Home > Apple > iPhone X non è tanto difficile da riparare | Teardown

iPhone X non è tanto difficile da riparare | Teardown

Ieri iPhone X è entrato ufficialmente nel mercato italiano al prezzo base di 1.189 euro. Alcune redazioni internazionali però hanno avuto l’opportunità di provarlo con qualche giorno di anticipo. Fra di queste vi è stata anche iFixit che, approfittando del momento, ha realizzato la sua classica guida al disassemblaggio.

Dai test condotti dai ragazzi di iFixit è venuto fuori che iPhone X non è poi neanche tanto difficile da disassemblare, a differenza di quanto si poteva pensare inizialmente. La parte pi interessante delle componenti interne dello smartphone è senza dubbio la TrueDepth Camera, grazie alla quale è possibile appare il viso in 3D e usufruire del Face ID.

iPhone X ha in realtà due batterie differenti

Particolare interesse riveste anche la batteria che, a differenza della concorrenza, è suddivisa in due con una forma a L. In prativa, iPhone X utilizza due diverse batterie posizionate in maniera tale da rendere fossile ottimizzare al meglio il posizionamento delle altre componenti.

La scheda logica, nonostante abbia connessi praticamente le stesse componenti di iPhone 8 Plus, ha delle dimensioni del 30% inferiori. Tutte queste ottimizzazioni hanno permesso ad Apple di ridurre al minimo le dimensioni generali dello smartphone.

Il punteggio assegnato da iFixit al livello di riparabili di iPhone X è di 6 su 10. Con il nuovo top di gamma di casa Apple più che su ogni altri dispositivi vi consigliamo di affidarvi al colosso di Cupertino per ogni eventuale problema, almeno finché lo smartphone è in garanzia. C’è da dire comunque che, anche così, i prezzi per le riparazioni non sono affatto economici.

Per maggiori informazioni su come disassemblare iPhone X, vi rimandiamo alla guida ufficiale pubblicata da iFixit.

VIA