Home > Guide > LG G Flex: riepilogo delle sue innate caratteristiche

LG G Flex: riepilogo delle sue innate caratteristiche

lg g flex

lg g flex

Presentato ufficialmente qualche giorno fa, il nuovo LG G Flex segna letteralmente una svolta nella produzione di dispositivi mobili. Il nuovo gioiellino targato LG rivestirà il ruolo di primo dispositivo mobile con la caratteristica di possedere un corpo pieghevole.

Ciò è stato possibile grazie all’utilizzo di diversi materiali, che hanno permesso di rendere display e batteria ambedue flessibili. Negli ultimi giorno le novità svelate sul nuovo LG G Flex hanno accentuato l’attenzione della numerosa utenza, grazie alla “bizzarra” abilità di “auto-ripararsi“.

Roba da film di fantascienza potrebbe insinuare qualcuno. Eppure è cosi. Il primo smartphone pieghevole ha anche la dalla sua parte il vantaggio di non temere i graffi nella parte posteriore. Ha chiunque sarà capitato di poggiare lo smartphone (senza cover) su di una superficie abbastanza rugosa, che non tarda a graffiare il nostro gioiellino. Con il nuovo LG G Flex un “disastro” tale potrà essere evitato.

Il device sopporta ben 40 chili di carico sulle proprie “spalle”, anche stando a “faccia” in giù. Tra le altre features uniche di questo nuovo dispositivo vi è la possibilità di utilizzarlo in modalità multi-finestra, simile all’omonima modalità di Samsung, che ci consentirà di dividere il display in due parti, ognuna indipendente dall’altra.

In un quadro generale queste sono le caratteristiche uniche del nuovo LG G Flex. Voi cosa ne pensate? Comprereste una smartphone con tali specifiche? Fatecelo sapere al più presto.