abbiamo dovuto ripiegare su Nenamark 1 piuttosto che su Nenamark 2 a causa del crash dell'applicazione in fase di lancio).

 

lg optimus 3dlg optimus 3d
In Quadrant l'LG Optimus 3D raggiunge oltre 2700 punti, mentre nel test Nenamark 1 riesce ad ottenere un frame rate prossimo ai 60 FPS

La gestione delle applicazioni in multitasking si svolge così come avviene sui migliori smartphone Android del mercato. Ancora una volta sottolineiamo che il vero impatto dell'architettura dual-core sulla gestione di più attività in multitasking potrà essere apprezzata pienamente solo quanto Google rilascerà un release di Android in grado di supportare in maniera nativa i processori dual-core. L'LG Optimus 3D è apparso pronto anche nella gestione dei sensori integrati che annoverano l'accelerometro e il sensore di prossimità.

 

Interfaccia utente

L'interfaccia utente dell'LG Optimus 3D ricorda molto da vicino quella già vista di recente con l'LG Optimus Dual. Si tratta di un'interfaccia con icone molto colorate e facilmente individuabili, non profondamente diversa da quella stock di Android ma con delle modifiche che la rendono più "personale" e graficamente curata. Rispetto alla versione vista sull'altro dual-core di casa LG sono stati rinnovati alcuni widget, come quello dedicato al meteo, e la schermata che consente di selezionare gli elementi da aggiungere alle sette home. Da menzionare il fatto che alcuni widget sono ora ridimensionabili ed è possibile selezionare differenti versioni dello stesso widget.

Una sezione nuova  è quella che è possibile lanciare immediatamente tramite il tasto 3D. Si tratta di una sezione tramite la quale si può familiarizzare da subito con il software dedicato al 3D ed appare molto immediata e funzionale.

lg optimus 3dlg optimus 3d
La schermata principale ricca di widget e collegamenti alle applicazioni. La schermata di blocco non differisce eccessivamente da quella già vista sull'altro dual-core di LG

lg optimus 3dlg optimus 3d
La schermata di selezione rapida di una delle sette schermate home e (a destra) la nuova schermata che permette di modificare le varie home aggiungendo widget, collegamenti, cartelle e sfondi

lg optimus 3dlg optimus 3d
Scorrendo verso il basso la barra delle notifiche, oltre a visualizzare le notifiche vere e proprie, si accede a cinque icone per l'attivazione rapida di Bluetooth, WIFI, GPS, Connessione dati e vibrazione. Il menu principale offre tre differenti modalità di visualizzazione (elenco, categoria e pagina)

lg optimus 3d
La sezione "3D" dell'interfaccia utente è l'unica sezione dell'OS a supportare la visualizzazione in 3D (la doppia schermata mostrata è tale proprio perchè lo screenshot è stato acquisito in modalità 3D).

 

Strumenti di input

L'LG Optimus 3D mette a disposizione dell'utente tre differenti layout della tastiera virtuale. Pur non raggiungendo lo stesso livello di completezza di funzioni di soluzioni di terze parti la tastiera di default è apparsa reattiva e indubbiamente funzionale per l'immissione rapida dei testi, tenuto conto anche della reattività del terminale, della bontà dell'interfaccia tattile e dell'ampia superficie del display.

lg optimus 3dlg optimus 3d
La tastiera in modalità QWERTY in portrait e il tastierino alfanumerico

lg optimus 3d
La tastiera QWERTY in landscape

L'LG Optimus 3D è dotato un una dotazione di pulsanti fisici  superiore alla media rispetto agli smartphone full-touch. Oltre ai consueti pulsanti per l'accensione/sblocco del terminale e al bilanciere del volume, troviamo un terzo tasto che apparentemente potrebbe essere scambiato per il pulsante dedicato alla fotocamera. In realtà si tratta del tasto "3D".

Tramite il tasto "3D" si può richiamare in qualsiasi momento la sezione che racchiude tutte le applicazioni dedicate al 3D, si può passare dalla modalità di acquisizione di foto e video in 2D a quella in 3D quando è attiva l'applicazione fotocamera ed infine si può passare dalla visualizzazione in 2D a quella in 3D delle foto in galleria.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Il pulsante di accensione/sblocco e il bilanciere del volume

lg optimus 3d
Il tasto dedicato alla funzioni 3D

 

Connettività

La sezione connettività dell'LG Optimus 3D appare molto curata. LG ripropone, anche nel caso dell'LG Optimus 3D, la funzione On-Screen Phone che consente di ricevere le notifiche di SMS e chiamate ricevute, oltre a consentire il controllo di ogni aspetto dello smartphone tramite l'interfaccia utente del terminale che viene replicata sullo schermo del PC. La connessione può avvenire sia tramite cavo USB che con l'interfaccia Bluetooth.

Altra nota positiva viene poi dalla presenza del connettore HDMI che può essere utilizzato sin da subito per visualizzare tutto il contenuto dello smartphone su un monitor esterno grazie al cavo fornito in dotazione da LG. Non bisogna trascurare che la capacità dell'LG Optimus 3D di acquisire foto e video in 3D può essere sfruttata inviandole ad uno schermo 3D esterno proprio tramite la connessione HDMI.

Non mancano ovviamente le tradizionali feature di uno smartphone Android di fascia alta: WiFi, Hotspot WiFi, Bluetooth 3.0, possibilità di essere utilizzato come memoria di massa e di condivisione dei contenuti multimediali sfruttando il protocollo DLNA.

lg optimus 3dlg optimus 3d
La schermata dedicata alle connessioni wireless e quella di Smartshare, il software che consente la condivisione di Immagini, Video e Musica sfruttando la connessione DLNA

 

Funzioni telefoniche e messaggistica

Chi fosse alla ricerca di uno smartphone top di gamma in grado di effettuare ottime chiamate telefoniche a nostro avviso non dovrebbe guardare molto oltre l'LG Optimus 3D. LG merita i nostri complimenti per aver spezzato quella sorta di brutta tradizione che molti produttori seguono e che porta a trascurare la qualità audio degli smartphone top di gamma, come se fossero strumenti solo secondariamente progettati per effettuare chiamate telefoniche.

Se la ricezione non presta il fianco a critiche, è la qualità dell'audio che, finalmente, ci soddisfa pienamente: è assente qualsiasi rumore di fondo, la voce è chiara e ricca di corpo, il volume più che sufficiente per effettuare conversazioni in ambienti rumorosi. Queste caratteristiche, come è facile immaginare, rendono le conversazioni telefoniche molto piacevoli.  Altrettanto positivo è il giudizio dell'altoparlante esterno che per volume massimo e qualità si discosta dalla media raggiungendo i migliori esponenti della categoria.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Il tastierino numerico del telefono e la scheda del contatto ricca di informazioni utili

La gestione di SMS ed e-mail non  riserva particolari sorprese ed utilizza applicazioni non dissimili da quelle native del sistema operativo Android. Gli SMS sono organizzati in conversazioni ed il client di Gmail consente di gestire agevolmente email in formato HTML e di ricevere la posta in modalità push.

lg optimus 3dlg optimus 3d
L'applicazione dedicata agli SMS ed il client di Gmail

 

Browser

La navigazione web è un terreno in cui l'LG Optimus 3D dimostra di trovarsi particolarmente a suo agio. LG ha ritoccato il browser standard di Android ed ha integrato una nuova barra collocata nella parte bassa dello schermo che racchiude i due tasti "avanti" e "indietro", il pulsante per richiamare la navigazione a schede, quello per aggiungere una nuova scheda ed infine l'ultimo tramite il quale si può accedere alle impostazioni del browser.
Tale barra da un lato migliora l'ergonomia rendendo l'attivazione delle funzioni più usate ancora più rapida, ma comporta due svantaggi: non può essere nascosta e sottrae in tal modo un po' di spazio alla pagina web e presenta qualche problema di compatibilità con gli elementi in Flash che tendono a sovrapporsi ad essa. Nulla di grave, anche perchè nell'Android Market non mancano browser di terze parti che migliorano ulteriormente la performance.

Per il resto le prestazioni dell'LG Optimus 3D sono di ottimo livello soprattutto nello svolgimento delle attività di zooming e panning della pagina. La fluidità dello scrolling non raggiunge quella degli attuali leader del settore (SGS II ed HTC Sensation) ma si avvicina di molto. Sarà interessante valutare di nuovo l'LG Optimus 3D non appena verrà rilasciato l'aggiornamento ad Android 2.3 Gingerbread.
In termini assoluti la prestazione resta in ogni caso da top di gamma qual è l'LG Optimus 3D.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Il browser in modalità portrait con la nuova barra degli strumenti collocata nella parte bassa. Abbiamo registrato alcuni problemi di compatibilità tra la barra stessa ed alcuni elementi in Flash che tendono a sovrapporsi ad essa (ved screenshot a destra)

lg optimus 3d
Il browser in modalità landscape

 

Software preinstallato

Quando si passa ad esaminare la dotazione software dell'LG Optimus 3D non si può fare a meno di notare che LG ha scelto la strada giusta per tenere alto l'interesse dell'acquirente verso una delle feature più attraenti dello smartphone ovvero il 3D. Senza un supporto software adeguato la novità del 3D sarebbe presto "evaporata" lasciando l'utente in possesso di un gadget tecnologico dall'hardware performante, ma quasi del tutto inutile.

La sezione "Applicazioni 3D" dimostra sin da subito che tale rischio per fortuna non sussiste. LG è stata particolarmente "generosa" ed ha incluso 3 giochi di Gameloft in versione completa ed ovviamente in 3D, una simpatica applicazione, Gulliver's Travels che rappresenta un ulteriore modo per familiarizzare con lo schermo tridimensionale dello smartphone ed una discreta quantità di video in 3D. Le novità però non si arrestano qui e continuano con l'accesso diretto al canale 3D di YouTube, che rappresenta una fonte altrettanto ricca di filmati in 3D, e le applicazioni di galleria e fotocamera riprogettate per sfruttare al meglio le nuove funzioni 3D.

Le restanti applicazioni preinstallate dedicate al più tradizionale settore 2D comprendono oltre alle Gapps un discreto numero di applicazioni che migliorano ulteriormente l'esperienza d'uso come Polaris Office, dedicata alla visualizzazione e all'editing di documenti office, e l'applicazione per il fotoritocco delle foto.

lg optimus 3d
Le applicazioni dedicate al 3D occupano una cospicua porzione del software preinstallato.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Tre giochi preinstallati in 3D: N.O.V.A., Asphalt 6 Adrenaline e Let's Golf 2 (ed un quarto, Archercraft, scaricabile da LG World) rappresentano un ottimo biglietto da visita per iniziare a familiarizzare con lo schermo 3D glasses-free dell'LG Optimus 3D. Gulliver's Travel è una sorta di libro illustrato in 3D dedicato alle avventure del personaggio di Jonathan Swift.

lg optimus 3dlg optimus 3d
La galleria immagini e video a prima vista non si discosta da quella standard di Android, ma è sufficiente aprire una cartella per rendersi conto di un'importante differenza: le foto e i video scattati in 3D sono immediatamente individuabili grazie al logo "3D" collocato nell'angolo in basso a destra della miniatura.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Aprendo una foto in 3D si possono notare nella parte bassa dello schermo due pulsanti "profondità 3D" che consente di regolare l'intensità dell'effetto e il tasto 3D che consente di passare dalla visualizzazione 2D a quella 3D e viceversa. Sempre dedicata alle foto è l'applicazione che consente di effettuare alcune semplici operazioni di photo editing.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Nella sezione "Video" LG ha preinstallato un discreto quantitativo di filmati idonei a dimostrare le potenzialità dello schermo 3D. Il canale 3D di YouTube rappresenta poi un'ulteriore risorsa utile per visualizzare e condividere video in 3D

lg optimus 3dlg optimus 3d
Il player musicale e il registratore di note vocali

lg optimus 3dlg optimus 3d
L'applicazione dedicata al meteo e il client per gestire il proprio account di Facebook

lg optimus 3dlg optimus 3d
Le notizie sull'attualità e sulle quotazioni azionarie sono fornite da Yahoo con due applicazioni separate

lg optimus 3dlg optimus 3d
La suite Polaris Office e Richnote

lg optimus 3dlg optimus 3d
Non manca un task manager e l'applicazione che consente di condividere i contenuti multimediali nella rete domestica sfruttando il protocollo DLNA

lg optimus 3dlg optimus 3d
LG ha scelto di non lasciare "allo sbando" l'utente alle prese con il ricco catalogo di applicazioni dell'Android Market e con "App Advisor" ha effettuato una selezione dei migliori software presenti nello store ufficiale. Altra applicazione che va nella stessa direzione è "LG World" che consente di scaricare contenuti esclusivi riservati agli utenti LG (proprio da LG World si può scaricare il quarto gioco in 3D: Archercraft)

 

Fotocamera

La fotocamera stereoscopica dell'LG Optimus 3D è indubbiamente in grado di suscitare un certo interesse in virtù delle caratteristiche uniche nell'attuale panorama dei dispositivi mobili. La fotocamera è dotata di un doppio obiettivo e di un sensore da 5MP. Non manca la presenza dell'autofocus e del flash a LED. 

Il software di gestione della fotocamera è abbastanza completo e consente ovviamente di passare dalla modalità di acquisizione di foto e immagini in 2D a quella in 3D. La risoluzione di 5MP viene sfruttata solo in modalità 2D, mentre le foto in 3D possono avere una dimensione massima di 3MP. Analoghi limiti valgono nel caso dei video: quelli in 2D possono essere acquisti in 1080p, mentre quando si passa alla registrazione in 3D la risoluzione si abbassa a 1280x720 pixel.

lg optimus 3d
Il mirino della fotocamera integra un pulsante per passare rapidamente dalla modalità 2D a quella 3D

Le prestazioni in modalità 2D sono quelle tipiche di un sensore di fascia media: il contrasto e la saturazione dei colori, anche in presenza di situazioni di luce ottimale, sono un po' sottotono, ma nel complesso la prestazione appare dignitosa. Il livello di dettaglio è in parte condizionato dall'algoritmo di gestione del rumore digitale che in alcune circostanze appare sin troppo aggressivo donando agli scatti il tipico effetto "acquerello" visibile soprattutto nelle foto effettuate in notturna ed in interni. L'effetto positivo è che il rumore, anche nelle situazioni di luce più difficili da gestire, è sempre molto contenuto.

Buoni gli scatti macro, che riescono a sfruttare al meglio le caratteristiche della fotocamera a partire dalla distanza minima di messa a fuoco veramente ridotta.

L'esposimetro è risultato un po' pigro nel registrare le differenze di luce e poco graduale, con una  tendenza a sovraesporre le parti più illuminate della scena. Nella media le prestazioni dell'autofocus.

In modalità 3D non possiamo fare a meno di notare come l'effetto sia molto efficace se si sceglie la giusta inquadratura (è consigliabile scegliere una scena che già di per sè è articolata su diversi piani prospettici). Uno pseudo effetto 3D può essere applicato anche agli scatti effettuati in 2D, anche se è comprensibile che la resa non è così efficace come quella delle foto acquisite nativamente in 3D.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Foto in esterno

lg optimus 3dlg optimus 3d
Foto in interno

lg optimus 3dlg optimus 3d
Foto macro

lg optimus 3dlg optimus 3d
Foto notturna

Per quanto riguarda i video l'LG Optimus 3D riconferma la tendenza già emersa esaminando la prestazione con le foto: qualità sufficiente in modalità 2D, efficaci e godibili le registrazioni in 3D. Durante la registrazione entra in azione il meccanismo autofocus in continuo che solleva l'utente dall'onere della scelta del punto di messa  a fuoco. La prestazione sul campo non ha prestato il fianco a critiche e l'autofocus si è dimostrato sempre pronto a cambiare piano di fuoco a seconda dell'inquadratura.


Prova registrazione video in 2D a 1080p


Prova registrazione video in 3D

 

GPS

L'LG Optimus 3D ci ha fatto attendere un po' più della media durante la prova del fix a freddo. All'interno del centro abitato il fix a freddo ha tardato ad arrivare ed ha avuto luogo solo quando ci siamo spostati dalla nostra consueta posizione a ridosso di alcuni edifici. Dopo aver effettuato il fix il numero di satelliti agganciati è stato pari a 5 sugli 8 visibili.

Dopo l'avvio un po' pigro abbiamo continuato a saggiare le prestazioni del ricevitore utilizzando l'LG Optimus 3D come navigatore con il software preinstallato "Google Navigatore". Il test è stato portato a termine senza difficoltà e l'LG Optimus 3D non ha avuto alcuna incertezza nel segnalarci la rotta, a dimostrazione del fatto che una volta agganciati i satelliti la connessione si mantiene ben salda durante il percorso.

Non abbiamo trovato particolari soluzioni software preinstallate dedicate alla navigazione GPS, ma abbiamo avuto modo di constatare ancora una volta che Google Navigatore svolge adeguatamente il suo lavoro anche con l'LG Optimus 3D.

lg optimus 3dlg optimus 3d
Dopo una partenza un po'' pigra l'LG Optimus 3D aggancia 5 satelliti degli 8 visibili ed è pronto a portarci a destinazione.

 

Autonomia

La batteria integrata nell'LG Optimus 3D ha un valore nominale pari a 1500 mAh. Nonostante la buona capacità della batteria l'LG Optimus 3D chiede all'utente un utilizzo abbastanza parsimonioso delle feature che lo caratterizzano, a partire dallo schermo 3D, per tagliare il traguardo di fine giornata. Le applicazioni dedicate al 3D sono in grado di scaricare la batteria in tempi rapidi e l'utente deve esserne consapevole che, per ottenere un'autonomia accettabile, dovrà dedicarsi alle opportune ottimizzazioni dei consumi. 

lg optimus 3d
La batteria dell'LG Optimus 3D ha una capacità adeguata, ma l'attivazione della modalità 3D del display è in grado di svuotarla rapidamente. Un po' di economia è necessaria per arrivare a fine giornata.

 

Conclusioni

LG per la seconda volta nel 2011 arriva per prima sul mercato con un prodotto innovativo. Dopo il Dual commercializzato all'inizio dell'anno, la casa coreana riprova a tracciare una nuova tendenza nel mercato smartphone introducendo per la prima volta un dispositivo votato al 3D.

Dobbiamo ammettere che sin dalle prime battute iniziali il complessivo "ecosistema" del 3D che ruota attorno allo smartphone ci è sembrato molto promettente: ai giochi in 3D iniziali se ne sommeranno a breve degli altri, il canale di YouTube 3D è un buon modo per condividere i propri video in 3D, l'effetto 3D stesso, così come visualizzato sullo schermo dello smartphone, è piacevole a patto di assumerlo a piccole dosi per preservare sia la vista, sia la durata della batteria.

La domanda che forse in molti si pongono riguarda la possibilità di prendere ugualmente in considerazione l'LG Optimus 3D anche se non si prova una particolare attrazione per il mondo del 3D. La nostra risposta è positiva considerato che l'LG Optimus 3D si è dimostrato non solo un terminale innovativo per i motivi sopra elencati ma anche uno smartphone Android molto performante, realizzato con i criteri tipici di un top di gamma. Il 3D potrà rappresentare un gradevole extra senza costituire il principale motivo dell'acquisto dello smartphone.

L'LG Optimus 3D oltre a non manifestare alcun tipo di sbavatura nella costruzione o difetti di gioventù legati all'hardware, è apparso molto reattivo grazie alla piattaforma dual-core TI OMAP 4430. Il terminale  poi, come emerso nella recensione, non trascura aspetti basilari  per un dispositivo top di gamma a partire dalla qualità del comparato telefonico superiore alla media.

LG Optimus 3D è, per concludere, un terminale che fa già pensare al futuro: al futuro remoto del 3D in ambito mobile del quale ha gettato le basi e a quello prossimo che ci auguriamo sarà caratterizzato dall'arrivo tempestivo dell'aggiornamento ad Android 2.3 che potrebbe migliorare ulteriormente il livello di performance.

Passando alle categorie di utenti a cui consigliamo l'LG Optimus 3D, non possiamo non citare coloro che sono alla continua ricerca dei dispositivi più innovativi o sono semplicemente incuriositi dal fenomeno 3D. A tale categoria si somma poi quella formata dagli utenti più esigenti che prediligono un solido smartphone Android dual-core costruito in maniera impeccabile.

 

Pregi

  • Reattività
  • Costruzione da top di gamma
  • Schermo 3D glasses-free
  • Fotocamera stereoscopica
  • Qualità della conversazione telefonica e del vivavoce
  • Uscita HDMI con cavo in dotazione

 

Difetti

  • Dimensioni e peso superiori alla media
  • Autonomia ridotta sfruttando lo schermo 3D
  • GPS a volte "pigro" nel fix a freddo

 

Voto di AgeMobile: 8

  • Costruzione: 8.2
  • Display: 8.3
  • Prestazioni: 8.3
  • Ergonomia: 7,3
  • Connettività: 8.7
  • Multimedia: 8.3
  • Fotocamera: 7.2
  • Autonomia: 7.5
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Scheda tecnica – Motorola DROID RAZR MAXX
Smartphone
Android 2.3 Gingerbread

Motorola DROID RAZR MAXX
Sistema Operativo: 
  • Android 2.3.5 Gingerbread (pronto per Android 4.0 Ice Cream Sandwich)
Processore: 
  • Processore dual-core TI OMAP 4430 da 1.2 GHz
  • GPU PowerVR SGX540
Memoria: 
  • 1GB di RAM
  • 16GB di ROM
  • Supporto MicroSD fino a 32GB
Display: 
  • Display Super AMOLED Advanced con touchscreen capacitivo da 4.3"
  • Risoluzione qHD (960×540 pixel)
  • Supporto 16 milioni di colori
  • Densità: 256,7 ppi
  • Corning Gorilla-Glass
Connettività: 
  • CDMA800, CDMA1900, LTE
  • Bluetooth 4.0 + EDR
  • Wi-Fi 802.11b/g/n
  • microUSB 2.0
  • HDMI
  • DLNA
  • Jack audio da 3,5 mm
Fotocamera: 
  • Fotocamera da 8 megapixel con autofocus e flash a LED
  • Zoom digitale 8x
  • Registrazione video in qualità Full HD (a 1080p)
  • Fotocamera anteriore da 1 megapixel
GPS: 
  • Si, con A-GPS
Batteria: 
  • Batteria agli Ioni di Litio da 3.300 mAh
  • Autonomia in conversazione fino a 21,5 ore
  • Autonomia in stand-by fino a 380 ore
Dimensioni e Peso: 
  • Dimensioni: 130.7 x 68.9 x 8.99 mm
  • Peso: 145 grammi
Altro: 
  • Scocca rinforzata con il Kevlar
  • Rivestimento anti-spruzzo
  • MOTOCAST, applicazione per lo streaming di file audio e video "Azioni intelligenti"
  • Quickoffice, GoToMeeting, MOTOPRINT
  • Netflix, Blockbuster, Amazon Kindle, Let's Golf 2, Madden NFL 12, NFL Mobile, Slacker
  • Sistema di codifica dei dati personali (posta, contatti, calendario)
  • Sensori: accelerometro, bussola
  • Formati audio supportati: MP3, AAC, AAC+, eAAC+, WMA, WAV, AMR, MID
  • Formati video supportati: MPEG4, H.263, H.264, WMV
  • Audio Stereo 3D
Immagini: 
Motorola DROID RAZR MAXX
Motorola DROID RAZR MAXX
Motorola DROID RAZR MAXX
Sistema Operativo: 
Tipologia: 
Soggetto: 
Produttori: