Home > News > MobileFusion: lo scanning 3D secondo Microsoft

MobileFusion: lo scanning 3D secondo Microsoft

MobileFusion

Un paio di settimane fa vi abbiamo mostrato la nuova collaborazione fra Intel e Google atta a portare le rispettive tecnologie proprietarie di mappatura 3D (RealSense per Intel e Project Tango per Google) insieme, all’interno di uno smartphone Android (Project Tango e Intel RealSense si uniranno su Android). Gli sviluppatori di Microsoft invece stanno tentando una strada un po’ diversa che porterà a risultati sicuramente inferiori dal punto di vista della qualità ma avrà senza dubbio un’audience superiore, visto che potrà essere applicato a qualunque smartphone.

Il progetto in questione si chiama MobileFusion e permetterà di effettuare lo scanning 3D di un determinato soggetto sfruttando semplicemente la fotocamera posteriore del nostro smartphone ed un potente algoritmo di riconoscimento. Il risultato sarà immediato, consentendoci così di vedere subito come è stato mappato quel determinato soggetto.

Il principio di funzionamento di MobileFusion si basa sulla cattura di immagini multiple scattate da diverse angolazioni. Da questo punto di vista, il funzionamento viene descritto come simile all’occhio umano.

La prima apparizione di MobileFusion avverrà sul finire del mese di Settembre presso l’ISMAR 2015 (International Symposium on Mixed and Augmented Reality) a Fukuoka (Giappone). Qui di seguito vi lasciamo con il video ufficiale rilasciato da Microsoft:

VIA