Home > News > iWatch con display OLED curvo in arrivo ad Ottobre

iWatch con display OLED curvo in arrivo ad Ottobre

Continuano a susseguirsi le indiscrezioni a riguardo dell’iWatch, l’orologio intelligente che l’azienda di Cupertino potrebbe lanciare in autunno insieme al rilascio per gli utenti della nuova versione del sistema operativo mobile iOS 8, quest’ultimo presentato qualche giorno fa.

Questo è quanto ci viene suggerito da un report proveniente dal Giappone, per l’esattezza dalla testata giornalistica finanziaria Nikkei che, spesso, si è dimostrata affidabile per alcune informazioni lasciate trapelare a riguardo dei prodotti marchiati con la mela morsicata.

iwatch_home_insert_nikkei

Apple iWatch: le ultime indiscrezioni secondo la rivista giapponese Nikkei

Stando a quanto dichiarato dalla fonte, Apple avrebbe ben chiare le specifiche tecniche definitive dell’iWatch, un wearable device che molto probabilmente sarà lanciato nel mese di Ottobre.

Ma non è tutto e, infatti, sempre dalla relazione di Nikkei arrivano altri interessanti dettagli, che confermerebbero i precedenti rumor sull’adozione di una forma rotonda, simile ad un orologio tradizionale, per il display dell’iWatch,  ma lo schermo sarebbe anche leggermente curvo e basato sulla tecnologia OLED.

Inoltre l’iWatch proprio per quanto riguarda lo schermo, dovrebbe essere proposto in due dimensioni, quindi sarebbe proposta una versione femminile con display da 1,3 pollici ed un modello maschile da 1,5/1,7 pollici.

Ulteriore indiscrezioni vengono fuori anche per quanto riguarda le funzioni dell’iWatch, sebbene non ci riferiscano nulla di nuovo, rimanendo in linea con le informazioni trapelate durante gli ultimi mesi, ossia di un dispositivo indossabile che avrà una lunga serie di funzionalità biometriche tra le quali l’analisi del consumo di calorie, il monitoraggio del sonno, dell’ossigenazione del sangue e così via dicendo.

Improbabile, invece, sembra la possibilità che l’iWatch venga dotato del rilevatore di glucosio nel sangue, infatti gli analisti la definiscono particolarmente remota proprio perché si tratta di una tecnologia complessa per poter essere inserita in uno strumento di piccole dimensioni.

Per concludere, pare che l’iWatch potrà funzionare anche in modalità stand-alone, sebbene l’abbinamento con un altro dispositivo Apple, ossia uno smartphone o un tablet dell’azienda di Cupertino, renderebbe al meglio le funzionalità dello smartwatch e, proprio per questo motivo, alcuni già ipotizzano pacchetti in bundle con l’iPhone 6, che potrebbero andare a ruba durante le festività natalizie.

Via