Home > News > LG Optimus L5 II Dual Special Edition: ecco la variante elegance

LG Optimus L5 II Dual Special Edition: ecco la variante elegance

LG-Optimus-L5-II-Dual-Special-Edition

LG, nonostante lo sviluppo di recenti top di gamma come l’LG G2, non vuol fermarsi e dal punto di vista marketing, per favorire le vendite, ha iniziato una ridistribuzione di alcuni modelli, cercando di riproporli correttamente rivisitati su dei mercato ritenuti chiave, come ad esempio l’emergente russo dove le possibilità sono abbastanza ampie e per questo motivo ha ufficializzato una variante in stile elegance di un suo celebre modello dotato di tecnologia Dual-SIM, ovvero l’LG Optimus L5 II Dual Special Edition.

Il device in questione è stato rimodellato nella scocca esterna cercando di correggere il meno possibile ma con un impatto tale da renderlo quasi un modello nuovo, a tal scopo sono state applicati dei motivi floreale, accuratamente studiati, sulla back cover, mentre per quanto riguarda le specifiche tecniche non sono state apportate modifiche sostanziali, lasciando il device com’era: processore MediaTek con frequenza di 1 GHz, associato ad un display da 4 pollici con risoluzione WVGA, storage interno di 4 GB ed ovviamente la fotocamera posteriore da 5 megapixel, il tutto per una componentistica hardware di certo non da top di gamma, ma essenziale per un utilizzo quotidiano e con stile, non a caso di punta ad ottenere ottimi rendimenti da questo dispositivo.

Il lancio sul mercato russo avverrà col prezzo startup di 256 dollari, circa 191 euro al cambio attuale, una strategia, quella scelta dal colosso coreano, volto a competere nel settore coi principali competitors come la serie la-fleur realizzata da Samsung, con un prezzo ugualmente competitivo che possa facilitare le vendite a fornire al device la spinta necessaria per potersi facilmente affermare.Per il momento il modello è stato escluso dalla distribuzione europea ma tale scelta potrebbe andare incontro a dei cambiamenti qualora l’LG Optimus L5 II Dual Special Edition dovesse ottenere ottimi risultati sul mercato russo con feedback tali da far presupporre un successo analogo anche in Europa, per adesso chi lo volesse può soltanto ricorrere all’importazione.