Home > News > LG Optimus Pro: hands-on e prime impressioni d’uso

LG Optimus Pro: hands-on e prime impressioni d’uso

E' giunto da poco in redazione l'LG Optimus Pro, smartphone Android 2.3.4  Gingerbread rivolto all'utenza business ed a chi non sa rinunciare alla tastiera QWERTY fisica. Iniziamo a conoscerlo più nel dettaglio con il nostro hands-on e le prime impressioni d'uso.

lg optimus pro

La prima cosa che colpisce non appena si inizia ad osservare l'LG Optimus Pro è il form-factor. LG propone un dispositivo in formato candy-bar con display touch-screen da 2.8" e tastiera QWERTY fisica. Tale soluzione è poco diffusa in ambito Android, ma decisamente accattivante per chi fa grande uso della messaggistica.

Il display è apparso luminoso e ben contrastato, anche se la risoluzione da 320x240 pixel potrebbe creare qualche problema di compatibilità con alcune applicazioni. Una risoluzione standard come la 320x480 sarebbe stata forse più indicata anche per innalzare il livello di densità di pixel.

L'altro aspetto degno di attenzione in prima battuta è la solidità costruttiva. Nonostante sia realizzato in materiali plastici, l'LG Optimus Pro restituisce una sensazione di solidità. Dopo la prima accensione, poi, si inizia ad apprezzare il vantaggio di avere a disposizione il duplice strumento di input: touch-screen e tastiera fisica.

L'LG Optimus Pro è dotato di fotocamera da 3MP sprovvista di flash, adatta a soddisfare le aspettative di un utente che usa lo smartphone principalmente per lavoro e non come strumento di svago. Nella parte posteriore del device, caratterizzata da una finitura leggermente gommata, piacevole al tatto, è collocato anche l'altoparlante esterno che in prima battuta ci è apparso di buona fattura.

Sempre restando in tema di audio, nella nostra prima giornata di utilizzo, abbiamo potuto constatare che la qualità della altoparlante interno è molto buona, come da tradizione LG.

lg optimus proasus transformer prime
Il frontale e la parte posteriore dell'LG Optimus Pro

lg optimus proasus transformer prime
Sul bordo inferiore troviamo il forellino del microfono, sul bordo superiore il jack delle cuffie e il pulsante di accensione

lg optimus proasus transformer prime
Nel bordo destro è situato il connettore microUSB, mentre lungo il bordo sinistro si trova il bilanciere del volume

L'elemento che per certi versi può essere considerato la vera "killer application" dell'LG Optimus Pro è la tastiera QWERTY fisica. LG ha scelto una soluzione "inconsueta", ovvero quella di contenere la larghezza della tastiera per non far lievitare eccessivamente gli ingombri del device e l'altezza per  lasciare spazio al display da 2.8". L'effetto finale è che i tasti appaiono un po' ravvicinati, pur restando ugualmente fruibili.

Dopo qualche minuto per familiarizzare con la QWERTY si iniziano ad apprezzare le sue qualità. Il design dei tasti è tutt'altro che casuale: la metà destra e la metà sinistra della tastiera hanno tasti con inclinazione differente per facilitare l'input del testo con due mani. Anche se un po' scomoda, dopo un po' di allenamento, la digitazione dei testi può essere eseguita anche con una sola mano. Gli utenti particolarmente legati alla tastiera QWERTY potrebbero avvertire l'assenza di uno strumento di input ulteriore (es. una croce direzionale o un trackpad), ma non dimentichiamo che l'LG Optimus Pro mette a disposizione dell'utente un touchscreen capacitivo.

lg optimus pro
La tastiera QWERTY fisica è indubbiamente uno degli elementi più interessanti dell'LG Optimus Pro

Nella nostra prima giornata d'uso abbiamo apprezzato le doti velocistiche dell'LG Optimus Pro che ci ha accompagnato nella nostra lavorativa in maniera efficiente. Abbiamo sin da subito sfruttato le possibilità offerte dal sistema operativo Android ed utilizzato in nostro account Gmail per la sincronizzazione della posta elettronica in modalità push. Nel momento in cui scriviamo la batteria ha fatto arrestare la lancetta sulla percentuale del 67%, continuando ad utilizzare le reti 3G, i dati sempre attivi e la sincronizzazione dei nostri account di mail e Twitter. In proiezione i risultati appaiono incoraggianti.

Unico piccolo appunto che dobbiamo effettuare riguarda la segnalazione della memoria in esaurimento da parte del sistema operativo, che in un paio di occasioni non ci ha consentito di portare a buon fine l'attività che stavamo svolgendo. Valuteremo nel corso della nostra futura recensionese i 256 MB si riveleranno o meno sufficienti a svolgere i task quotidiani.

Nel darvi appuntamento alla recensione completa che pubblicheremo tra qualche giorno, vi ricordiamo le specifiche tecniche dell'LG Optimus Pro con la nostra scheda.

Fonte: AgeMobile

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

E' giunto da poco in redazione l'LG Optimus Pro, smartphone Android 2.3.4  Gingerbread rivolto all'utenza business ed a chi non sa rinunciare alla tastiera QWERTY fisica. Iniziamo a conoscerlo più nel dettaglio con il nostro hands-on e le prime impressioni d'uso.

lg optimus pro

La prima cosa che colpisce non appena si inizia ad osservare l'LG Optimus Pro è il form-factor. LG propone un dispositivo in formato candy-bar con display touch-screen da 2.8" e tastiera QWERTY fisica. Tale soluzione è poco diffusa in ambito Android, ma decisamente accattivante per chi fa grande uso della messaggistica.

Il display è apparso luminoso e ben contrastato, anche se la risoluzione da 320×240 pixel potrebbe creare qualche problema di compatibilità con alcune applicazioni. Una risoluzione standard come la 320×480 sarebbe stata forse più indicata anche per innalzare il livello di densità di pixel.

L'altro aspetto degno di attenzione in prima battuta è la solidità costruttiva. Nonostante sia realizzato in materiali plastici, l'LG Optimus Pro restituisce una sensazione di solidità. Dopo la prima accensione, poi, si inizia ad apprezzare il vantaggio di avere a disposizione il duplice strumento di input: touch-screen e tastiera fisica.

L'LG Optimus Pro è dotato di fotocamera da 3MP sprovvista di flash, adatta a soddisfare le aspettative di un utente che usa lo smartphone principalmente per lavoro e non come strumento di svago. Nella parte posteriore del device, caratterizzata da una finitura leggermente gommata, piacevole al tatto, è collocato anche l'altoparlante esterno che in prima battuta ci è apparso di buona fattura.

Sempre restando in tema di audio, nella nostra prima giornata di utilizzo, abbiamo potuto constatare che la qualità della altoparlante interno è molto buona, come da tradizione LG.

lg optimus proasus transformer prime
Il frontale e la parte posteriore dell'LG Optimus Pro

lg optimus proasus transformer prime
Sul bordo inferiore troviamo il forellino del microfono, sul bordo superiore il jack delle cuffie e il pulsante di accensione

lg optimus proasus transformer prime
Nel bordo destro è situato il connettore microUSB, mentre lungo il bordo sinistro si trova il bilanciere del volume

L'elemento che per certi versi può essere considerato la vera "killer application" dell'LG Optimus Pro è la tastiera QWERTY fisica. LG ha scelto una soluzione "inconsueta", ovvero quella di contenere la larghezza della tastiera per non far lievitare eccessivamente gli ingombri del device e l'altezza per  lasciare spazio al display da 2.8". L'effetto finale è che i tasti appaiono un po' ravvicinati, pur restando ugualmente fruibili.

Dopo qualche minuto per familiarizzare con la QWERTY si iniziano ad apprezzare le sue qualità. Il design dei tasti è tutt'altro che casuale: la metà destra e la metà sinistra della tastiera hanno tasti con inclinazione differente per facilitare l'input del testo con due mani. Anche se un po' scomoda, dopo un po' di allenamento, la digitazione dei testi può essere eseguita anche con una sola mano. Gli utenti particolarmente legati alla tastiera QWERTY potrebbero avvertire l'assenza di uno strumento di input ulteriore (es. una croce direzionale o un trackpad), ma non dimentichiamo che l'LG Optimus Pro mette a disposizione dell'utente un touchscreen capacitivo.

lg optimus pro
La tastiera QWERTY fisica è indubbiamente uno degli elementi più interessanti dell'LG Optimus Pro

Nella nostra prima giornata d'uso abbiamo apprezzato le doti velocistiche dell'LG Optimus Pro che ci ha accompagnato nella nostra lavorativa in maniera efficiente. Abbiamo sin da subito sfruttato le possibilità offerte dal sistema operativo Android ed utilizzato in nostro account Gmail per la sincronizzazione della posta elettronica in modalità push. Nel momento in cui scriviamo la batteria ha fatto arrestare la lancetta sulla percentuale del 67%, continuando ad utilizzare le reti 3G, i dati sempre attivi e la sincronizzazione dei nostri account di mail e Twitter. In proiezione i risultati appaiono incoraggianti.

Unico piccolo appunto che dobbiamo effettuare riguarda la segnalazione della memoria in esaurimento da parte del sistema operativo, che in un paio di occasioni non ci ha consentito di portare a buon fine l'attività che stavamo svolgendo. Valuteremo nel corso della nostra futura recensionese i 256 MB si riveleranno o meno sufficienti a svolgere i task quotidiani.

Nel darvi appuntamento alla recensione completa che pubblicheremo tra qualche giorno, vi ricordiamo le specifiche tecniche dell'LG Optimus Pro con la nostra scheda.

Fonte: AgeMobile

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: