Home > Applicazioni > La condivisione della posizione di Google Maps ora mostra anche la percentuale della batteria

La condivisione della posizione di Google Maps ora mostra anche la percentuale della batteria

Google Maps

Qualche mese fa gli sviluppatori di Google hanno aggiunto un’utile funzione a Google Maps che permette la condivisione della propria posizione, con aggiornamenti ogni pochi secondi, a contatti specifici. Si tratta di un qualcosa di particolarmente utile per i genitori per avere un modo per conoscere dove si trovano i loro figli.

Nelle scorse ore questa funzionalità è stata ulteriormente migliorata. Durante la condivisione della posizione su Google Maps adesso, oltre ai dati GPS dello smartphone, viene condivisa anche la percentuale di batteria

Mostrando alle persone di cui vi fidate che la batteria è quasi scarica, ad esempio, probabilmente non saranno così preoccupate nel caso in cui non riescano a contattarvi per la prossima ora.

È un piccolo cambiamento con un grande potenziale in fatto di sicurezza. Per poter abilitare la condivisione della posizione, è necessario semplicemente aprire l’app, andare al menu laterale, quindi tappare su Condivisione della posizione e scegliere a chi si vuole inviare la posizione.

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento o nel caso vorreste scaricare l’app per la prima volta, vi basterà cliccare sugli app box sottostanti che vi riporteranno direttamente sulla pagina dedicata del Play Store e dell’App Store.

Maps - Navigazione e trasporti
Maps - Navigazione e trasporti
Google Maps - Navigazione GPS
Google Maps - Navigazione GPS
Developer:
Price: Free

In alternativa, solo per coloro che hanno uno smartphone o un tablet Android, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente (APK Mirror non è mai stato colpito da falle di sicurezza). In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

VIA