Home > Smartphone > LG G Flex: quanto può flettersi senza rompersi?

LG G Flex: quanto può flettersi senza rompersi?

Poche settimane fa LG ha presentato G Flex, una versione curvata del top di gamma G2. Probabilmente è un antagonista per il Galaxy Round di casa Samsung, basato su Note 3.

Ma quanto può influire una curvatura sulla resistenza di device come G Flex?

Nel caso di G Flex, sembra che la curvatura non infici la resistenza complessiva del device.

Il device è stato sottoposto in due casi con il display rivolto verso la superficie di appoggio, ad un carico applicato sulla cover posteriore. In un caso, il test è stato effettuato anche applicando il carico al lato superiore ed inferiore del device, con la cover rivolta verso la superficie di appoggio

In tutti i casi, sembra che il G Flex non soffra minimamente delle flessioni che gli sono state imposte.

Anche se, a detta di chi ha fatto il test, si è dovuto applicare una grande forza sul device, e che quindi ciò non dovrebbe accadere regolarmente durante il normale uso, sembra che, nel caso in cui si applichino accidentalmente delle forze sul dispositivo, è possibile dormire sogni tranquilli.

Ciò non vuol dire che ci si può dimenticare della cura del proprio dispositivo, magari costato un bel po’.

LG G Flex è solo il primo dispositivo curvo di LG, ma sembra già un ottimo punto di partenza. Oltre a questa inaspettata dote, vi è la cover posteriore, che a detta di LG è capace di riparare da sola i piccoli graffi che si possono formare nell’ utilizzo quotidiano.

Che ne pensate?

Via