Home > Applicazioni > Microsoft apre le porte del Windows Store anche alle app desktop di terze parti

Microsoft apre le porte del Windows Store anche alle app desktop di terze parti

Microsoft apre le porte del Windows Store anche alle app desktop di terze parti

Il principio generale su cui si basa il sistema operativo Windows 10 è l’utilizzo dello stesso OS su tutte le piattaforme hardware al momento disponibili sul mercato. Di fatti, Windows 10 funziona dagli smartphone ai tablet, passando ai PC e persino all’Xbox. Tuttavia, fino ad ora vi è stato un grande limite in tutto ciò rappresentato dall’assenza delle app desktop sul Windows Store. Il famigerato Desktop Bridge infatti non è mai entrato effettivamente in funzione.

Per chi non lo sapesse, il Desktop Bridge prevede che gli sviluppatori modifichino leggermente i propri software desktop al fine di trasformarli in app UWP (Universal Windows Platform) e permettere il loro utilizzo su tutti i dispositivi dotati di Windows 10.

Fortunatamente Microsoft ha finalmente aperto le porte del Windows Store a questo tipo di software, permettendo agli sviluppatori di utilizzare il Desktop Bridge. I primi software desktop disponibili in questo senso sono Evernote, Arduino IDE, doubleTwist, PhotoScape, MAGIX Movie Edit Pro, Virtual Robotics Kit, Relab, SQL Pro, Voya Media e Predicted Desire.

Ovviamente queste nuove UWP app hanno al loro interno implementata la porzione di codice che gli permette di essere utilizzati mediante Continuum. E’ infatti Contnuum la vera chiave di volta, che permetterà l’utilizzo di software desktop sia sul display dello smartphone che sul grande schermo.

VIA  FONTE